Quando Carla Bruni difende Brigitte Macron dagli insulti del "clan" Bolsonaro

In un messaggio privato tutta la solidarietà della ex top model e première dame alla sua erede di ruolo all'Eliseo.

Cos’è la sorellanza, spiegato in due parole. Anzi, da un nome e cognome di un certo peso, Carla Bruni, che si è schierata dal lato della erede di premierato, Brigitte Macron, presa di mira negli attacchi dei sostenitori di Jair Bolsonaro e del presidente stesso del Brasile su Facebook: inutile abusare di parole, prendete un aggettivo che denigri il genere femminile e avrete gli epiteti recapitati a Brigitte. Un groviglio di sociopolitica, empatia e femminismo che va districato a tappe cronologiche per afferrare il filo dell’amicizia tra Carla Bruni e Brigitte Macron. Sempre discreta, mai ufficializzata oltre qualche fotografia rubata, ma in grado di sostenere con delicatezza nei momenti più difficili.

Andiamo con ordine e indietro nel tempo. Fine agosto, G7: i capi di Stato dei 7 paesi più potenti del mondo si riuniscono a Biarritz, la Francia è il paese ospitante. Sul versante First Lady a fare gli onori c’è la padrona di casa, Brigitte Macron, e non passa inosservata la presenza imponente di Melania Trump (stavolta almeno non erano vestite uguali as usual). Al grande tavolo rotondo dei presidenti, dove l’unica donna è Angela Merkel, oltre all’ospitante Emmanuel Macron tengono banco (e catturano l’attenzione) Donald Trump e la new entry britannica Boris Johnson. Quello che avviene in pubblico è documentato dalle fotografie e dalle dichiarazioni ufficiali, ma è sui social concentrati sul G7 che la polarizzazione e i temi meno felici trovano ampio spazio. Tra cui, per l’ennesima volta, l’età di Brigitte Macron, che diventa motivo di scherno nei confronti del presidente francese da parte dei sostenitori di Jair Bolsonaro, neoeletto presidente del Brasile.

“Avete capito perché Macron ce l’ha con Bolsonaro” ha postato un sostenitore dell’ex capitano dell’esercito, avvicinando due foto di coppia per sottolineare la maggiore avvenenza di Michelle Bolsonaro (38 anni) rispetto a Brigitte Macron (che ne ha 66). Una foto che ha raccolto molti consensi, tra cui quello del presidente brasiliano in persona. Che non si è fatto attendere con un commento: “Dai, non lo umiliare, ahahahah”. E giù gragnuole di reactions. Il commento di Bolsonaro su Brigitte Macron è stato poi rapidamente cancellato, ma gli screenshot sono l’essenza del web 4.0 e l’ageismo del presidente brasiliano è diventato immediatamente virale. La polemica sul sessismo contro Brigitte Macron ha invaso gli ultimi fragili argini della già difficile diplomazia tra Parigi e Brasilia. Emmanuel Macron ha commentato l’accaduto con un netto “Spero che il Brasile abbia presto un presidente all’altezza” che ha arroventato le polemiche.

Il commento di Bolsonaro su Brigitte Macron
Facebook

L’imbarazzo per la sciocchezza del commento dei sostenitori e del presidente brasiliano è stato superato da gesti di solidarietà che hanno profondamente commosso madame Macron. Come riportano Le Parisien e Gala, la condanna internazionale al commento di Jair Bolsonaro su Brigitte Macron è stata unanime. A sostegno della first lady di Francia sono arrivate più di 300 lettere da tutte le parti del mondo, nonché un hashtag che ha indicizzato sotto #DesculpaBrigitte le scuse collettive delle donne brasiliane e la vergogna per gli atteggiamenti sessisti del loro presidente (già in passato protagonista indiretto di #EleNão, la campagna social contro la sua elezione). Commossa, madame BiBi ci ha tenuto a ringraziare pubblicamente il popolo brasiliano per la vicinanza espressa, pronunciando in portoghese “Muito obrigada” durante un’apparizione pubblica contro il bullismo a scuola, al fianco del ministro dell’istruzione Jean-Michel Blanquer. Una sottile allusione a ciò che ha vissuto sulla sua pelle nell’ultima settimana. “È una donna forte, non si fa destabilizzare da questo genere di cose. È superiore alla volgarità del populismo” l’ha lodata lo stesso Blanquer. Ma è in privato che sono arrivati i messaggi di ancor più vicinanza.

Le parole di Carla Bruni a Brigitte Macron, dritte in un messaggio sul cellulare, non sono state rese pubbliche. Ma sembra che la gentilezza di Carla Bruni, che di esperienza coi riflettori puntati addosso ne ha parecchia, siano state il balsamo curativo definitivo per l’ennesima cattiveria nei confronti di Brigitte Macron. In passato la ex top model e chanteuse si era espressa con estrema dolcezza sulla collega attuale première dame: "Dire che una donna ha le rughe quando ha due rughe non è molto bello" aveva commentato sulla radio francese. "Brigitte Macron è incredibilmente frizzante. Quando la vediamo, non vediamo alcun divario con suo marito. Certo, non hanno la stessa età, ma non c'è differenza, c'è la stessa energia" aveva concluso con un guizzo di classe la signora Sarkò. Non sono certo di anni di differenza a pesare in una relazione, ormai è assodato. E l'eleganzadel messaggio di Carla Bruni all'amica Brigitte Macron è l'ulteriore, profonda comprensione di una sorella che conosce bene le dinamiche troll dell’esposizione pubblica.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip