Il figlio di Jack Nicholson è l'eccezione che conferma le regole patinate di Hollywood

Classe 1992 e un viso già noto ai 16:9 dei grandi schermi, ABC della vita (e opere) di Ray Nicholson.

image
Getty Images

Hollywood prima li fa e poi li (s)coppia. E no, non stiamo parlando di lovestory da commedia romantica, tappeti rossi calcati mano nella mano, stiletto killer accanto a stringata lucida. Hollywood prima li fa e poi li (s)coppia… i figli delle celeb noti a qualsiasi parallelo equatoriale. Come Maddox, il figlio di Angelina Jolie e Brad Pitt, che dalle première cinematografiche si tiene a debita distanza. A dire la verità, si tiene a debita distanza anche dal padre. P.S. Brad Pitt che per ripicca al divorzio chiesto da Angie avrebbe rivelato di non essere mai stato d’accordo all’adozione del bambino cambogiano 17 anni fa. Come Trey, il figlio di Will Smith e Jada Pinkett Smith, che ai grandi schermi delle sale preferisce i grandi dancefloor delle discoteche dove lavora come dj e animatore. Come Lennon, figlio di Liam Gallagher e Patsy Kensit, oggi modello per Zara e un’infinita serie di fortunati eventi couture. Hollywood prima li fa e poi li (s)coppia. E poi scrive la sceneggiatura delle eccezioni che confermano le regole. Come Ray Nicholson, il figlio di Jack Nicholson e Rebecca Broussard, dal passato/presente/futuro con un volto in 16:9.

image
Getty Images

Losangelino di nascita (e dove sennò?), classe 1992, figlio dell’attore di Shining e della modella Rebecca Broussard, ex moglie di Jack Nicholson (dal 1989 al 1994), Ray Nicholson è uno dei registi da tenere d’occhio nelle prossime decadi ma, soprattutto, è tra gli attori nascenti candidati da una buona stella ad essere candidati agli Oscar del Duemila e X. Tra le prime pellicole meteorite dei film di Ray Nicholson The Outsider, Gli Scaldapanchina, A Reunion e Mermaids. Non un allontanamento dai red carpet forzato per principio, non uno snobismo para-intellettuale nei confronti di quel mondo ultra patinato di cui è discendente naturale, Ray Nicholson oggi incarna la sincerità di tutti quei “figli di” imprestati alla stessa arte dei loro genitori. Senza pretendere premi alla carriera attraverso la carriera dei parenti, senza voler assurgere agli stessi livelli di chi li ha fatti partire da certi livelli, senza venire al mondo (del cinema) con la stessa spocchia di chi li ha partoriti.

image
Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip