Il segreto dell’amore tra Nicole Kidman e il marito Keith Urban: romanticismo vecchio stile o snobismo?

12 anni di matrimonio e un solo "problema" che diventa virtù tra i coniugi Kidman-Urban.

image
Getty Images

Una telefonata allunga la vita, recitava lo slogan pubblicitario della cara vecchia Sip (sì, siamo dei nostalgici incalliti). Nel caso di Nicole Kidman e Keith Urban, una telefonata accorcia le distanze. Ed è il segreto della durata del loro matrimonio, 12 anni d’amore resistente e impermeabile al gossip spiccio celebrati lo scorso 25 giugno. La diva, impegnata nelle riprese dell’attesissima Big Little Lies 2, lo ha ammesso pubblicamente: Nicole e Keith non si sono mai mandati un sms in 13 anni complessivi che stanno insieme. Non appartiene al loro modo di relazionarsi l’una con l’altro. "Preferiamo voce a voce o pelle a pelle” ha svelato la diva a Parade Magazine. E il mondo si è diviso tra chi ha sprecato cuoricini e awww di approvazione, e chi ha storto il naso per le dichiarazioni della diva. Romanticismo vintage? Snobismo? Follia purissima targata Hollywood e dintorni? Più facile di così. Alla base di tutto c’è una verità incontrovertibile: Nicole Kidman è tecnolesa. Non sa(peva) mandare messaggi, sui social ci sta il giusto (Nicole Kidman su Instagram mette foto e video abbastanza neutrali, a parte qualche scatto con Keith). Proprio non le piace la tecnologia, in fondo.

È una donna all’antica, una diva di altrissimi tempi. Tiene fede alla sua immutabile eleganza da ritratto vittoriano anche nel quotidiano: Nicole Kidman nel 2018 confessa l'inatteso. “Ci telefoniamo. La verità è che è cominciata così perché non sapevo mandare i messaggi”. Era il 2005 quando Nicole Kidman conobbe Keith Urban, all'epoca scapestratone cantautore country amatissimo negli USA. Nicole usciva dal divorzio da Tom Cruise e da qualche flirt più o meno attribuito, era già una stella del cinema. C'erano i presupposti per una storia al passo coi tempi. E invece altro che T9 sul Nokia 3310, altro che le gare a chi digitasse più caratteri nel minor tempo possibile (rispettando il limite dei 120 con abbreviazioni e contrazioni). Telefonarsi. E passare le ore a parlare, del quotidiano come dei massimi sistemi. I coniugi Kidman-Urban i telefoni li usano per la loro funzione originaria. Sballottati qua e là intorno al mondo, dall’Australia agli Stati Uniti per première e tour, Nicole e Keith semplificano le distanze telefonandosi. “Ci parliamo in continuazione o ci chiamiamo con FaceTime ma non ci scriviamo messaggi, perché penso che gli sms possano portare a incomprensioni” ha spiegato la Kidman.

Non diamo loro degli snob, però. Perché dopo il matrimonio da incubo con Tom Cruise (non proprio in questi termini ma lo ha fatto ben capire), Nicole Kidman con Keith Urban ha trovato il suo porto sicuro. Non ci sono sotterfugi tra loro. Quindi il segreto del loro matrimonio perfetto è semplicemente… non avere segreti. “Ci piace passare tempo insieme, ci divertiamo, ci siamo semplicemente scelti. Se c’è qualcuno con cui posso e voglio uscire è lui, con le nostre bambine. Tutto qui”. E il roaming internazionale, naturalmente.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip