Meno 6 al royal wedding e il papà di Meghan Markle è nei guai (motivo?)

Un servizio fotografico concordato mette a rischio Thomas Markle e la sua partecipazione al matrimonio della figlia col principe Harry.

image
Getty Images

Una fama di riflesso, forse la voglia di sentirsi lui al centro dell’attenzione. Di una certa attenzione morbosa della stampa gossip inglese che passa a filo di lama chiunque. Oppure un eccesso di sbadataggine per mancato calcolo della potenza invasiva dei britannici, che quanto a stampa scandalistica non sono secondi a nessuno (e Meghan Markle lo sa bene, visti alcuni precedenti). Thomas Markle padre di Meghan stavolta ne ha combinata una grossa. Di quelle che a Palazzo potrebbero far partire un ban immediato e aprire un caso di Stato, specialmente viste le misure di sicurezza messe in piedi per il royal wedding del 19 maggio. E le fissazioni della Regina Elisabetta per il decoro, sempre. Ma cosa ha combinato il padre di Meghan Markle per adombrare la sua figura agli occhi dei sudditi di Albione, sempre pronti a puntare il dito, e per mettere addirittura a rischio la sua presenza al matrimonio della figlia? Un servizio fotografico, un banalissimo servizio fotografico. Però finto. Nel senso che Thomas Markle si sarebbe accordato con il fotografo Jeff Rayner per farsi scattare delle foto che lo ritraggono intento a prendere le misure per l’abito con cui sabato accompagnerà la sposa sulla navata di St. George Chapel, e poi in un Internet cafè a sbirciare gossip sulla figlia e sul fidanzato. (Internet cafè? Nel 2018? Lo avranno scoperto per questo).

Le telecamere di sorveglianza dell’internet cafè lo hanno sorpreso a parlare con il fotografo per accordarsi, e stando agli informatissimi del DailyMail sembra che ci siano ben quattro mini-servizi fintamente posati di papà Markle. Un accordo segreto ma non troppo che naturalmente non è andato giù a nessuno, nonostante le bocche cucite a Kensington Palace. Le foto sono state vendute in tutto il mondo per un valore stimato di 100mila sterline, che non si sa in quale proporzione siano entrate nelle tasche di Mr. Markle. Gli inglesi hanno fatto presto ad inorridirsi e a gridare allo scandalo. Sbugiardato pubblicamente, a Thomas Markle non è rimasto che l’imbarazzo. A parlare è stato però il figlio Thomas Jr, fratellastro di Meghan Markle, che ha anticipato via giornali le scuse del padre alla figlia e al futuro marito Harry d’Inghilterra. A detta dell'uomo la famiglia Markle sta vivendo un momento di pressione mediatica enorme in vista delle nozze, con i paparazzi e i curiosi appostati in ogni angolo del globo, persino fuori casa del padre della sposa in Messico. Già mesi fa da Palazzo era arrivata la richiesta ai media di mantenere un profilo basso nei confronti dei vari membri della famiglia Markle, ovviamente non rispettato né dall'una né dall'altra parte (citofonare sorella di Meghan). “Le persone fanno presto a giudicare ma non hanno idea dello scrutinio costante cui siamo sottoposti da quando la storia ta Meg e Hary è diventata pubblica, siamo sempre sotto i riflettori” ha spiegato Thomas Jr (che non è stato invitato, nonostante lo abbia chiesto più volte alla sorellastra). Al royal wedding numero due sarà presente anche la ex moglie di Thomas Markle, Doria Ragland mamma di Meghan. Che fine settimana difficile per questo padre della sposa. Ma almeno il vestito calzava bene?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip