Calmi tutti: quest'anno Olivia Newton-John compie 70 anni (noooo, lei NO please!)

Proprio nel 40ennale di Grease la dolce Sandy diventa a tutti gli effetti una "signora" (ma allora perché sembra ancora una ragazzina?).

Getty Images

E pensare che al tempo, nel 1978, Grease era considerato un film un po’ scabroso per quella faccenda di Rizzo che temeva di avere “una pagnotta nel forno” (ovvero: credeva di essere incinta). Le sorelle maggiori non ci portavano le minori per non scandalizzarle e ora che, a pensarci, tutto questo fa solo tenerezza, Grease è una delle pellicole più amate in assoluto e passerà alla storia come l’evento che ha reso Olivia Newton-John un’icona di fine anni 70. Il duetto Olivia Newton-John John Travolta sulle note di You’re The One That I Wantrimane memorabile, ed è ancora strapieno di appeal. Chi lo vede per la prima volta, con quelle ambientazioni coloratissime (un sacco di rosa), le pettinature e i look anni 50, rimane folgorato. In Grease Olivia interpretava Sandy, la ragazzina per bene che si trasforma in seduttrice del bullo Danny Zuko. Quel suo viso particolare, con gli occhioni da cerbiatta, il nasino a patata e i denti amorevolmente vistosi, ce l’ha resa simpatica dalla prima occhiata. Poi l’abbiamo vista ballare, l’abbiamo sentita cantare, ed è stato amore puro.

Getty Images

Olivia Newton John, biografia. Curioso che molti credano che sia americana. Olivia è nata a Cambridge, nel Regno Unito, il 26 settembre 1948. La mamma è un’ebrea tedesca mentre il papà è di origine gallese. Suo nonno materno era il fisico e matematico tedesco Max Born, che vinse un premio Nobel per la fisica. Olivia aveva anche una sorella, l'attrice Rona Newton-John, che purtroppo morirà di cancro nel 2013. Quando Olivia aveva solo 5 anni la famiglia si è trasferita in Australia perché a suo padre era stato offerto un lavoro come professore in un'università di Melbourne. In Australia, dove ha trascorso la sua infanzia e adolescenza, la futura Sandy ha studiato quindi all'Università di Melbourne, e inizierà a cantare già da teenager. Olivia Newton John, canzoni. Il suo primo album si intitola If Not For You. Olivia lo registra nel 1971 e ne vengono estratti tre singoli di discreto successo. Nel 1974 rappresenta il Regno Unito all'Eurovision Song Contest e si piazza in quarta posizione. Il suo terzo album If You Love Me, Let Me Know scala la top-ten e le dà parecchie soddisfazioni professionali. Nel 1975 decide di andare a vivere negli Stati Uniti. E nella terra del sogno americano, miss Newton-John riesce a ritagliarsi il suo spazio nella musica pop e anche nel country.

Getty Images

Olivia Newton John in Grease. No, Olivia non credeva di poter ottenere quella parte. Aveva un forte accento australiano e, soprattutto, aveva ormai 29 anni. Troppi per interpretare una studentessa del college, troppi per essere accostata al 24enne John Travolta. Ma i produttori avevano deciso che Sandy doveva essere lei, e avevano ragione. Anche John si dichiarò assolutamente favorevole, voleva fare quel film con lei e nessun altra. La fecero lavorare di dizione per smorzare l’accento, e poi iniziarono le riprese. “Non avrei mai immaginato che 30 anni dopo mi sarei trovata ancora ospite in tv per parlare di Grease”, ha detto Newton-John in un’intervista del 2008. Quest’anno si ritroverà ANCORA a parlarne per il 40esimo anniversario. L’anno dopo, il 1979, Olivia partecipa al concerto di musica di beneficenza per l'UNICEF, al fianco di artisti come i Bee Gees, ABBA, Donna Summer, Rod Stewart. Il grande successo planetario di Grease induce i produttori a scritturarla ancora per altre pellicole, ma senza mai ripetere quel successo. In particolare, si era puntato molto sul musical del 1980 Xanadu, che non ha riscosso successo nonostante fosse affiancata da Gene Kelly. Si riprovò a metterle vicino John Travolta in Due come noi, dove Olivia Newton John canta Twist of fate. Ma i fasti di Grease non si ripetono. Va meglio con la musica: le sue canzoni hanno raggiunto cinque volte il primo posto nelle classifiche di vendita. Una di queste era Physical, in piena boom del fitness, che rimase per dieci settimane prima in classifica. Olivia Newton-John ha anche vinto quattro Grammy. Anche se il successo cinematografico di Olivia Newton-John si limita a Grease, si guadagnerà la sua stella con il nome sull'Hollywood Boulevard.

Getty Images

Olivia Newton-John oggi (seriamente?)

Olivia Newton John, figlia e marito. La Newton John è stata sposata tra il 1984 e il 1995 con l'attore Matt Lattanzi. Da questo matrimonio, nel 1986, è nata una figlia, Chloe Rose, e da allora si allontana un po’ dallo showbiz. Alla fine degli anni '80 ha lanciato con il suo amico Pat Farrar un marchio di abbigliamento chiamato Koala Blue, in Australia e negli Stati Uniti, ma a causa di una cattiva gestione finanziaria la portata alla bancarotta nel 1992. Riesce a rimettere in sesto le finanze prestandosi come testimonial di qualche pubblicità e accettando ruoli in telefilm per il piccolo schermo. Ha fatto anche il giudice di American Idol e la guest star di Glee. Olivia Newton John e il cancro. La cantante e attrice non fa in tempo a rimettere a posto i conti che le viene diagnosticato un cancro al seno. Guarisce, dopo lunghi mesi di terapie, e da allora è diventata un’instancabile attivista della ricerca sul cancro. Ma i guai non finiscono qui.Nel 1996, dopo il divorzio da Lattanzi, inizia a convivere con Patrick McDermott, un cameraman, ma questo scompare in circostanze misteriose durante una gita in barca, nel 2005. Le ipotesi degli inquirenti vanno dalla caduta in mare aperto, alla fuga volontaria per non pagare più gli alimenti per i figli avuti da un matrimonio finito. Nel luglio 2008 Olivia ha segretamente sposato il magnate John Easterling, ma il 30 maggio 2017 annuncia di avere di nuovo il cancro, a 25 anni dal primo episodio, stavolta all'osso sacrale. La malattia le causa un tale mal di schiena da costringerla a rinunciare a moltissimi impegni. Si sottoporrà a terapie naturali combinate con radiazioni in un centro di cura del cancro che porta il suo nome, in Australia. Oggi, a 69 anni, con tutto quello che ha passato, sembra ancora una ragazzina. Rifiuta la definizione pietosa “sopravvissuta al cancro”, dice di essere una che prospera alle spese del cancro. È snella, freschissima, e si esibisce ancora dal vivo spesso e volentieri, soprattutto per eventi di beneficenza. Di recente, con uno show a Santa Rosa in California, ha raccolto 700mila dollari per le vittime e le famiglie dei malati di cancro. Dolce Sandy, biondina d’acciaio.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip