Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Joel Kinnaman è uno dei tanti BELLISSIMI motivi per fare binge watching di Altered Carbon

L'avevamo intravisto in tanti film e serie tv, ma nella nuova produzione Netflix è sempre mezzo nudo e, sì, è un gran bel vedere.

Chi è Joel Kinnaman il superfigo di Altered Carbon
Getty Images

No, non eravamo ancora sazie di Alexander Skarsgård. Sì, ci va benissimo avere anche Joel Kinnaman come nuovo idolo da venerare regalato dalla Svezia. Idolo vi pare esagerato? Mica tanto, visto che sembra una statua (Joel Kinnaman è alto 189 cm, by the way) E per non darci scampo, gli autori di Altered Carbon che è diventata serie Netflix di culto dal debutto, lo mostrano nudo come mamma e la palestra l’hanno fatto già dal primo fotogramma. Ma proprio dal primo. Grazie autori. D’altra parte, lui stesso ha dichiarato: “cosa mi tengo a fare in forma se poi non mi faccio vedere? In fondo sono un esibizionista”. Bravo ragazzo. Ora però cerchiamo di sapere qualcosa su di lui, visto che diventerà un’ossessione (sì, lo sarà). In realtà, non è proprio una nuovissima conoscenza. Andando a ritroso, abbiamo visto Joel Kinnaman in House of Cards nei panni del candidato alla presidenza Will Conway che si scontra contro lo spregiudicato Frank Underwood (e perde). Lì si notava che fosse molto bello, ma non spogliandosi mai si notava di più che fosse molto bravo. Ancora più indietro: era Stephen Holder nella serie The Killing. Era Rick Flag nel film Suicide Squad, ma c’era così tanta confusione che non spiccava molto, e poi Jared Leto Joker avrebbe rubato la scena pure a Laurence Olivier. E poi è stato Robocop nel remake del 2014, dove è incorporato nella carrozzeria di metallo e si vedeva ancora meno. Per il resto, risaldendo fino al 2002, molti ruoli non memorabili, ma con cui si è aggiudicato diversi premi e nomination come non protagonista, anche per qualcosa di bello girato in Svezia, come Easy Money.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Quanti anni ha Joel Kinnaman? Il 25 novembre ne compirà 40. È nato a Stoccolma da una terapista svedese e da un militare che ha abbandonato il fronte mentre era in Vietnam. Ennesima prova che mescolare le nazionalità fa bene: da parte del papà, Joel porta nelle vene sangue irlandese, tedesco, scozzese e inglese mentre da parte della mamma ha discendenze ucraine ebraiche. I genitori, sin dalla nascita, parlano a lui e alle 5 sorelle in due lingue diverse, il papà in inglese, la mamma in svedese. Per cui è bilingue e ha la doppia cittadinanza. Negli Usa ci va la prima volta con il programma di scambio degli studenti che lo porta in Texas per un anno. Ma non è negli Stati Uniti che comincia a fare l’attore.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

La leggenda racconta infatti che quando Joel Kinnaman aveva 11 anni, sua sorella maggiore fosse fidanzata in Svezia con un autore televisivo e che questo lo provinò e infilò in una soap opera locale. Visto che se la cavava bene, i genitori lo mandano a studiare alla Swedish Academic School of Drama di Malmo e dopo il diploma, nel 2007, inizia a ottenere un ruolo dopo l’altro. Poi decide di prendere un agente americano per tentare la fortuna anche a Hollywood. E riesce a entrare nella stessa agenzia che rappresenta Johnny Depp. La gavetta è dura: Chris Hemsworth gli soffia il ruolo nella saga di Thor. Tom Hardy quello in Mad Max Fury Road. Del cammino fino ad Altered Carbon abbiamo già parlato prima. Kinnaman è letteralmente estasiato dal ruolo di Takeshi Kovacs, il killer che vive in un epoca, fra circa 250 anni, in cui i corpi sono custodie e in caso di morte i medici non fanno altro che rimuovere dalla nuca del cadavere un chip che ne ha immagazzinato la personalità, per trasferirlo in un altro corpo adulto. “Sono un nerd fantascientifico. Sono molto attratto da questo genere di racconti distopici e adoro l'estetica cyberpunk”, ha dichiarato a Collider.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

E chi è la fidanzata di Joel Kinnaman (o direttamente moglie)? Apparentemente, Joel Kinnaman non è esattamente uno sciupafemmine. Le sue storie famose sono solo due: una con la collega Olivia Munn, durata dal 2012 al 2014. I due si erano messi insieme dopo un anno di semplice amicizia. Ma entrambi erano presissimi dagli impegni di lavoro. Lui era dovuto sparire per mesi a Toronto per girare Robocop, lei era rimasta a Los Angeles per girare le puntate di Newsroom, dove interpreta la giornalista economista Sloan Sabbith. Quando è tornato, non hanno avuto che il tempo di dirsi arrivederci perché lui è saltato subito sul set di Suicide Squad. E per farla breve, la passione si è spenta e si sono lasciati. Dopo di lei sembrava che si stesse godendo un periodo da single. Invece nel 2016 ha rivelato di essersi sposato con Cleo Wattenström, una tattoo artist (strepitosa). Nel senso che i suoi tatuaggi in chiaro scuro sono stupefacenti, e lei stessa è una bellezza atomica. Nata in Belgio, per stare vicina a Joel si è trasferita con il suo studio nel sud della California. E le loro apparizioni insieme sui red carpet sono vere e proprie evocazioni ormonali. Una coppia da tenere d’occhio. Tanto, lui non lo perdiamo certo di vista.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip