Il principe William su Twitter chiama gli inglesi a raccolta (fondi) per il Coronavirus

Poche parole per invitare a donare fondi e unificare quello che sarà il suo popolo: prove tecniche da sovrano per il primogenito di Carlo e Diana.

Tra il sentito dire e i dispacci ufficiali, il primo esponente della royal family a parlare della pandemia è il principe William su Twitter. Sul profilo ufficiale dei duchi di Cambridge, William ha pubblicato il suo messaggio di unità della nazione per invitare a sostenere con donazioni il National Emergencies Trust. Di fronte all'emergenza Coronavirus in Inghilterra, il principe William si è preso la responsabilità dell'unificare il popolo per convincerlo della necessità di contenimento. "Ovunque, quando colpiscono le avversità, il popolo del Regno Unito ha l'abilità unica di riunirsi. Il modo in cui le comunità locali sostengono coloro che vengono colpiti mostra il meglio dei nostri valori e della natura umana" ha esordito il primogenito di Carlo e Lady Diana, modulando il basso serioso della sua voce.

This content is imported from Twitter. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

Il National Emergencies Trust è stato lanciato solo lo scorso anno come fondo di emergenza in caso di "disastri e calamità nazionali", e lo stesso erede al trono di Inghilterra aveva commentato, ai tempi, che il suo utilizzo fosse necessario il più tardi possibile. "Purtroppo con il Covid-19 quel giorno è arrivato prima di quanto sperassimo" ha aggiunto William. Il fondo servirà a sostenere i gruppi più deboli della popolazione, tra cui le classi meno abbienti, gli anziani, chiunque sia socialmente isolato e privo del benché minimo aiuto per affrontare il momento. Un'altra parte delle donazioni, specifica il Guardian, verrà assegnata a chi assiste malati e persone in situazioni già complesse par loro, inclusi i malati di patologie croniche. L'attenzione verrà riservata anche a chi vive un problema di salute mentale, argomento da sempre molto caro al principe William (e a Harry, pure se ora i due fratelli Windsor non si parlano).

Con l'intervento social e pubblico, il principe William ha fissato un altro mattoncino della sua lenta salita al trono inglese. In un certo senso, la situazione lo ha spinto a prendersi un po' prima un posto che erediterà comunque, vista la linea di successione (quella che ha spinto Harry ad andarsene, probabilmente). I figli George e Charlotte sono a casa da scuola, che ha chiuso per l'emergenza, e a quanto pare starebbero continuando in homeschooling. La Regina Elisabetta e il principe Filippo sono arrivati in anticipo al castello di Windsor, in età avanzata la prudenza è massima, e contano di restarci anche oltre Pasqua come riporta Hello!. Papà Carlo, nonostante goda di buona salute, ha comunque superato i 70 anni e le misure precauzionali contro il Coronavirus gli impediscono di apparire pubblicamente e sobbarcarsi la reggenza: perciò isolamento a Clarence House, con la moglie Camilla. A fare le veci della royal family dopo la fuga di Harry, in Canada con Meghan Markle, sono rimasti solo loro due: Kate Middleton e William. E la prova generale del principe è l'anticipo impegnato di futuro sovrano.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip