La classifica del persone più ricche al mondo 2019 lancia un messaggio che non possiamo ignorare

Ogni anno si attendeva di sapere chi erano le new entry: stavolta la lista dei multimiliardari svela anteprime del nostro futuro meglio di una chiaroveggente.

image
Photo by Chris Li on Unsplash

Non sono più i ricchi di una volta? L’autorevole rivista Forbes, che di magnati se ne intende se l’è appena chiesto, con parole diverse, nel tradizionale articolo sulle persone più ricche al mondo 2019, il censimento dei miliardari sparsi per il pianeta. Perché se ogni anno si attende di sapere chi sono le new entry, stavolta si sono fatti notare di più quelli usciti. Forbes ha infatti notato che sia il numero di super ricchi che le loro ricchezze si sono ridotti. Succede così che i miliardari del loro elenco sono diventati 2153, e sono 55 in meno rispetto a un anno fa. Di questi rimasti, 994 sono diventati più “poveri” negli ultimi 12 mesi. Prima di preoccuparvi per loro, tenete conto che la media delle loro ricchezze ammonta comunque a circa 8,7 miliardi di dollari a testa. Nel cambio di guardia, dalla lista nel sono usciti/sostituiti 247 ed è molto più di quando nel 2009 si stava toccando il fondo della famigerata crisi globale. Sorprendente anche la retromarcia asiatica: se nel 2018 i billionairs cinesi, ad esempio, erano 372, e il numero era in costante crescita dal 2012, nel 2018 sono calati a 324. Ma chi sono i 2153, inavvicinabili fortunati?

Al primo posto assoluto, si sapeva, c’è sempre Jeff Bezos, l’uomo che ha fondato Amazon e che già nel 1999 aveva previsto, nell'ordine: #1 la fine dei centri commerciali; #2 il futuro del suo sito come spazio dove comprare tutto; #3 la casa smart. Il suo patrimonio è stimato intorno ai 145 miliardi di dollari. A seguire: Bill Gates, il boss dell’alta finanza Warren Buffet e il patron di LVHM Bernard Arnault. Se ce lo stiamo chiedendo, Mark Zuckerberg è al posto #8 , un gradino prima di Michael Bloomberg e due sopra Larry Page di Alphabet, la compagnia di Google. La prima donna la incontriamo al 15esimo posto ed è Francoise Bettencourt, l’erede della leggendaria Liliane, la fondatrice de L’Oreal. Nella sottoclassifica dei più giovani, le ragazze sono di più. Spicca inevitabilmente Kylie Jenner: la ventunenne star e influencer del reality Al passo con i Kardashian, fondatrice della Kylie Cosmetics, testimonial di un sacco di altra roba, vanta un gruzzolo di un miliardo ben gestito. Al secondo, terzo e quarto posto ci sono ancora tre ereditieri norvegesi già presenti l’anno scorso, le sorelle Aleksandra e Katharina Andresen e Gustav Magnar Witzøe, tutti arricchiti con la spartizione dei beni familiari (l'ultimo molto presente su Instagram dove mostra come i soldi se li sta godendo in viaggi).


Anche fra i self made, che di solito attirano più l’attenzione, ci sono ancora John Collison, l’inventore del metodo di pagamento online Stripe, e Evan Spiegel, inventore di Snapchat. Per quanto riguarda ancora le donne, a parte una piccola contrazione nel 2016, il numero è in crescita costante e nel grafico che illustra la provenienza dei loro beni, se prima la fascia che riguardava le "ereditiere e basta", quelle che si godevano i soldi ereditati da papà, o dal marito scomparso, era la più ampia, ora quella delle donne che si costruiscono da sole la propria fortuna, e quella delle ereditiere che stanno facendo aumentare il patrimonio di famiglia, è più che raddoppiata rispetto al 2010. Passo dopo passo, c'è un cambiamento in arrivo su tutti i fronti?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip