Geena Davis è una diva da Oscar con il QI da scienziata (però resta umile)

Bella, altissima, amata dall'Academy e divorziatissima (3 volte): provate voi a stare con una che sfilava per Victoria's Secret e divora come snack i test del prestigioso istituto Mensa (se potete).

24th Annual Screen Actors Guild Awards - Red Carpet
Christopher PolkGetty Images

Geena Davis aveva 25 anni quando ha girato il suo primo film. Non era un film da poco, era Tootsie, diretto da Sidney Pollack, destinato a piazzarsi nella lista delle 100 pellicole più memorabili della storia. Il collega che si è trovata sul set era Dustin Hoffman. “Non andare mai a letto con il tuo coprotagonista”, le consigliò Hoffman in quell’occasione, vedendola un po' sprovveduta. “È una pessima idea. Quando ci provano devi rispondere: ‘mi piacerebbe, ma rovinerebbe la tensione sessuale tra noi sullo schermo’ ”. La giovane Geena, ex modella di Victoria’s Secret all’oscuro delle dinamiche di Hollywood fece tesoro delle sue parole e usò quella frase quando serviva, persino con Jack Nicholson che ci provò con lei per telefono. Al tempo aveva già un divorzio alle spalle e un futuro di attrice radioso davanti a sé. Una carriera così lunga che per una generazione di spettatori (più agé) lei oggi è “quella della Mosca”. Per la successiva “quella di Thelma e Louise”. E per quella più recente “la dottoressa Nicole Herman di Grey’s Anathomy”. Proviamo a ripercorrere tutte le tappe della sua vita.

Ron GalellaGetty Images

Geena Davis, biografia. Virginia Elizabeth Davis è nata il 21 gennaio 1957 a Wareham, nel Massachusetts. Non è figlia d’arte: la madre Lucille Cook, è segretaria di un professore, il padre William F. Davis, è un ingegnere civile e diacono. Ha pure un fratello di nome Danforth. Virginia, detta Geena, è una discreta secchiona. Da adulta, infatti, diventerà membro del Mensa, il circolo ristretto (solo il 2% della popolazione) che comprende le persone con un quoziente di intelligenza superiore alle media. Fin dalla tenera età studia pianoforte, flauto e organo e da adolescente suona come organista nella chiesa congregazionalista di Wareham. Mentre frequenta la Wareham High School partecipa a un programma di scambio culturale con Sandviken, in Svezia, dove si reca a studiare, per cui impara correntemente lo svedese.

Terry O'NeillGetty Images

Intanto cresce, è più alta della media. Fin dall'infanzia, vuole diventare un'attrice. Una volta diplomata, si laurea al New England College nel New Hampshire e un anno dopo consegue una specializzazione in arte drammatica all'Università di Boston. Nel 1979 si trasferisce a New York, la provincia è troppo stretta per una ragazza geniale e bellissima. Prima lavora come commessa e cameriera, un classico della gavetta americana. Ha 23 anni quando la Zoli Agency la ingaggia per posare nel catalogo di Victoria’s Secret. Intanto si è sposata con Richard Emmolo, il proprietario del ristorante dove lavora come cameriera, ma il matrimonio dura apepna un anno. Il suo destino si sta delineando.

Geena Davis col secondo marito Jeff Goldblum
KyprosGetty Images

Geena Davis, filmografia. Ormai Geena ha un agente che cura i suoi ingaggi e che la propone a Sydney Pollack per il ruolo di un’attrice di soap opera in Tootsie (1982). La Davis ha studiato recitazione, ma ricorda la notizia di quel suo primo ingaggio con terrore: “Ero davvero spaventata dal non sapere cosa fare quando si arriva sul set. Voglio dire, ci sono Dustin Hoffman e Sydney Pollack, e si renderanno conto che non so cosa sto facendo. Non sapevo nemmeno che devi presentarti sul set solo nei giorni in cui lavori. Io invece ci sono andata ogni giorno per sei settimane, perché pensavo che si facesse così. Prendevo una sedia, mi mettevo accanto a Sydney Pollack e restavo lì tutto il giorno”. Sul set c’è anche un altro mostro sacro come Jessica Lange, trascorrere tutto quel tempo libero con lei, Pollack e Hoffam le fa un gran bene. Dopo il debutto seguono ingaggi in serie tv e un altro paio di film tra cui Fletch – Un colpo da prima pagina (1985). Nell’horror La Mosca di David Cronenberg (1986) è impossibile non notarla. È la coprotagonista con Jeff Goldblum, con cui dopo questo incontro si sposerà. Lei è alta 183 cm, lui 194: sui red carpet la loro presenza incute quasi soggezione. Nel 1988 viene scritturata da Tim Burton per Beetlejuice, e realizza il sogno di ogni attore: rimanere immortalata in un film cult. Nello stesso anno Geena Davis è in Turista per caso (1988). Del cast fanno parte William Hurt e Katleen Turner. Geena ha un ruolo molto più importante della collega, anche se questa è più famosa. Tuttavia, quando arrivano le nomination agli Oscar scopre di essere in corsa anche lei per la statuetta, ma curiosamente come miglior attrice non protagonista. Si presta a un paio di film più leggeri come Le ragazze della terra sono facili (1989), insieme al marito Jeff Goldblum, e Scappiamo col malloppo (1990) con Bill Murray. Poi arriva il colpaccio che riesce solo a pochi: partecipare ancora a un film iconico.

PhotoshotGetty Images

Geena Davis in Thelma & Louise, diretto da Ridley Scott, entra definitivamente nella storia del cinema al fianco di Susan Sarandon. È il 1991 e mentre orde di spettatori (soprattutto spettatrici) versano lacrime di ammirazione per la storia coraggiosa delle due donne fuggitive, dove fa il suo debutto un ragazzetto destinato a far parlare di sé (in certo Brad Pitt), lei riceve un’altra nomination per l'Academy Award e i Golden Globe.

Susan Sarandon e Geena Davis oggi
Frazer HarrisonGetty Images

Quale attrice non sarebbe già appagata dalla sua carriera, al posto suo? Si fa apprezzare invece ancora in Ragazze vincenti (1992) con Tom Hanks ed in Eroe per caso (1992). In questo periodo si sposa con il regista Renny Harlin, con il quale fonda la compagnia cinematografica The Forge. Ma il loro primo film, Ciao Julia, sono Kevin (1994) è un flop botteghino. Seguono poi i Corsari (1995), con un grosso budget e pensato con un ruolo da pirata per Geena, che apparve poi nel thriller Spy (1996) e in Stuart Little (1999). Tra il 2000 e il 2001 è La volta del The Geena Davis Show, che in Italia andrà in onda su Raidue. All'inizio del 2004 fa delle apparizioni anche in Will & Grace, recitando poi nella serie televisiva Una donna alla Casa bianca della ABC dove interpreta la prima presidente degli Stati Uniti. Questo ruolo le è valso un Golden Globe come migliore attrice in una serie drammatica nel 2006 ed è stata anche nominata per un Emmy Award e un SAG Award. Nel 2014, invece, interpreta il ruolo della dottoressa Herman in Grey’s Anatomy. Il suo ultimo film al cinema è Marjorie Prime del 2016.

John van Hasselt - CorbisGetty Images

Geena Davis, vita privata movimentata da parecchi divorzi. Il primo settembre 2001 ha sposato il chirurgo plastico iraniano-americano Reza Jarrahy, con il quale ha avuto tre figli: Alizeh Keshvar (nato il 10 aprile 2002) e i gemelli Kian William e Kaiis Steven (nati il 6 aprile 2002). Dopo Richard Emmolo, Jeff Goldblum e Renny Harlin è il quarto marito. Nel luglio 1999 ha tentato un’altra impresa straordinaria: è stata una delle 300 donne in competizione per qualificarsi ad un posto nella squadra olimpica di tiro con l'arco degli Stati Uniti per partecipare alle Olimpiadi di Sydney del 2000, sfiorando per pochissimo l’impresa. C'è solo da aggiungere che, superati i 60 anni, la si vede ancora con gonne un palmo sopra al ginocchio perché le gambe sono ancora quelle di una volta. Sì, meno male che Geena Davis è una donna dalla personalità accomodante e piacevole. Altrimenti, per chi la frequenta, il rischio di non sentirsi alla sua altezza sarebbe molto, molto alto. Quasi quanto lei.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip