Tiffani Thiessen/Valerie Malone di Beverly Hills 90210, Lolita che nessuna serie tv ha (più) avuto

Il ruolo della manipolatrice interpretato in 90210 ha determinato l'immaginario collettivo: ma nella nuova serie senza Luke Perry non ci sarà nemmeno lei.

Già dal nome (vero) intuivi che sarebbe stata la queen bee del liceo. Poi subentravano gli occhioni azzurri sgranati, la cascata di capelli perfettamente fondenti, il sorriso a metà tra l’ingenuo e il bitchin’, il corpo da Lolita in libera uscita tra gli armadietti delle high school di Long Beach. E in effetti nessuna meglio di Tiffani Thiessen è mai riuscita a incarnare al tempo stesso il “guardare e non toccare” che ha stereotipato il personaggio della bella del liceo, e la manipolatrice tra le più ambiziose e spietate ever. Anch’essa tipizzata, ovviamente. Ma di fronte alla riproposizione adulta della storica Valerie Malone di Beverly Hills 90210 Tiffani Thiessen ha detto di no. Niente reprise del ruolo “la più perfida delle stronze da manuale delle serie tv” per il reboot di 90210. Incastri impossibili tra set che combaciano e Tiffani Thiessen non sarà più Valerie Malone a Beverly Hills: "Sto girando la terza stagione di Alexa & Katie al momento, sto lavorando e sono molto occupata. Sono letteralmente a metà della stagione e andrà avanti fino a settembre" ha detto l'attrice alla prima di Pets 2, rispondendo alla domanda sulla sua partecipazione alla nuova serie.

View this post on Instagram

Came across this little #tbt #90210 #andbeyond #90s

A post shared by Tiffani Thiessen (@tiffanithiessen) on

Tiffani-Amber Thiessen, a dire la verità, a Beverly Hills ci arrivò che era già una star. Facile, quando sei una bambina bellissima e l’adolescenza ti sfiora con la gentilezza che riserva a poche elette, tanto da farti vincere con agilità il concorso di Miss America Junior nel 1987, ad appena 13 anni. Tiffani-Amber, figlia di una casalinga e di un imprenditore di parchi, figlia di mezzo di tre totali, ha però altre ambizioni. La bellezza da pura America’s sweetheart con i capelli cotonati nell'annuario del liceo non le basta proprio. Due anni appena, e un personaggio la aspetta al varco: la bella e ambitissima Kelly Kapowski di Bayside School. Si torna allo stereotipo: Tiffani Thiessen-Kelly Kapowski è l’incarnazione superba della fidanzatina del liceo con cui ogni ragazzo vorrebbe condividere gelati, baci e prime rotolate sulla spiaggia.

È il ruolo che le fa fare breccia nel cuore dei teenager a stelle e strisce di diverse generazioni, tanto che 20 anni dopo persino Justin Bieber la omaggerà indossando una maglietta con la faccia di Kelly Kapowski. La sitcom è un mega successo, e la sua strada è spianata. La coppietta del trattino, vale a dire Tiffani-Amber Thiessen e Mark-Paul Gosselaar (che interpreta l’innamorato di Kelly, Zach Morris), è il primo sogno di amore testardo e liceale. Quattro in anni di riprese, esportazioni planetarie, il suo musino a punta che sbuca su tutti i Cioè esposti armoniosamente nelle edicole italiane.

Ma nel 1994 la fanciulla del liceo sbarca a Beverly Hills 90210. Chiamata a riempire il vuoto lasciato da Shannen Doherty che se ne è andata seppellendo la storyline di Brenda Walsh nel drama più amato dagli adolescenti, Tiffani-Amber Thiessen con Valerie Malone sposta a livelli siderali il concetto della combinaguai per eccellenza. Le basta una sbattuta di ciglia per scatenare l’inferno e riscrivere l'atlante sentimental-relazionale degli amori da serie tv. Il suo arrivo, all’inizio della quinta stagione, è un Bignami dettagliato sul perché non fidarsi delle apparenze: shorts di jeans, crop top a fiorellini, lob da ragazza perbene di Buffalo. E dentro, tutto il contrario. Apparentemente gentile e disponibile, bella, affabile, Valerie Malone mostra il vero volto dell’ambizione da soap opera al gruppo di ex-ragazzi. Che dimostrano di essere meno scafati di quanto si aspettasse. Lo sguardo penetrante di Tiffani Thiessen in Beverly Hills ha regalato sfumature di follia isterica alla disintossicazione di Dylan, alle trame tessute da Kelly (prontamente spazzate via, perché coi titani non ci si dovrebbe scontrare mai), all’ingenuità sottotono di Steve, persino ai sogni idealizzati di David. (E proprio con Brian Austin Green Tiffani Thiessen ha avuto una lunga relazione, terminata nel 1995). Il personaggio maltrattato per eccellenza, abusata da ragazzina, assassina del padre violento per vendetta, sfasciafamiglie per copione che decide di andarsene dopo sei stagioni dopo aver compromesso ogni tipo di relazione con gli altri ragazzi di Beverly Hills. Tranne Steve, che alla fine perdona Valerie.

Nessuna voleva essere Valerie Malone. Ma, per non-aderenza estetica, tutte volevano essere Tiffani Thiessen. In fondo all’odio segreto che si covava senza ritegno, avremmo sperato in un paio di briciole dell'efferata audacia manipolatrice del suo personaggio, e ci sarebbero bastate per superare indenni gli anni tremendi dell’adolescenza. Come è diventata Valerie Malone da adulta, se alla fine in un impeto da Pollyanna sarebbe riuscita ad essere un po’ meno manipolatrice e vendicativa, non potremmo saperlo. Ma Tiffani Thiessen oggi è andata oltre il personaggio che 25 anni fa le regalò la fama più duratura di tutte: ha superato il lutto per la morte dell'ex fidanzato David Strickland, che si è tolto la vita nel 1999, ha sposato Brady Smith dal quale ha avuto due figli, ha continuato a recitare in serie tv e ha preso parte a diversi film, tra cui Hollywood Ending di Woody Allen che la volle fortemente proprio per la sua aura da diavolo e acqua santa. Però a 90210 Tiffani Thiessen non poteva proprio partecipare. La nuova serie di Beverly Hills andrà in onda in USA a partire dal 7 agosto, azzoppata nel cast dopo la perdita tragica di Luke Perry. E senza Tiffani Thiessen/Valerie Malone, la più celebre delle sue bitches dall’aria saputella.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip