La storia del "finto" rehab di Paris Jackson e quello che abbiamo imparato (a NON dire)

La chiamavano Paris "la lapidaria" (su Instagram e Twitter).

Moschino Spring/Summer 19 Menswear And Women's Resort Collection - Arrivals
Matt WinkelmeyerGetty Images

Prima lo stupore. Poi lo sgomento. E la furia sorda di fronte alle assurdità di certi rumors. "Paris Jackson occhi di ghiaccio" stavolta si è arrabbiata sul serio, d'altronde non era questo il caso di sorridere, ignorare e andare avanti. Perché non si tratta di illazioni gossip divertenti (Paris Jackson Cara Delevingne, Paris Jackson single, Paris Jackson amica di Paris Hilton - questa è vera e bellissima - e via discorrendo), ma di fake news gravi, serie, che possono far preoccupare amici, parenti e migliaia di followers. Paris Jackson rehab? Tutto falso. E viene da chiedersi che gusto ci sia a diffondere notizie completamente inventate sulla salute della figlia di Michael Jackson, che ha approfittato di Instagram Stories per smentire categoricamente quanto messo in giro da un sito di fan di Demi Lovato, la giovane cantante che dallo scorso 24 luglio è ricoverata in ospedale dopo un’overdose di stupefacenti.

Stando a quanto inventato, il ricovero di Demi Lovato avrebbe spinto Paris Jackson a tornare in rehab. Le due ragazze si erano reciprocamente sostenute in passato, avendo affrontato problemi simili. Assurdo ma credibile per molti, visto che la notizia è esplosa rapidamente online. E Paris Jackson Twitter alla mano è intervenuta personalmente. “No sto tornando in rehab o in nessun’altra clinica di alcun tipo. Non so chi abbia deciso di dire queste str*nzate per clickbait ma è davvero irritante”, ha scritto la figlia di più amata dai millennials. Aggiungendo di buon grado: “Non mi serve la sfortuna di un’altra celebrity per restare in salute”.

Che in passato Paris Jackson abbia avuto problemi seri di salute, che se la sia cavata per miracolo dopo un tentativo di suicidio nel 2013 (l’unico reso pubblico, ma ce n’erano stati altri), che abbia combattuto e vinto l’inclinazione al cutting e al farsi male, che sia stata molestata a 14 anni, è un dato di fatto. Per quanto giovane, oggi Paris Jackson ne ha già passate e superate abbastanza. In un’intervista a Rolling Stone USA nel 2015, la figlia di Michael Jackson era stata più che chiara e sincera su ciò che aveva passato da adolescente dopo la morte del padre. “Era odio verso me stessa, scarsa autostima, pensa che non avrei mai potuto fare qualcosa di giusto e non valesse la pena vivere” confessò. “Ero effettivamente pazza. Stavo affrontando di tutto, dalla rabbia giovanile alla depressione all’ansia, senza il minimo aiuto”.

Steve GranitzGetty Images

Dopo che sulla stampa era stato reso pubblico il suo tentativo di uccidersi, a 14 anni Paris Jackson era stata mandata in una scuola in Utah dove ha trascorso un anno e mezzo tra studio e terapie per riprendersi. Ha vissuto già troppe vite difficili la Paris di allora. Oggi è modella e felice, gioca con gli N colori dei suoi capelli, presenzia alle sfilate, si lascia alle spalle le difficoltà (e i pregiudizi razziali) del suo secondo decennio di vita. Far credere che la Paris Jackson 2018 torni in rehab perché Demi Lovato è ricoverata in ospedale per overdose è una di quelle notizie false che fanno malissimo. “Non è che una persona debba morire per convincermi a stare bene”, ha poi aggiunto Paris Jackson su Instagram. “Ho visto troppi amici andare in overdose e morire. È già abbastanza per quanto mi riguarda”.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip