Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

La mia prima volta sullo schermo? Con Frank Sinatra : Gina Lollobrigida oggi ripercorre 60 anni EPOCALI"

Intervista esclusiva alla LOLLO in quel di Los Angeles (dove finalmente riceve una stella sulla Walk of Fame di Hollywood).

Gina Lollobrigida oggi ripercorre la sua carriera E-P-O-C-A-L-E
Courtesy Image

“Se mi lasciate da sola senza parlarmi per cinque minuti mi addormento!”. Così esordisce sua altezza Gina Lollobrigida all'Istituto Italiano di Cultura LA. Dopo il lungo viaggio che l’ha portata a Los Angeles, in occasione di Filming on Italy, il festival in programma per tre giorni nato in collaborazione tra Agnus Dei di Tiziana Rocca, l’Istituto Italiano di Cultura Los Angeles e il suo Direttore Valeria Rumori, che ha onorato anche Monica Bellucci. Altro riconoscimento importante, la famosa "stella" sulla Walk of Fame di Hollywood, annunciata in occasione del 90esimo compleanno lo scorso 4 luglio, e ricevuta il 1 febbraio 2018. La cerimonia è stata presenziata dal Console Generale Antonio Verde a Hollywood e Vine Boulevard che ha dato a Gina Lollobrigida la stella numero 14 a riportare un nome italiano. Grazie a questa occasione l’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles le ha consegnato il premio IIC Los Angeles Creativity Award, riconoscimento all’eccellenza italiana nel mondo, e il Filming On Italy Life Achievement Award che le sarà consegnato da Danny Huston figlio del grande John che nel 1954 diresse la Lollobrigida in Il tesoro dell'Africa, suo film d’esordio negli States. La Lollobrigida negli Stati Uniti è sempre stata un'icona di stile, la sua popolarità l’ha portata sulla copertina del Time. Oltre ad una carriera straordinaria che conta oltre 60 titoli con i più grandi attori del cinema internazionale, Gina Lollobrigida oggi ha ritrovato altri successo come fotografa, pittrice e scultrice. “Sono stata viziata dalle star americane” esordisce La Lollo nazionale durante la nostra intervista, "fin dal primo momento, quando girai il mio primo film con la MGM insieme a Frank Sinatra. Mi ricordo che mi trattò come una regina. Non lo dimenticherò mai".

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Courtesy Image

La gente l’ha ricevuta come se non fosse passato neanche un giorno dall’ultima volta che era qui. Si aspettava di ricevere tutto questo amore da Hollywood?
Sono molto commossa. Non me l'aspettavo, dopo così tanti anni, di ricevere tanto affetto. E invece, mamma mia quanti anni! Non li ho contati ma comunque dal 50 è parecchio assai. Era proprio ieri!

La Bersagliera, la donna più bella del mondo, la Lollo. Qual è il modo in cui preferisce essere definita?
Oddio… Voglio essere ricordata sopratutto come artista. Poi fotografa, scultrice, disegnatrice e anche attrice, perché no?

È sempre stato il suo sogno diventare artista?
Beh si, magari anche cantante. Ma non avevo tempo di fare tutte queste cose, e quindi alla fine ho scelto le più importanti. Il cinema perché la popolarità che ti può dare è più immediata, diventi una star da un giorno a un altro, e quindi è molto interessante. E poi essere una brava fotografa o scultrice è molto più difficile!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

C'e’ una cosa che avrebbe voluto fare e non ha fatto?
Sì, la cantante. Non era male come carriera, avevo una bella voce, ma poi l’ho perduta per strada perché per cantare bene bisogna fare tanto esercizio.

Molti uomini si sono innamorati di lei. Ce n'è uno che le abbia mai detto di no?
Un uomo che ha detto di no a me? Non me lo ricordo (ride), forse non è mai esistito!

Courtesy Image

Come sa, 124 donne artiste italiane hanno firmato una lettera manifesto, perché è arrivato il tempo per le donne di farsi ascoltare, non solo per quanto riguarda le molestie, ma anche per cercare di cambiare il mondo del business...
Sì, era dall’altro ieri che questo doveva succedere! Per le donne fare dei passi avanti è difficile, questi uomini prendono troppo posto, e invece dobbiamo avere parità. Non so quando ci arriveremo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Secondo lei cambierà qualcosa per le donne dopo l’esplosione di questo movimento?
Non lo so, ma so che ci anche altri problemi altrettanto importanti che andrebbero risolti immediatamente.

A proposito di Filming on Italy. Lei ha fatto uno dei piu’ bei film del cinema italiano, Torna a Settembre con Rock Hudson: che ricordo ha di quel film?
Rock Hudson era una persona squisita, un’attore formidabile. Il film era allegro, una commedia molto carina, che ha avuto molto successo. Con lui ho fatto due film, l’altro era Strani compagni di letto, di lui ho dei ricordi meravigliosi, era straordinario, un gentiluomo.

È vero che vorrebbe pubblicare altri libri?
Sì, continuo a lavorare, a viaggiare e a creare opere d’arte. Ne ho realizzate dieci, ma ne ho altre cinque in programma. Non so se mi daranno il tempo, comunque ci proverò.

Courtesy Image

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip