La storia d'amore di Carole Bouquet e Philippe de Rothschild (semplicemente commovente)

Sì, sono ormai i suoceri ufficiali di Charlotte Casiraghi, intanto (con immensa discrezione) condividono i segreti che fanno della loro storia un amore MOLTO speciale.

Charlotte Casiraghi e Dimitri Rassam sposi sì, sposi no- visto che si continua ad annunciare e rimandare. Nel caso la principessa ha già conosciuto i due suoceri la cui storia è un romanzo fatto e finito. Charlotte e Dimitri sono già uniti da un destino comune (orfani di padre troppo presto). E se il matrimonio è in pending, l'annuncio di Charlotte Casiraghi incinta rende ufficialmente Carole Bouquet la suocera della giovane Casiraghi, e candida Philippe Sereys de Rothschild, il compagno dell’attrice, al ruolo di suocero acquisito. Quella fra Carole Bouquet e Philippe Sereys de Rothschild è una storia d’amore di cui si è saputa l’esistenza al Festival di Cannes del 2014, quando raggiante e luminosa lei si accingeva a salire i gradini della Montée des Marches al braccio del suo nuovo compagno (e i paparazzi si scatenavano). Una relazione che non è andata con facilità in pasto al gossip. L'attrice non vuole che la vita del suo compagno, che ha sempre vissuto con discrezione, si stravolga frequentando una star. "Io sono abituato a tutto questo sin dall'età di diciotto anni", ha ammesso in passato, “ma devo proteggere chi non lo è”. Pochi dettagli, quindi sull’amore tra due persone apparentemente diverse, ma che hanno invece moltissimo in comune. Non si sa esattamente quale sia il momento in cui è scoccato il colpo di fulmine, ma si sa, forse, il perché. Basta pensare che prima di quell'apparizione sulla Croisette, la stampa francese si chiedeva da tempo se ci fosse qualche novità nella vita dell’attrice. Quando pochi giorni prima di Cannes 2014 un giornalista insinuò: “madame, lei sembra una donna innamorata”, Carole aveva risposto con candore: “Oui”. Poi si è scoperto di chi.

Getty Images

Di Carole Bouquet sappiamo molto. Quaranta film girati nella sua carriera, un César vinto con Troppo bella per te! del 1989. Una storia d’amore mediatica con Gerard Depardieu. Ma il vero grande amore è stato il produttore Jean-Pierre Rassam, di origine libanese. È con lui che Carole è diventata madre di Dimitri. Jean-Pierre Rassam ha scoperto molti talenti francesi, nel 1974 era così potente da tentare l’acquisto della storica casa di produzione Gaumont. Pare che fu proprio il fallimento dell’operazione a gettare le basi della depressione che lo rese dipendente da droghe e alcol. Rassam ha resistito fino al 1985, quando si suicidò con un’overdose di sonniferi. Carole si ritrovò vedova a 28 anni, devastata. In seguito, ha cercato di rimettere insieme i pezzi del suo cuore infranto. Ha avuto un altro figlio, Louis, dalla relazione con il regista e fotografo Francis Giacobetti. Una storia con il ricercatore Jacques Leibowitch e poi la lunga storia con Gerard Depardieu. Ma si dedica anche ai più deboli, mette in atto una crociata in difesa delle madri senzatetto, smuovendo le coscienze dei membri del governo. Si appassiona alla produzione di vini e avvia una produzione di passito Sangue d’Oro a Pantelleria, con cui vince il premio Luigi Veronelli per il miglior vino italiano prodotto da uno straniero. Poi compare a fianco a lei Philippe Sereys de Rothschild. Cosa lega questi due? Lui è nato nel 1963, appena sei anni dopo di lei. È figlio della facoltosa baronessa Philippine de Rothschild e di Jacques Sereys, direttore della Comédie-Française. Laureato alla Business School di Bordeaux e alla prestigiosa Harvard Business School, ha tre figli nati da un precedente legame, Leonore, Mathilde e Nathan. È, in fondo, “solo” un uomo d'affari che non cerca (e non ha bisogno) di trascorrere molto tempo sotto i riflettori. Eppure ha molti punti in comune con Carole.

Getty Images

La beneficenza, prima di tutto. Philippe Sereys de Rothschild gestisce un’organizzazione filantropica. Poi c’è la passione per i vini. Ma pare che il più importante, tra tutti, sia stata la madre di lui. Carole Bouquet conosceva Philippine de Rothschild da oltre 20 anni e la sua scomparsa, nel 2014, l’ha segnata come se avesse perso la sua stessa madre. Philippine era la sua "maman de cœur". L’amicizia con lei aveva infatti colmato il vuoto lasciato dalla vera madre, andata via di casa quando lei era una ragazzina. Con lei, Carole Bouquet condivideva l'amore per il teatro e la signora de Rothschild andava spesso ad applaudire Carole. La passione di madame de Rothschild affondava nel suo passato, nei tempi in cui, con il nome di Philippine Pascal, era attrice lei stessa alla fine degli anni 50, membro della Comédie-Française, e poi della compagnia Renaud-Barrault tra il 1973 e il 1987. In Carole vedeva forse se stessa, se avesse proseguito la carriera. Quando madame è scomparsa, Philippe Sereys de Rothschild è diventato Presidente del Supervisory Board del Barone Philippe Rothschild S.A., è diventato responsabile dei marchi storici del gruppo e da allora deve guidarne il suo sviluppo internazionale. Ma soprattutto, ha trovato in Carole il legame, la complicità di aver condiviso un affetto così grande. Una relazione con basi fortissime, che potrebbe sicuramente finire in un matrimonio. E sarebbe uno dei pochi in cui, a fare da Cupido, è stata la suocera.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip