La questione Julian Assange spiegata dall'inizio alla fine (?)

Per lui in piazza scende anche Vivienne Westwood: cosa sappiamo, cosa succederà e perché l'arresto di Assange riapre un caso in/fi/ni/to.

image
Courtesy Photo Amazon.it

Per quanto clamoroso, il recente arresto londinese di Julian Assange rappresenta soltanto l'ultimo capitolo della travagliata e controversa biografia dell'inventore di WikiLeaks, il sito che ha diffuso centinaia di migliaia di documenti confidenziali dell'intelligence e delle istituzioni statunitensi. Proviamo a riassumere la vicenda dalle origini.

Julian Assange chi è. La sua storia comincia nella città di Townsville, in Australia, nel 1971 da una coppia di attori teatrali che si spostano continuamente per lavoro. Leggenda vuole che la famiglia cambi casa ben 37 volte e che il piccolo Assange non sia mai andato a scuola studiando da autodidatta nelle biblioteche. Arriva poi l'adolescenza, segnata da una passione smodata per le scienze informatiche. E la paternità, a soli 18 anni.
Si iscrive quindi alla facoltà di matematica dell'Università di Melbourne ma ben presto si accorge di essere più interessato alla programmazione e all'hacking, che comincia a praticare dando a vita a una serie di intrusioni nei sistemi di diverse aziende private, che a completare gli studi. Intanto, a queste attività si aggiungono altre due passioni, la politica e il giornalismo. Il tutto, nel 2006 va a confluire nel progetto che in pochi mesi darà vita a WikiLeaks, il sito che ha diffuso centinaia di migliaia di documenti confidenziali dell'intelligence e delle istituzioni statunitensi.

Courtesy Photo Amazon.it

Julian Assange la biografica non autorizzata, in inglese (8,18 euro per Kindle, 9 euro versione cartacea su Amazon.it)

Julian Assange e WikiLeaks. La prima grande rivelazione del sito che ha come missione lo smascheramento dei misfatti nei quali è coinvolto il mondo politico ha a che fare con Guantanamo. Viene diffusa una quantità innumerevole di informazioni sul campo di prigionia statunitense ed esplode uno scandalo di proporzioni planetarie che punta il dito sui rapporti tra la grande potenza e il rispetto dei diritti umani. Nel 2008, nel pieno della campagna elettorale che avrebbe portato Barack Obama al vertice del Paese, WikiLeaks fa circolare decine di e-mail private della candidata alle primarie repubblicane, Sarah Palin. Intanto la popolarità mondiale del sito cresce e con lei anche quella del fondatore, che raggiunge un picco nel 2010 quando la rivista Time gli dedica la copertina del numero dedicato a l'”Uomo dell'anno”.

Courtesy Photo Amazon

WikiLeaks la storia di Julian Assange (13,60 euro su Amazon.it)

Julian Assange dove si trova (?). Il momento di gloria, tuttavia, non durerà per molto perché poco dopo si aprirà il nuovo capitolo della sua vita, quello dei problemi giudiziari. Tutto partirà dall'indagine delle autorità della Svezia, il Paese che Assange ha scelto come sede di WikiLeaks, che l'accusa di violenze sessuali. Scatta quindi il mandato di arresto e con lui il dubbio che alle sue spalle ci sia una ritorsione dell'intelligence americana per le rivelazioni scomode del sito. Da qui in avanti comincia un tourbillon di mandati di estradizione, cauzioni, richieste di libertà firmate dalle personalità del cinema e dello spettacolo, e nuove accuse, tra cui anche quella di spionaggio, che negli Stati Uniti può portale anche all'ergastolo e perfino alla pena di morte. Nel 2012, Julian Assange ottiene dall'Ecuador il diritto di asilo e si rifugia nella sua ambasciata a Londra.

Getty Images

Julian Assange arresto e futuro. La situazione sembra essersi stabilizzata quando, nel 2016, Wikileaks torna a salire agli onori delle cronache con la pubblicazione di oltre 1.200 mail private della candidata democratica Hillary Clinton che risalgono a quando era Segretario di Stato americano. Nel 2018 l'Ecuador conferma di aver concesso la propria cittadinanza per poi ritirare la concessone dell'asilo che apre le porte all'arresto dell'11 aprile.

Julian Assange condanna e news. Oggi il 47enne Julian Assange risulta arrestato dalla polizia di Londra su richiesta del Dipartimento di Giustizia degli States con l’accusa di aver violato la Computer Fraud and Abuse Act quindi l’accusa è di hackeraggio e non di diffusione delle informazioni riservate per mano della sua creatura, Wikileaks. In piazza a Londra in difesa dell’informatico australiano sono scese figure come Vivienne Westwood: la pena per Assange potrebbe essere di cinque anni di carcere. Un nuovo, complicatissimo, best-seller giudiziario è in arrivo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito