20 anni di David e Victoria Beckham, il matrimonio su cui nessuno avrebbe puntato una sterlina

Il 4 luglio 1999 convolava a nozze una delle coppie più amate/odiate/sottovalutate dello showbiz: ma qual è il segreto del loro amore duraturo?

1999 MOBO Awards
Antonia HilleGetty Images

Dove eravamo il 4 luglio 1999? Dove eravamo quando a Dublino il matrimonio di David Beckham e Victoria Beckham (allora ancora Adams, ancora Posh Spice) segnava un punto di non ritorno per il gossip anglofono e non? Fuori gli scetticismi: della coppia Victoria David Beckham tutto si diceva fuorché durasse. “Lei mi ha scelto da un album di figurine, io l’ho scelta dalla televisione” raccontava con puro spirito British disruptive il calciatore della Nazionale inglese, confessando di essersi infatuato della Posh Spice guardandola ballare vestita di latex nel video di Say You’ll Be There (#tuttovero). Gli faceva eco lei, la ragazza dell’Essex che a Londra ci era arrivata seguendo l’amica Emma Bunton per un'audizione di belle speranze: “Quando ho conosciuto David ero completamente sbronza”. Questo sì che è il modo di iniziare felicemente una relazione duratura. Eppure era l’epoca dell’epica velina-calciatore da manuale, delle love stories effimere che duravano il tempo di quattro settimane di tabloid sudati, da sfogliare per farsi vento. Per Victoria e David Beckham il destino sembrava apertamente segnato in questa direzione: si mettono insieme, si sposano, si lasciano nel giro di una stagione. Pronti con le scommesse, siamo inglesi.

20 stagioni dopo, l’album dei ricordi si riapre e brilla più di allora. Anche nel celebrare quelle carriere che furono, sia con statue losangeline sia con balli sfrenati in party privati, Victoria Beckham e David Beckham oggi al passato ci tornano per lustrarlo, non per riviverlo. Vic e David sono felici nell'hic et nunc, da un capo all’altro dell’Atlantico azzerato dalle stories Instagram e azzannato in bistecche luxury. Gli allibratori hanno perso direttamente il banco, sconfitti dalla realtà dei fatti. 20 anni, 4 figli e innumerevoli fiumane di byte spesi a parlare di loro, più o meno volontariamente, più o meno illazionalmente, Victoria e David Beckham festeggiano la cifra tonda di un matrimonio e di una relazione nel quale solo loro, dall’inizio alla (non) fine, hanno creduto.

David Beckham piede d’oro delle punizioni di prima (era) inglese, uomo simbolo del calcio britannico per lungo tempo, fenomeno pop da far svenire d’amore milioni di ragazzine. E dall’altro lato (del campo) Victoria Adams pre-Beckham, le gambe autostradali perennemente in mostra sotto abitini striminziti/succinti/aderentissimi, la capacità di fingere entusiasmo in quella carriera che non le è più interessata appena ha potuto dirle addio. Sono la coppia che conferma 20 volte ancora che l’eccezione fa la regola. Dove lei, Victoria Beckham, la designer minimalista amatissima dalle celeb, è in grado di restare in equilibrio impassibile (su tacco rigoroso) ed eleggere errori di stile a genialate dentro e fuori le passerelle. Dove i festeggiamenti post-sfilata sono, ovviamente, in compagnia del marito David Beckham.

Il segreto del matrimonio di Victoria Beckham e David Beckham è che la coppia non si piega di fronte alle dita puntate contro la loro ennesima crisi mai confermata: “Il matrimonio è complicato” confessò David Beckham, rinchiudendo in quattro parole l’essenza stessa di ogni relazione ventennale. Sì, possono capitare cedimenti (David Beckham ha tradito Victoria Beckham, è certificato, ma tutto è scivolato nel silenzio più assoluto dopo il boom sui giornali), possono esserci allontanamenti, si può litigare ferocemente e scegliere di separarsi temporaneamente. Ma… “Siamo sposati da quasi 20 anni e c’è sempre chi si diverte a inventare assurdità sulla nostra relazione” ha fatto eco ieratico la designer. Ça va sans dire, scroll over.



Questo è un pezzo del diamantato segreto di matrimonio Victoria e David Beckham. La coppia in cui la parola “divorzio all’inglese”, tra un red carpet da calcare e un campo da calcio troppo lontano (e non solo metaforicamente) è stata sempre seguita da un pas de deux di smentita a mezzo Instagram. La coppia in cui i 4 figli sono stati motivo di felicità, di impegno continuo. E di gossip, naturalmente: Brooklyn Beckham esposto sin da piccolino, già nelle foto del matrimonio, e a seguire Romeo, Cruz e l’ultima arrivata Harper. 4 volti e corpi che mixano a modo proprio le espressioni di Victoria dietro i suoi pentimenti (chirurgico-estetici) e sono il copia-incolla posh dei larghi sorrisi insolenti di papà David. Ma la realtà non è in una N-esima foto di famiglia o in un selfie mano nella mano a favor di follower. È l'anniversario Victoria Beckham e David Beckham il 4 luglio 2019, 20 anni dopo quelle nozze kitsch entrate negli annali per i look coordinati in off-white/ultraviolet. “Ci conosciamo meglio di chiunque altro e quando ci sono problemi ne parliamo sempre, affrontandoli insieme. Né io né lei saremmo nella posizione familiare in cui siamo adesso se non ci fossimo incontrati tanti anni fa. Nessuno di noi sei sarebbe così forte se fosse da solo”. La forza del dynamic duo è stato scegliersi. E gli altri? Let them eat cake. Tagliata con la spada, ovvio.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip