Robin Wright si pronuncia per la prima volta sulle accuse di molestie contro Kevin Spacey

"Io e Kevin ci conoscevamo solo tra "azione" e "tagli" e durante l'allestimento del set ridevamo moltissimo".

image
Getty Images

La coppia della famosa serie House of cards non esiste più, dal momento in cui si sono diffuse le accuse di violenza sessuale contro l'attore Kevin Spacey. Per la prima volta, Robin Wright, moglie di Spacey sul piccolo schermo, parla di quello che è successo e delle conseguenze per la serie.

Accusato di molestie e violenza sessuale, Kevin Spacey è nel bel mezzo di una tempesta mediatica grazie alla quale è stato estromesso dalla celebre serie iniziata nel 2013 e che lo ha visto protagonista al fianco dell'attrice Robin Wright.

Se la coppia, fino a pochi mesi fa, aveva recitato in tutte le stagioni, la sesta stagione girata a ottobre 2017 ha avuto alcuni colpi di scena dietro le quinte, a scapito di Robin Wright che ha subìto le conseguenze dirette del caso Spacey. Infatti, poco dopo le accuse contro l'attore, i produttori hanno annunciato che la sesta stagione sarebbe stata l'ultima della serie, prima di comunicare la sospensione delle riprese e l'allontanamento dal set dell'attore, subito licenziato da Netflix, piattaforma di streaming dove era disponibile House of Cards. Le riprese sono iniziate di nuovo all'inizio del 2018, per soli otto episodi, incentrati sul personaggio di Claire Underwood interpretato da Robin Wright.

Getty Images

L'attrice non si era ancora espressa sull'argomento, preferendo rimanere in silenzio riguardo alla situazione, al suo rapporto con Kevin Spacey e al suo futuro nella serie. Ma lo scorso weekend, ha rotto il silenzio, durante il Today Show. Quando la giornalista le ha chiesto se qualcosa le avesse messo qualche dubbio o se si fosse prefigurata un possibile scandalo, l'attrice ha risposto: "Io e Kevin ci conoscevamo solo tra "azione" e "tagli" e durante l'allestimento del set ridevamo moltissimo, non conoscevo davvero l'uomo, conoscevo l'incredibile artista che è". Se per il momento, Robin Wright non lo condanna e non sono state diffuse altre sue affermazioni è perché questa sua battuta è un estratto. L'intera intervista verrà trasmessa negli Stati Uniti il 10 luglio.

Qualche giorno prima, nel talk show americano The Talk Friday trasmesso su CBS, l'attrice Patricia Carckson ha assicurato che è stata Robin Wright a tenere in piedi la serie da sola, da quando Kevin Spacey è stato licenziato, spiegando che l'attrice ha lavorato in stretta collaborazione con gli autori della serie in modo che la storia potesse continuare con coerenza. "Tutto girava attorno a Robin Wright, hanno lavorato duro per ripensare l'intera serie", ha spiegato. I commenti di Robin Wright sul caso sono molto attesi dopo il suo lungo silenzio durante il quale era impegnata a salvare la serie.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip