Dove stanno vivendo il lockdown tutti i membri della royal family, castello per castello

Uniti ma divisi: i membri della famiglia reale britannica sono in diverse residenze del regno tutte con tanta storia fra le loro mura.

Divisi ma uniti è un concetto a cui forse la famiglia inglese è già abituata a tempo. Le loro residenze sono così grandi che anche vivendo tutti nella stessa rischierebbero di non incontrarsi per giorni. Quando si parla di casa della royal family viene subito in mente Buckingham Palace, ma in realtà quella è la residenza della Corona, nel senso ampio del concetto, di cui la regina è rappresentante, come il Vaticano lo è per il papa, il Quirinale per i presidenti italiani e la White House per quelli americani. Ma in questo momento in cui bisogna stare a casa, nessuno dei membri della royal family sta vivendo lì dentro, nemmeno la regina. A parte il principe Harry e Meghan Markle, in Canada, sono tutti sparsi per le varie residenze di proprietà dei Windsor, tutte dotate di grandi parchi e giardini per risentire di meno della reclusione. Il fatto che non siano tutti insieme, a parte il principe Carlo che non può stare vicino a nessuno, essendo risultato positivo al Coronavirus, può voler dire che non vogliono che parti del regno si sentano trascurate, o che non sopportino lunghi periodi insieme. Una per una tutte le residenze della Royal Family.


Royal Lodge, Windsor. Ritiro del principe Andrea e dell’ex moglie Sarah Ferguson.
Royal Lodge è una dimora storica nel Windsor Great Park, nel Berkshire, ad appena 5 km dal castello di Windsor. In The Crown abbiamo visto l’episodio in cui la Regina Madre Elizabeth Bowes-Lyon acquista un castello ma non si tratta di questa residenza, anche se la madre della regina Elisabetta ha vissuto qui dalla morte del marito, e qui è spirata nel 2020, mentre la figlia le teneva la mano. Royal Lodge è stata donata nel 1930 da re Giorgio V a quelli che allora erano il duca e la duchessa di York, quando ancora non si sapeva che l’erede al trono, Edward, avrebbe rinunciato alla corona per Wallis Simpson e che Giorgio VI avrebbe preso il suo posto. Nonostante fosse considerato il “rifugio di campagna” dei Windsor, Royal Lodge ha circa 30 stanze di cui sette sono camere a letto. Ma in caso di arrivo di molti ospiti, dispone di tre cottage su ogni lato di cui uno, piccolissimo, chiamato Y Bwthyn Bach, donato alla principessa Elisabetta bambina dal popolo del Galles nel 1932. Dal 2004 è la residenza di campagna ufficiale del principe Andrea, duca di York e dell’ex moglie Sarah, duchessa di York. Che staranno parlando molto dello scandalo Epstein che ha travolto il principe. Pare che siano stati raggiunti di recente dalla principessa Beatrice e dal fidanzato Edoardo Mapelli Mozzi, in attesa di capire quando e come si potrà tenere il loro matrimonio.

Ivy Cottage, Londra. Ritiro della principessa Eugenia.
Ivy Cottage si trova nel parco di Kensington Palace a Londra, vicino al Nottingham Cottage, che è stata la dimora dei duchi del Sussex, in passato. Si tratta di una delle cosiddette proprietà grace-and-favour, ovvero case posseduto dal regnante in virtù della sua posizione di capo di Stato e cedute in comodato d’uso, senza canone d’affitto, come parte degli accordi in un contratto di lavoro o come liquidazione per i servizi resi. Questa, in particolare, è stata sempre abitata da membri della servitù personale dei regnanti ma dal 2018 ospita la principessa Eugenia che prima viveva con sua sorella, la Principessa Beatrice di York, al St James's Palace, e suo marito Jack Brooksbank. E sta facendo la sua quarantena qui.

Gatcombe Park, Gloucestershire. Ritiro della principessa Anna.
Quando nel 1976 la Regina ha comprato questa residenza (a un prezzo mai svelato) come dono di nozze per la figlia Anna e il primo marito Mark Phillips, era già passata per diverse mani dalla costruzione nel 18° secolo. Si trova tra i villaggi di Minchinhampton e Avening e all’acquisto era composta da un grande parco di 3 km quadrati che ospita un bosco, un lago con una pregiata specie di salmoni, una grande stalla e un maniero in pietra di Bath. Il maniero contiene sette camere da letto principali, quattro sale da ricevimento, una biblioteca, una sala da biliardo e un giardino d'inverno, mentre il personale è sistemato in una dependance separata. Quando Anna e Mark Phillips hanno divorziato, la tenuta è stata divisa in due. Nella metà che ha mantenuto il nome di Gatcomb vive Anna con il secondo marito Sir Timothy Laurence, mente Phillips ha vissuto nell’altra metà chiamata Aston Farms, fino a quando si è trasferito in America. La principessa Anna si trova lì col marito, con la figlia Zara e il marito di lei, Mike Tindall.

Tim GrahamGetty Images

Bagshot Park, Surrey. Ritiro del principe Edward e Sophie Wessex.
Vicino a Bagshot, un villaggio a 18 km da Windsor si trova Bagshot Park, una tenuta di 21 ettari. Al suo interno c’è la Mansion House, dimora storica del 1879 nata sulle fondamenta di una piccola residenza del 1700 usata da re Carlo I e abitata dal principe Arthur, figlio della regina Vittoria. È classificata come edificio di particolare interesse architettonico e storico, ampliata all'inizio del XX secolo. È in mattoni rossi e pietra in stile gotico Tudor ed è circondata da un giardino presente nel registro dei parchi e giardini storici. Il principe Edoardo l’ha affittata nel 1998 dalla Crown Estate, l’immobiliare che gestisce le proprietà della Corona, con un contratto di 50 anni, poi esteso a 150 anni. La sua ristrutturazione è costata 2,98 milioni pagati a metà dalla Corona e metà da lui, e per questo il principe paga un affitto tutto sommato contenuto, di 100mila euro l’anno. Il figlio più giovane e discreto della regina Elisabetta II si trova lì con la moglie Sophie Wessex.

Keystone-FranceGetty Images

Anmer Hall, Norfolk. Ritiro del principe William, di Kate Middleton, George, Charlotte e Louis. A circa tre chilometri dalla residenza estiva della regina, a Sandringham, c’è una bellissima magione di campagna d’epoca georgiana nel villaggio di Anmer. È stata costruita nel 18esimo secolo ed è stata acquistata dalla regina Vittoria nel 1862, dalla famiglia Coldham, come regalo per il figlio ed erede al trono Edoardo VII, principe di Galles. Nel 2011 è stato uno dei regali di nozze della regina Elisabetta II per William e Kate. La coppia ha speso un milione e mezzo di sterline di tasca loro per restaurarla: hanno fatto rifare tutte le tappezzerie, un nuovo tetto, le cucine, e una serra spettacolare disegnata all’architetto Charles Morris. La famiglia dell’erede al trono è tutta qui.

Max Mumby/IndigoGetty Images

Balmoral, Scozia. Quarantena del Principe Carlo e ritiro di Camilla.
Balmoral è nata sulle fondamenta di una casa di caccia di re Robert II di Scozia nel 14esimo secolo acquistata dal principe Alberto, marito della regina Vittoria nel 1852. Poco dopo l'acquisto, la coppia ritenne che la residenza fosse troppo piccolina e commissionò all'architetto William Smith la costruzione dell'attuale castello, con disegni modificati dal principe Alberto in persona. Ampliata più volte, ha 52 stanze ed è circondata da un immenso parco di 50mila acri. Balmoral è una proprietà privata della regina, non fa parte del patrimonio della Corona e ha un valore immobiliare di circa 180milioni di euro. È la vera casa della signora Elisabeth Windsor, dove trascorre le vacanze. Tuttavia, la regina non sta trascorrendo qui la reclusione del Coronavirus. Ci sono invece il principe Carlo, che sta ricevendo le cure dopo essere risultato positivo al contagio, e la moglie Camilla Parker Bowles, che si trova in un’ala molto distante perché risultata negativa al tampone.

Jane Barlow - PA ImagesGetty Images

Castello di Windsor, Berkshire. Reclusione della regina Elisabetta II e del principe Filippo.
Il tour nelle case dove la famiglia reale inglese sta trascorrendo la reclusione di conclude con il Castello di Windsor, una delle tre residenze ufficiali della Corona da 900 anni. È grazie a questo posto, che re Giorgio V amava molto, che nel 1917 si scelse il nuovo cognome della dinastia regnante perché quello in uso, Sassonia-Coburgo-Gotha ereditato dal teutonico principe Alberto, era decisamente fuori luogo durante una guerra contro la Germania. È un castello assurdamente grande con 1.000 stanze, 13 acri di terra circostante, e sotterranei leggendari che in forma di segrete carcerarie occuparono molti prigionieri famosi. La regina Elisabetta l’ha reso anche un sito turistico, che ospita la Royal Collection of art. In questi giorni si trova lì, con il marito da cui viveva separata ormai da quasi tre anni e che vedeva solo d’estate e a Natale. È stata portata prima lei, poi lui con un elicottero, prelevato a Sandrigham dove si è ritirato a vita privata. E da lì comunicano con tutta la famiglia in videoconferenza, figli e nipoti. Come tutti noi. Anche perché alla fine, proprio come noi, di 1000 stanze a disposizione, senza alcun impegno da svolgere, ne useranno giusto un paio...

Windsor Castle a Great Park
Steve Parsons - PA ImagesGetty Images
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip