L'amore fra Re Edoardo e Wallis Simpson è stato il primo scandalo a Buckingham Palace?

Quale dei nostri uomini avrebbe rinunciato a un regno per sposarci? Edoardo VIII duca di Windsor lo ha fatto, per una donna che la corona non poteva proprio accettare.

image
Getty Images

Mica deve essere stato facile, per il giovane e affascinante Edoardo VIII, membro della dinastia Windsor, competere col ricordo che la bisnonna leggendaria, la regina Vittoria, aveva lasciato nel Regno Unito. Forse è per questo che si è impegnato tanto per passare alla storia almeno come la prima celebrity da gossip di sangue blu, come primo protagonista alla voce scandali famiglia reale. Un apripista, anche se nessuno, poi, ha più ha rinunciato al trono per amore per una donna come ha fatto lui. Un uomo romantico o semplicemente un ribelle?

Il giovane Edoardo nel 1920
Getty Images

Nato nel 1894, figlio di re George V e della regina consorte Mary di Teck, Edward cresce circondato da un affetto che nella royal family non era così scontato. Quando la bisnonna Vittoria muore nel 1901, Edoardo si dovrà separare per la prima volta dai genitori per nove mesi di cerimonie di commemorazione in tutto l'impero. La sua infanzia felice termina bruscamente quando a 13 anni viene inviato all'Osborne Naval College e in seguito al Royal Naval College di Dartmouth per essere "svezzato". Poi, con l'ascesa al trono del padre, inizia le attività che lo dovranno formare come futuro regnante. E che sembrano piacergli poco.

Edoardo in viaggio ufficiale in Canada, 1930
Getty Images

Il futuro Edward VIII non è certo un conformista. Ama il jazz e con il fratello George, duca di Kent, va a caccia di localini fumosi dove ascoltare musica. Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale si arruola e pretende di essere spedito in prima linea. Gli viene categoricamente impedito perché la sua incolumità è preziosa. Tuttavia, prende il brevetto di volo e partecipa al conflitto fino al massimo consentito dal suo ruolo, diventando molto popolare fra le truppe. I suoi genitori sono però preoccupati: intraprende relazioni con signore sposate e mature, e quando si reca in Sudamerica col fratello, a Londra giungono troppe voci sullo stile di vita a base di festini che i due starebbero conducendo. Finalmente Edward mette la testa a posto, ma non nel modo che i genitori speravano. A una festa in piscina a Fort Belvedere, residenza di campagna dei Windsor, gli viene presentata una certa Wallis Simpson.

Wallis Simpson in un ritratto del 1936
ullstein bild Dtl.Getty Images

Non aristocratica, ma colta e piena di buon gusto (diceva di non essere bella, ma di saper vestire meglio delle altre), Wallis Simpson è reduce dal divorzio con un ufficiale dell'aviazione americana e sta per divorziare anche dal secondo marito, commerciante. Niente di tutto ciò scoraggia Edward che se ne innamora perdutamente, ricambiato. I due diventano amanti e Fort Belvedere è il loro nido d'amore.

UniversalImagesGroupGetty Images

La stampa inglese viene tenuta a freno dalla casa reale. Ma la lunga mano di re George non può arrivare fino agli Stati Uniti, dove l'affair tra l'erede al trono e la "plebea" statunitense monopolizza i giornali. Sulla loro storia viene detto di tutto. Compreso che lei abbia imparato giochini erotici nei bordelli cinesi (dove era di stanza il marito aviatore). Addirittura che sia un’ermafrodita. Edward ha tutti contro, dalla sua famiglia alla Camera dei Lords. Il suo unico fan è Winston Churchill.

KeystoneGetty Images

E così che quando Giorgio V muore lasciandogli il trono il 20 gennaio 1936, il nuovo re Edoardo VIII vuole ufficializzare la relazione con Wallis anche se per la Chiesa Anglicana i suoi divorzi non sono validi. E questo, per lui che della Chiesa Anglicana è il capo, farebbe di lui un concubino, una figura incompatibile col ruolo di regnante. Pare non ci sia una via di uscita indolore.

Hulton DeutschGetty Images

È così che, dopo aver abdicato a favore del fratello Alberto (che diventa George VI, padre della regina Elisabetta) neanche un anno dopo essere salito al trono, sposa la sua Wallis in Francia, lontano dalla famiglia. Il fratello lo investirà poi del titolo di Duca di Windsor, e gli concederà un vitalizio adeguato al suo rango. Edward, morirà il 28 maggio 1972, a Parigi, ha 77 anni e ha vissuto una vita piena e felice con la sua amata senza mai dare segni di pentimento per la sua scelta. Tranne in un'occasione. Ma per cercare di recuperare il trono perduto chiederà aiuto all'alleato più sbagliato possibile, Adolf Hitler, e quando Elisabetta II lo verrà a sapere, lei che era sempre stata l'unica comprensiva nei suoi confronti in tutta la royal family, lo bandirà ufficiosamente dai palazzi reali. Wallis raggiungerà il suo amato 14 anni dopo. Verrà sepolta accanto al marito nella St. Georges Chapel, in quel Castello di Windsor che tanto le era stato ostile.

Wallis Simpson ormai vedova e sola.
Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip