Barbara Palvin: «Mi ci è voluto un po' per capire cosa intendesse la gente con "ascolta il tuo corpo"»

Vorrebbe essere più sicura di sé e recitare (ancora). Nel frattempo appoggia una campagna sociale bellissima.

image
Getty Images

Da bambina era un maschiaccio, giocava a calcio e scorrazzava intorno alla fattoria dove è cresciuta nei dintorni di Budapest. Anche se ora Barbara Palvin vola da una città (della moda) all'altra, guadagnando circa 4 milioni di dollari l'anno, non vede l'ora di potere tornare a passeggiare in mezzo alla natura e stare lontana da metropoli e paparazzi che, come ripete spesso nelle interviste, le attribuiscono un flirt dopo l’altro. Dopo il compagno di classe Kristof Somfai, si vocifera, infatti, che abbia avuto varie relazioni con, tra gli altri, Justin Bieber, Niall Horan, il leader degli One Direction, e Leonardo Di Caprio. Nonostante la fama e la sua straordinaria bellezza la modella ungherese, però, sembra cominciare ad accettarsi solo ora, come ha confessato in un recente post su Instagram dove la seguono 8 milioni di followers.

«Questa sono io 🐼 Mi ci è voluto un po' per capire cosa intendesse la gente con "ascolta il tuo corpo" - non è sempre facile sentirsi bene nella propria pelle e ci vuole tempo, io sto ancora imparando - nell'ultimo anno ho scoperto così tanto sul mio corpo, su come può cambiare ed evolvere. Una cosa è certa: solo tu sai cosa è meglio per te♥», ha scritto in un post la Palvin sul suo profilo Instagram il 1 maggio.

Barbara Palvin e la moda. Dopo avere debuttato in passerella con Prada nel febbraio 2010 ha poi sfilato, tra gli altri, per Giorgio Armani, Chanel, Louis Vuitton, Nina Ricci, Vivienne Westwood, Miu Miu ed Etro. L'anno in cui entra nell'olimpo delle top model è il 2012, sfilando per lo show TV Victoria's Secret Fashion Show, accanto alle colleghe Alessandra Ambrosio, Miranda Kerr e Adriana Lima. Protagonista anche di campagne pubblicitarie tra cui Intimissimi e H&M, Amazon e Pinko, continua a sfilare per i maggiori nomi della moda.

Getty Images

Chanel Cruise 2018/2019- Le Grand Palais - Parigi

Barbara Palvin e il cinema. Nel 2014 la modella ungherese ha un cameo in Hercules: il guerriero, film diretto e co-prodotto da Brett-Ratner, con protagonista Dwayne Johnson nei panni di Hercules. Nel cast c'è anche la collega Irina Shayk. Nella pellicola, basata sulla graphic novel Hercules: La guerra dei Traci di Admira Wijaya e Steve Moore, la Palvin interpreta la principessa greca Antimaca. Non aveva battute, ma ha dichiarato che è stata un'esperienza bellissima, e che in futuro vorrebbe vestire i panni di una Bond girl.

Getty Images

Con Dwayne Johnson a Los Angeles alla prima di Hercules nel 2014

Barbara Palvin e la bellezza. Nel febbraio 2012 viene scelta come testimonial per L'Oréal Paris, a soli 19 anni. Per la maison francese gira diversi spot pubblicitari prestando il volto al rossetto Rouge Caresse e alla collezione makeup Miss Candy. L'anno successivo sarà la volta del mascara Manga e del fondotinta Infaillible 24h-Mat. Dopo essere stata, nel 2015, testimonial insieme a Baptiste Giabiconi, del profumo Private Club Fragrance di Karl Lagerfeld, l'anno successivo viene scelta da Giorgio Armani come testimonial della fragranza Acqua di Gioia e dei nuovi profumi Air di Gioia e Sun di Gioia.

Barbara Palvin e l'impegno sociale. «Concretamente, con le sue azioni Acqua for Life (programma di sviluppo incentrato sull'accesso universale all'acqua potabile nelle regioni con scarsa disponibilità idrica creato da Giorgio Armani nove anni fa, ndr) permette ai bambini di essere bambini e li aiuta ad andare a scuola. L'accesso all'acqua pulita significa migliori condizioni di salute per l'intera comunità e un miglior livello di sostentamento generale. Grazie a questo programma le persone possono effettivamente vivere la propria vita invece di passare le giornate alla ricerca di un’acqua sicura», ha dichiarato commossa la modella 24enne dopo la sua visita nelle comunità con scarsa disponibilità d'acqua dello Sri Lanka, dove si è recata in veste di testimonial della fragranza Acqua di Gioia di Giorgio Armani.

Courtesy photo (Giorgio Armani)

Per il nono anno consecutivo, la campagna Acqua for Life di Giorgio Armani
continua ad aiutare l’Unicef a fornire acqua potabile sicura e pulita ai bambini
donando 5 dollari per ogni flacone di Acqua di Giò o Acqua di Gioia acquistato
negli Stati Uniti durante il mese di marzo. Dal 2010, Giorgio Armani ha raccolto 4
milioni di dollari per sostenere i programmi Unicef (WASH) per l'acqua, i servizi igienici
e l'igiene personale in Belize, Camerun, Repubblica Centrafricana, Nicaragua,
Costa d'Avorio, Guatemala, Haiti, Mauritania, Togo e Vietnam.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip