Ben Affleck oggi è un caso di infinita tristezza (pur avendo avuto tutto) o è un uomo normale?

All'età di 45 anni l'attore e regista non sta vivendo proprio il suo momento di gloria, anzi: stella offuscata per Ben Affleck?

image
Getty Images

Sono lontani i tempi in cui Ben Affleck e sex symbol andavano di pari passo. Sono lontanissimi i tempi in cui l’attore, sceneggiatore e regista americano vinceva gli Oscar, era il re del glamour, ammaliava la critica con i suoi film ed era il 50% irresponsabile del super responsabile Matt Damon. Ben Affleck all'età di 45 anni è un uomo distrutto. Sono lontani -purtroppo- i tempi i cui Ben Affleck e Jennifer Garner (no, non sono tornati insieme, inutile sperarci in questo rapporto yo-yo) erano la coppia normale di Hollywood (ché i Brangelina avevano troppe pretese). È il tempo della caduta di Ben Affleck, professionale e umana. Lui prova a ironizzare e a fare battute sul suo status single, sulla carriera che sembra in stallo (il suo Batman è stato uno dei peggiori ever) ma il risultato è quello di farsi compatire da chiunque. Stampa in prima fila. Sul New Yorker la sua immagine di uomo solo, che guarda le onde del mare durante una pausa sul set di Triple Frontier, è diventata persino un saggio. Titolo: "L’infinita tristezza di Ben Affleck". Partendo dalla fotografia virale dell'attore avvolto in un asciugamano, che sembra l’incarnazione di un libro di Ernest Hemingway senza averne la ruvidezza, la giornalista Naomi Fry ha alzato definitivamente il velo sulla condizione attuale dell’attore di Boston. Risultato? Débâcle su tutti i fronti. Sul nuovo set si sta confrontando con due belloni del calibro di Garrett Hedlund (si dice nuovo amore di Angelina Jolie) e Charlie Hunnam, perdendo il confronto estetico e attoriale senza possibilità di salvezza. Ma Ben Affleck è criticato anche a Hollywood per aver ammesso, ma solo a denti stretti, di aver molestato l’attrice Hilarie Burton a metà anni Duemila solo quando lei ha reso pubblica la storia, agli albori dello scandalo Weinstein, scoperchiando il bro code che ha insabbiato per anni gli abusi.

Getty Images

C’è di più su Ben Affleck oggi: ed è un tatuaggio. Un tattoo enorme e colorato che raffigura una fenice, apparso sulla schiena dell'attore e regista di Argo qualche tempo fa. Lui lo aveva definito “un tatuaggio di scena”, cercando di mascherarne l’evidenza. Un tatuaggio che aveva ricevuto la riprovazione anche della ex moglie Jennifer Garner in una dettagliata intervista a Vanity Fair pochi mesi dopo la separazione, visto il simbolo rappresentato. “Io sarei le ceneri?” aveva commentato Jennifer descrivendo il gesto come “mid-life crisis”. Tatuaggio da crisi di mezza età? L’uomo panciuto, imbolsito, intristito, criticato persino dai suoi figli, che guarda ai suoi rimpianti tra le onde del mare. L’immagine della infinite sadness, un concept album di parabole discendenti: Ben Affleck film interessanti ne sta girando pochi, nella vita privata sta faticosamente uscendo dalla lunghissima storia con Jennifer Garner (mentre lei risplende ancora, lui è decisamente appannato), a livello di opinione pubblica non se la spassa granché. A differenza dello stropicciato Brad Pitt, che del suo divorzio da Angelina Jolie (sempre loro) ne ha fatto uno degli editoriali più elegantemente sinceri degli ultimi anni, Ben Affleck sembra sempre di più smarrito in una condizione di tristezza inappellabile. Così resta a guardare il mare, silenzioso, con la sua gigantesca fenice sulle spalle. Alla giornalista del New Yorker ha risposto piccato via Twitter “Sto bene, la mia pelle dura si rinforza con i tatuaggi sgargianti”, ouch mica tanto brillante questa autoironia conclamata. Ben Affleck non è George Clooney, per quanto a brizzolato e a barba incolta siamo da quelle parti. Ma il fascino da cinquantenne sexy di George non ha ancora sfiorato Ben, che qualcuno ha persino definito "Homer Simpson". Non esattamente un sex symbol, ecco. Le sue fan, deluse dalla fine del loro mito, iniziano a voltargli le spalle (senza fenici disegnate). L'unica a resistere è la nuova compagna Lindsay Shookus, arrivata persino prima della fine con Jen e poco dopo lo scandalo babysitter (che copione inalterato). E la cosa non volge proprio a favore di Ben Affleck, che sta ricercando una nuova strada dopo le tante percorse finora. Chissà che non risorga lui, dalle sue stesse ceneri.

GettyImages.com
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip