Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Ho provato a vivere come Gwyneth Paltrow. Ecco perché ho resistito solo tre giorni

Una brillante editor di ManRepeller ci ha provato: ed ecco perché vivere come la diva più healthy di Hollywood è QUASI impossibile.

Getty Images

«La prima cosa che ho fatto quando ho iniziato la mia missione per vivere come Gwyneth Paltrow, è stata prendere un bel pettine e farmi una riga drittissima al centro della testa. Questo lo step numero uno verso l’ascensione». La più che abile penna di ManRepeller.com Harling Ross ha provato a vivere come una delle dive più healthy di Hollywood. E ce lo ha raccontato passo dopo passo. Il risultato? Very transitorio. Nota a margine: GRAZIE Harling Ross per averlo provato con così tanta ironia aggiunta.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

«Sono partita chiedendomi “innanzitutto chi è Gwyneth Paltrow"?Un giorno sta lì a bere i suoi frullatoni di aria e smart foods, l’altro invece fuma sigarette e si fionda su trattamenti al laser. Così impegnata che pare avere mille cloni. Siamo sicuri che Gwyneth sia umana al 100%?». Per darsi una risposta, la Ross ha schematizzato in 3 maxi sezioni la vita - e l’anima - della sua beniamina. E ha iniziato a copiarla spudoratamente (o quasi)!

Last sunset in #umbria

A post shared by Gwyneth Paltrow (@gwynethpaltrow) on

PRIMO GIORNO: Il mio corpo è un tempio

«Non esiste un’intervista, un’ospitata, un post sui social in cui Gwyneth Paltrow non associ il suo - splendido - corpo ad un tempio. Da onorare day by day. Come? E qui viene il bello».
«Il blog di Gwyneth Paltrow, Goop, parla di “regole detox” da seguire religiosamente, manco a dirlo. Alcol, caffeina, zuccheri raffinati, glutine, soia, mais e i cosiddetti nightshades (ortaggi che amano l’ombra come patate o peperoni) sono assolutamente off-limits». «Chicca ulteriore: il latte di capra. Gwyneth ne beve in quantità per “ripulire” il corpo da parassiti - ce li abbiamo tutti, sappiatelo».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

«Non avendo sotto casa una fattoria, non sono riuscita a procurarmi il “vero latte di capra crudo”, tanto caro alla Paltrow e alla sua omeopata-nutrizionista del cuore, la dottoressa Lancaster. Così ho fatto un salto al supermercato. Meglio di niente». «E vai di bicchierone di latte a colazione, allora. Per pranzo ho, invece, ordinato un piatto vegetariano alla mensa del mio ufficio. Peccato che ho potuto mangiarne solo la metà. Il resto era tutto un verdure proibite e glutine a go-go. Un’ora dopo ero nuovamente affamata». «Tornata a casa, mi sono concessa 27 minuti di rigenerante sessione full-body workout via YouTube. E in compagnia - virtuale - di Tracy Anderson, la personal trainer di Gwyneth Paltrow, aka l’essere umano “colpevole” del suo lato B da ragazzina». «Alla fine di tutti quegli esercizi, il mio corpo era simile ad una patata lessa. Altro che tempio… A cena una bella zuppa. E sono di nuovo affamata, tanto che le capre me le mangerei intere».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

SECONDO GIORNO: Gwyneth regina del clickbait

«Gwyneth Paltrow è la regina del clickbait per una serie infinita di motivi. Dalla turbolenta storia con Chris Martin alle particolari abitudini alimentari, dal gossip sulla figlia Apple a quello sui suoi gusti in fatto di vacanze. Tutte bazzecole se pensiamo all’argomento - paradiso del SEO - più scottante su Gwynny: il trattamento al vapore per la vagina. Ebbene sì, qualche tempo fa la nostra diva ha confessato questo suo segreto di beltà ai media di tutto il globo. Che sono, ovviamente, impazziti all’idea che la Paltrow si sedesse di tanto in tanto su una specie di mini-trono e regalasse al suo utero una sopraffina doccia energizzante». «Al che mi sono chiesta: dovrei farlo anche io, quindi? Dove trovo un centro del genere, visto e considerato che non abito nella trendissima LA? In realtà, dopo una breve ricerca su Yelp, ho scoperto che dalle mie parti non sono pochi i luoghi specializzati in questo tipo di servizio. Sempre dalle mie ricerche da internauta ho però appurato che i medici sconsigliano all’unanimità la cottura a vapore della vagina. Nada, magari la prossima volta».

«A proposito di vagine… Avete mai sentito parlare delle uova di giada di Gwyneth Paltrow? A quanto pare sono il suo sex toys preferito, ma sai che ti dico? Io le uova le metto solo nei burritos!»

«Dopo aver toppato pure questa seconda possibilità di clickbait stile Paltrow, mi fiondo verso un’ultima nuova peripezia: il sex bark. Un beverone apparentemente afrodisiaco

TERZO GIORNO: Gwyneth cool-girl

«”Non m’importa delle rughe. Invecchiare è bellissimo e mi sento sexy lo stesso. Non rinuncio ai Martini e alle patatine fritte. Non sarò mai una di quelle persone che sacrifica la sua vita per la bellezza”, ha affermato Gwyneth su You magazine recentemente. Il che fa di lei una vera e propria cool-girl». «Se la regola è non avere regole, quindi, inizio da subito mia cara Gwynny». «Cospargersi di contorno occhi al mattino? Nah. Trucco completo prima di uscire di casa? Nemmeno. Vadano al diavolo crusca d’avena e power bowl, a colazione mi strafogo un muffin grande quanto la mia faccia».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

«Se la Paltrow è una cool-girl anche in fatto di liaison amorose. Sarà così anche per me. “Ho una relazione rilassata e scherzosa con il mio ex marito Chris Martin. Andiamo persino in vacanza assieme e tutto fila liscio”, racconta lei ai vari magazine». «Non ho un ex marito e nemmeno un ex ragazzo con cui sia rimasta in buoni rapporti. Mi comporterò da cool girl iniziando a seguire su Instagram il mio fidanzatino della scuola media».

«Last but not least, analizziamo il 40esimo compleanno di Gwyneth Paltrow. La nostra si è regalata un viaggio in Arizona e ha pensato bene di condividerlo con i suoi follower sui social, scrivendo : “Non lo dimenticherò mai. Ho iniziato la giornata scalando le rocce. E, onestamente, è come se avessi sentito le rocce parlarmi, mi dicevano: tu sei la roccia, la nostra maestra”». «Sinceramente vorrei andare in Arizona anch’io e comunicare con le montagne come la Paltrow. E sinceramente vorrei tanto sapere se sono la maestra di me stessa e della scarpinata. L’unica cosa che adesso so, però, è che ho scritto un pezzo lunghissimo su come sia vivere come una quasi aliena. Forse è meglio che vada a dormire».

courtesy photo Instagram.com/GettyImages.com

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip