Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

I messaggi in codice della regina Elisabetta II attraverso la sua borsetta

L'accessorio regale tenuto sempre sotto controllo a distanza.

regina Elisabetta II
Courtesy Photo

Amatissima dai suoi sudditi che ne apprezzano lo stile, la coerenza e la sobrietà, fatta eccezione per i suoi pittoreschi cappellini, la regina Elisabetta II appare sempre pacata e composta. Una tranquillità resa possibile anche dal fatto che è sempre "in connessione" con i suoi assistenti grazie alla sua borsetta attraverso la quale può mandare loro svariati messaggi in codice.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

A decifrare e svelare alcuni di questi messaggi sono stati, tra gli altri, il biografo reale Sally Bedell Smith e Phil Dampier e Ashley Walton, autori di What’s in the Queen’s Handbag: And Other Royal Secrets. Per comunicare con i suoi addetti durante gli incontri con le folle la regina usa un codice speciale: la borsetta. Oltre a contenere uno specchietto, un rossetto, una foto di famiglia, una penna, delle mentine, delle caramelle al cioccolato, degli occhiali da lettura e, a volte, una piccola macchina fotografica, questo accessorio le serve per inviare messaggi in codice ali suoi assistenti e per chiedere loro, qualora fosse necessario, un pronto intervento.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Qualche esempio? Se la appoggia sul tavolo significa che il pranzo o la cena finiranno nel giro di pochi minuti, mettendola a terra indica che la conversazione è poco interessante. In questo caso qualcuno la raggiungerà quanto prima ricordandole l’appuntamento successivo. Se la passa da un braccio all'altro vuol dire che una persona la intrattiene troppo a lungo. Se invece la tiene a sinistra e tiene i guanti nella mano destra significa che tutto va bene. Il gesto più preoccupante? Se si sfila l'anello significa che deve essere salvata immediatamente!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip