La mamma di Meghan Markle è andata a vivere con la figlia e il principe Harry (no comment?)

Doria Ragland ha traslocato nella villa di Los Angeles dei duchi di Sussex per prendersi cura del piccolo Archie, ma qualcosa non quadra...

Non c'è giornata in cui da Los Angeles non arrivi una notizia sul principe Harry e Meghan Markle, e nove volte su dieci è una notizia che lascia un po' perplessi. L'ultima riguarda la madre di Meghan, Doria Ragland, che ha appena traslocato per andare a vivere con la figlia e il genero nella splendida e spaziosa villa da 18milioni che la coppia ha affittato dall'attore Tyler Perry. La signora Doria, che ha 63 anni, si è spostata lì per comodità: visto che faceva in continuazione avanti e indietro da casa sua per prendersi cura del piccolo Archie di 14 mesi, il figlio di Harry e Meghan, per preparargli le pappine biologiche e per leggergli le favole, la famiglia ha pensato bene di risparmiasi un po' di seccature e tutto il trambusto per evitare intrusioni di estranei generato dalla security che veglia 24h intorno alla casa.

Qualche considerazione però, viene spontanea anche a distanza. Doria Ragland è sicuramente un persona che ispira a occhio molta positività. Ex truccatrice quando Meghan era bambina, ex assistente sociale, è ora una stimata istruttrice di yoga, lavora nel settore della salute mentale ed è sensibile ai temi ambientali e sociali. Insomma, è simpatica a tutto il mondo. Il problema è che una suocera in casa non è mai stata sinonimo di perfezionamento del rapporto di una coppia, caso mai il contrario. Vivendo nella stessa casa, una suocera sentirà presto il diritto di contribuire con idee e opinioni alla sua gestione e anche al modo di crescere i figli (che per ora coincide con le idee di entrambi, sembrerebbe). Questo è anche giusto perché non si può vivere in una casa come un fantasma. Però è un fattore che rovina nel coniuge estraneo la percezione del proprio "nido". Inoltre, anche se una coppia come quella formata dai due duchi di Sussex difficilmente può pretendere la privacy, è inevitabile che la confidenza che si prende la madre di uno dei due sia maggiore rispetto a quella dei collaboratori pagati. Questo abbassa drasticamente la quota di occasioni in cui si può liberare spontaneamente la passione, tutto si deve programmare a tavolino quando nonna esce col bimbo. Infine, Harry è sempre più "in minoranza". Vive in una città senza alcun parente, si è lasciato gli amici alle spalle e ora in casa, di consanguineo ha solo suo figlio. Quanto resisterà, ancora?

This content is imported from {embed-name}. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip