Il principe Harry non tornerà mai più nel Regno Unito, per colpa di un appuntamento misterioso (?)

Deluso dall'accoglienza al funerale del nonno, il duca di Sussex è volato per un incontro negli Usa il giorno del compleanno della regina (e tradirà anche sua madre Diana).

Parole di circostanza e saluti freddi: a sentire le fonti vicine ai membri della royal family, il principe Harry si aspettava un'accoglienza molto più commossa per il suo ritorno, sia per la circostanza - il funerale del nonno Filippo, - sia perché mancava da molto tempo ed erano accadute tante cose. Ma le accuse di razzismo che sua moglie Meghan Markle ha rivolto contro i reali, e che lui ha appoggiato, o almeno, non smentito, pesano ancora e non sono state chiarite e né suo padre, il principe Carlo, né suo fratello William erano nello stato d'animo di gettarsi il passato alle spalle con tanta facilità. Una reazione, quella di Harry, che dà l'idea di come forse non sia del tutto consapevole delle scelte che ha fatto negli ultimi dodici mesi e che, sempre secondo le persone a lui vicine, gli ha fatto prendere la decisione di non tornare più nel Regno Unito, neanche per partecipare alle celebrazioni per il 60esimo anniversario della nascita di sua madre Diana. Il principe, che sembrava voler restare per dare conforto alla regina Elisabetta almeno fino al giorno del 95esimo compleanno del 21 aprile, è poi ripartito in fretta il giorno prima, ufficialmente per fuggire dalla famiglia e per tornare dalla moglie che è in attesa di una figlia. Ma il motivo della partenza sembra essere invece un altro. Secondo Page Six, il 21 aprile, mentre suo padre e suo fratello erano con la regina, il principe Harry era a un pranzo segretissimo con Wallis Annenberg, una famosa filantropa di 81 anni ereditiera del grande editore Walter Annenberg. Il pranzo si è tenuto nell'esclusivo club San Vicente Bungalows, a West Hollywood, dove è assolutamente vietato estrarre macchine fotografiche e cellulari, ma Harry si presentato con una mascherina molto coprente e ha fatto di tutto per non essere riconosciuto. Per la testata americana che l'ha riportata, la notizia non era rilevante per lo stesso motivo che interessa i britannici, ossia l'assenza inopportuna del principe al compleanno della nonna, ma perché per rispettare questo appuntamento Harry ha violato la quarantena obbligatoria negli Stati Uniti per chi rientra dall'Europa. Cosa stia progettando il duca di Sussex con la signora Annenberg non è noto. L'ereditiera finanzia spesso progetti sul cambiamento climatico o di salvaguardia della fauna, per cui è probabile che i Sussex vogliano coinvolgerla nel loro futuro. Ma si tratta dell'ennesimo contatto privilegiato di cui Harry beneficia in quanto membro della royal family. Walter Annenberg, morto nel 2002 a 94 anni, era stato anche ambasciatore degli Stati Uniti a Londra e aveva ospitato più volte in vacanza la regina Elisabetta e il principe Filippo nelle sua proprietà in californiana, negli anni '80 ed era un caro amico del principe Carlo. Che esito avrà avuto il rendez-vous segreto?

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip