Il figlio di Meghan Markle e Harry ha già rotto una tradizione reale

Non è ancora nato (tocca attendere un paio di mesi) ma il royal baby dell'anno ha un'idea mooolto chiara.

image
Getty Images

Fermate le selezioni. Stop. La baby sitter di Meghan Markle ovvero la donna preposta a sollevarla dai vagiti notturni del royal baby non ci sarà. Niente royal nanny al Frogmore Cottage in ristrutturazione per il quale i duchi di Sussex hanno scelto materiali green e pitture eco in bianco e grigio (anche per la camera del bambino, rigorosamente gender neutral visto che nemmeno loro due hanno voluto sapere il sesso). La data del parto di Meghan Markle è fissata per fine aprile, come ha rivelato lei stessa nella sua prima uscita pubblica dell'anno. Il toto-nomi su chi sarebbe stata la possibile baby sitter del figlio di Meghan Markle e Harry non avrà luogo. Nessuna tata a sorvegliare la sua crescita, nessun equivalente della Mary Poppins / Maria Teresa Turrion Borrallo tata dei figli di Kate Middleton e William. N-esimo strappo al rigore del Regno. La tradizione inglese delle tate di Corte si appoggia agli studenti e studentesse del Norland College, che dopo in un corso specifico di tre anni con elementi di pronto soccorso, puericultura, materie scientifiche e tra le specializzazioni la lingua dei segni, possono dirsi pronti per la preselezione: sfoggiano uniformi marroni, un cappello caratteristico e guanti rigorosamente bianchi. Sembrano incastonate in un passato atemporale. Ma Meghan Markle e Harry non vogliono la tata perché hanno scelto la loro nuova tradizione, molto più bourgeois e pratica: la nonna.

Getty Images

Sarà infatti Doria Ragland mamma di Meghan Markle, sostengono i beneinformati del Sun, ad occuparsi delle prime settimane di vita del nipote accanto ai neogenitori. A Frogmore è già pronta la stanza che accoglierà madame Ragland (e il nuovo patrigno di Meghan?) nei suoi viaggi dall’America, in modo che abbia comunque la sua ala personale nella casa dei piccioncini d’Inghilterra. Non è ancora ben chiaro se la mamma di Meghan resterà ospite fissa in Inghilterra nei primi mesi o diventerà una frequent flyer sopra l’Atlantico, dettagli specifici non ne sono emersi. Quello che si sa è che le veci della tata saranno assunte EHM dalla mamma di Meghan Markle. Per ora.

Getty Images

I duchi di Sussex hanno comunque chiarito che al momento non intendono avere una tata per il primogenito/a, ma non escludono in futuro di volerne una. Specialmente quando inizieranno i viaggi di rappresentanza all’estero e ci sarà bisogno di qualcuno esclusivamente dedicato alle necessità di un bimbo piccolo, oltre che ben preparato. Per ora, col pancione di Meghan Markle che raggiunge lo zenit e il principe Harry che sovrintende agli allestimenti in casa (domotica high tech, allarmi via smartphone, ci sarà da divertirsi), a interpretare il ruolo di nonna tuttofare ci sarà Doria Ragland. E un pensiero sfuggente, piccolo e doloroso, non può che andare all'evocatissima Lady Diana. Lei sì che avrebbe adorato fare la nonna. Alla faccia delle tate.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip