Questa sarà la foto #tb più condivisa su Instagram

Protagonista Faye Wong, musa che torna, apparenti epoche dopo.

kuala lumpur, malaysia  hong kong pop star faye wong waves to fans during the first night of her two day concert in kuala lumpur 21 august 1999  tickets were sold out for the performance      electronic image  afp photojimin lai photo credit should read jimin laiafp via getty images
JIMIN LAIGetty Images

C’è un’immagine che impazza ciclicamente su Instagram di questi tempi - l’ultima a riproporla è stata un’altra musa dell’internet, Alexa Chung. Si tratta di una fotografia di Faye Wong su un palco di Hong Kong, nel 1993, mentre canta e balla davanti a un microfono. Basta vederla per capire perché il tap sul cuore le è dovuto: fingendo per un momento di non notare la sua bellezza, l’outfit è difficile da dimenticare. Un maglione di mohair nero, cortissimo ma a collo alto, degli slip in maglia bianca e, sopra (!), un tubino trasparente in plastica con spalline sottili. Incredibilmente cool, terribilmente anni '90. Eppure si fa notare nel caos monotono dell'algoritmo di Instagram, piace a tutti, piace anche a chi ha già compiuto 30 anni e si sta rendendo conto che tutti i trend che consideravamo e desideravamo morti sono tornati. Spalline sottili, kitten heel, le margherite innocenti, le costine, l’organza color sorbetto, le stampe trasparenti, le borsine sulla spalla, i jeans a vita bassa, le rouches, le iridescenze.

This content is imported from Instagram. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

Per chi volesse ulteriori prove, basta farsi coraggio e andare su TikTok: la Generazione X sta rianimando i look dei primi anni 2000 prendendosi molto sul serio (si parla di “sofisticate” infradito di gomma con zeppa), così noi abbiamo un momento di déjà vu mentre i designer li seguono a ruota come si è visto nelle sfilate dell'Autunno-Inverno 2021. Negli anni ’90 le nostre madri ci guardavano stranite quando sospiravamo davanti alle sfilate di Miu Miu ispirate agli anni ’70 nei colori e nei materiali. “Le mettevo io quando ero giovane, non è cambiato niente” ci dicevano, ed eccoci qui, noi al posto loro con flashback non richiesti dei vestitini vichy di Donna Martin o quelli a fiorellini di Jen Lindley. Per fortuna la coolness di Faye Wong non si ferma a quella immagine virale, ma offre un intero repertorio di idee, è lo zuccherino che ci voleva per mandare giù quell’amara sensazione (vecchiaia?) che si prova a vedere l’insistente ritorno della moda a cavallo del millennio.

JIMIN LAIGetty Images

Gli appassionati di musica possono farsi ispirare dai look dei suoi concerti, che come quelli di Bjork nel corso degli anni si sono fatti sempre più complicati e avant-garde. Quando Faye Wong era solo una cantante, era la cantante per eccellenza, la regina del Canto-Pop, una delle celebrity più famose in Cina. I look dei primi anni sono facilmente riproducibili, basta tanta pazienza nei negozi e siti di vintage alla ricerca di pezzi di Vivienne Westwood, Raf Simons ed Helmut Lang. Sarebbe anche l'opzione più eco-conscious e forse il miglior investimento a lungo termine. Altrimenti si devono studiare le fotografie off duty, dove si scopre che non le mancavano mai gli occhialini con le lenti colorate, maglioni pelosi e le famigerate baby tee che si compravano nel reparto di abbigliamento per bambini.

C'è anche una terza via, la più snob: riguardare Chungking Express (1994), il film di Wong Kar-wai fresco di restauro e copiare tutti i look da maschietto che fecero scalpore ai tempi, quando la bellezza femminile in Asia doveva essere soprattutto angelica. Nella storia, uno dei migliori film sulle pene d'amore che si possa guardare senza soffrire, Faye Wong interpreta Faye, una giovane ragazza con un debole per le t-shirt gialle e la canzone California Dreaming che lavora la notte sotto i neon di uno snack bar e ha occhi solo per un poliziotto, cliente regolare, che passa ogni sera a prendere un caffè. Il poliziotto in questione è troppo afflitto dai suoi problemi di cuore per notarla e nemmeno si accorge che, quando è fuori al lavoro, Faye si intrufola nel suo appartamento per pulirlo e abbellirlo di nascosto immaginando di vivere lì con lui.

This content is imported from Instagram. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

Tra i propositi della primavera insomma, dopo le dovute pulizie stagionali e le fiere del bianco, eccone uno semplice: rivalutare gli angoli bui dei nostri armadi con la scusa di celebrare un'icona tornata di moda, sperando che Marie Kondo non ci abbia fatto buttare già tutto e che i vecchi Blumarine/Anna Sui/Galliano siano ancora lì per dirci, come le nostre madri, che non è cambiato niente.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip