Essere la figlia di Hugo Chávez nel Venezuela di oggi

Maria Gabriela Chávez torna al passato con l'antica questione della ricchezza legata al suo ruolo di First Lady per papà.

Getty Images

Come ci si sente ad essere la donna più ricca di una nazione? Sarebbe da chiedere alla figlia di Hugo Chávez, ex capo di stato del Venezuela, Maria Gabriela Chavez Colmenares anni 39, figlia di mezzo dei tre che il fu presidente ebbe dal suo primo matrimonio con “La Negra Nancy” Colmenares. Quella donna che oggi è tra le più chiacchierate del Venezuela, ma anche la più sfuggente. Nei giorni in cui le cronache storiche si aggiornano di ora in ora sulla situazione delicatissima del Venezuela con Juan Guaidó appoggiato da Corina Machado e riconosciuto presidente da tanti paesi del mondo, mentre Nicolas Maduro cerca di imporre di nuovo la sua presidenza ereditata proprio da Chávez, la fortuna di Maria Gabriela Chávez è un topic esterno che torna pericolosamente in scena. Perché la First Daughter dell’allora presidente venezuelano avrebbe accumulato una quantità esagerata di soldi nel corso dei suoi anni in qualità di braccio destro di suo padre. Stimata a 4 milioni di dollari e sparpagliata nelle banche europee, la net worth di Maria Gabriela Chávez fa impallidire gente ben più ricca di lei, i paperoni del Venezuela. Le antichissime convinzioni del padre, che sosteneva “essere ricchi è il male”, sono state serenamente messe da parte. Però il ricordo è continuo con amore e fotografie insieme: Maria Gabriela Chávez Instagram lo usa come eterno memento della vita accanto al padre e ogni didascalia riporta a lui. Che sia in foto o meno.

Getty Images

La figlia prediletta di Hugo Chávez Maria Gabriela Chavez è nata il 12 marzo 1980 a Barinas. Della sua infanzia si conosce ben poco, a parte che sin da piccolina ha visto il padre diventare sempre più famoso: prima nell’esercito per la carriera militare, poi in carcere quando fu arrestato per un fallito golpe in nome di Simon Bolivar, e infine come presidente eletto del Venezuela. Era il 1999, la fanciulla aveva quasi 19 anni e già una figlia, Gaby, nata l’anno prima. Le news su Maria Gabriela Chávez iniziano ufficialmente a partire da qui. Le sue apparizioni pubbliche iniziano con l’iscrizione a relazioni internazionali all’università più antica del paese, la Universidad Central de Venezuela, che però non ha terminato causa problemi con un professore nel corso del sesto semestre di studi. “Era molto riservata, non parlava mai di politica” ha raccontato da un compagno di studi al quotidiano El Tiempo nel 2008. Figuriamoci di vita privata: di marito o fidanzato di Maria Gabriela Chávez a malapena si conoscono i volti, altro che i nomi. Ai tempi dell’università e già madre, essere figlia del presidente in carica non era ben visto dall’insegnante e l’incidente ha portato Maria Gabriela a cambiare università: si è laureata in comunicazione alla Universidad Bolivariana de Venezuela, fondata nel 2002 su decreto paterno.

Il riflettore più potente si è acceso proprio quell’anno sulla vita di Maria Gabriela Chávez, precisamente il 12 aprile, giorno del colpo di stato contro la presidenza di suo padre. A fargli da portavoce ufficiale proprio lei, “Mí Maria” come la chiamava il padre. Fu la figlia di Chávez a rilasciare al giornalista cubano Randy Alonso l’unica intervista pubblica in merito, parlando a nome del papà. “C’è stato un colpo di Stato di una dittatura di estrema destra. Mio padre non rinuncia”. Da lì, la vita della figlia di Hugo Chávez si è intrecciata a quadruplo filo a quella dell’allora contraddittorio Presidente del Venezuela. Dopo il divorzio di Chávez dalla seconda moglie Marisabel Rodriguez dalla quale ha avuto la figlia minore Rosinés Chávez (mandata a Parigi dopo uno scandalo nazionale che l’ha vista protagonista proprio per soldi), dal 2004 alla morte del padre Maria Gabriela Chavez è diventata a tutti gli effetti la First Lady del Venezuela. E non è stata la prima a farlo: come lei, anche Zulemita Menem in Argentina e Keiko Fujimori in Perù hanno ricoperto il ruolo reso vacante dalle ex mogli dei padri.

Getty Images


Mentre l’illusione del Venezuela socialista potenza del petrolio iniziava a vacillare e i robolucionarios, così venivano chiamati coloro che nel nome della nazionalizzazione rubavano dalle casse dello Stato come da un bancomat, Maria Gabriela Chávez teneva i rapporti prediletti con Castro e con Cristina Fernandez Kirchner, allora presidente dell’Argentina, da lei considerati rispettivamente alla stregua di un nonno saggio e di una madre, come rivelò Diario Las Americas. Ma era sempre lei a mantenere i legami con gli altri presidenti socialisti dell’America Latina, come Evo Morales della Bolivia o Rafael Correa in Ecuador.

Getty Images

Alla morte di Hugo Chávez, Maria Gabriela a New York si è occupata di vegliare sul nome e il buon ricordo, per quanto possibile, di quanto fatto dal padre. Direttamente in casa dell'ONU, dove è alternate ambassador per il Venezuela, non senza polemiche. Nel frattempo è rimasta a vivere al palazzo presidenziale La Casona con la sorella Rosa Virginia, mentre Nicolas Maduro ha sempre abitato a Fuerte Tiuna. Il mantenimento delle due famiglie, secondo un'interrogazione parlamentare del deputato dell'opposizione Carlos Berrisbeitía riportata nel 2014 da El Comercio, è costato ai contribuenti venezuelani circa 3,6 milioni di dollari al giorno tra conti, bollette, servizi, personale, sicurezza e uso dell'aereo presidenziale a libera disposizione. Dove sia oggi la figlia di Chávez con le novità dal Venezuela, non si sa. A Caracas non è stata avvistata. E neanche ad una delle assemblee cui Maria Gabriela Chávez all’ONU è tenuta a partecipare in qualità di alternate ambassador del suo Paese, non senza polemiche. Un ruolo da diplomatica quello della secondogenita del defunto presidente, che non ha mai ostentato più di tanto la sua posizione. Finché la questione dei più di 4 milioni di dollari di patrimonio tra paradisi fiscali e banche europee, una sventagliata di conti non rintracciabili se non da lei, non l’ha rimessa al centro dell’attenzione dopo la prima occhiata pubblica del 2015. Ma su Twitter Maria Gabriela Chávez ha sempre replicato alle accuse di ricchezza illegale, dovuta a operazioni finanziarie poco chiare compiute durante il governo del/dal padre, minimizzandole il più possibile. Oggi Maria Gabriela Chávez siede all’ONU per il Venezuela e per difendere quello che per lei è stato il ruolo di una vita. La figlia di Hugo Chávez. Per sempre.

Getty Images
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip