Il principe Harry svelerà tutti i segreti reali nella sua biografia in uscita

Il duca di Sussex ha annunciato un libro di memorie scritto con l'aiuto di un premio Pulitzer (senza autorizzazione della royal family...).

Lui, lei, loro: la saga del principe Harry e Meghan Markle contro la royal family si arricchirà di nuovi dettagli con un libro autobiografico molto intimo che il figlio minore di lady Diana sta per consegnare alla prestigiosa casa editrice Penguin Random House. Mentre non è stato mai confermata la voce del libro rivelazione di Meghan Markle, secondo quanto riferito dall'editore, Harry ha invece promesso di mettere nero su bianco il ricordo intimo della sua vita "accurato e del tutto veritiero", il "resoconto definitivo" delle sue "esperienze, avventure, perdite e lezioni di vita". Il principe sta lavorando alla stesura della sua bio da più di un anno, da quando lui e sua moglie hanno dato le dimissioni come membri senior della royal family. Ad aiutarlo c'è un fuoriclasse del ghost writing, il romanziere e giornalista JR Moehringer, vincitore del Premio Pulitzer nel 2000 e autore della biografia bestseller di Andre Agassi Open. L'uscita del libro è prevista per la fine del 2022. È la prima volta che un membro senior della famiglia reale britannica decide di pubblicare le sue memorie in modo così personale, e negli Uk i commentatori della Corona si stanno già chiedendo se i contenuti potrebbero danneggiare ulteriormente i rapporti già incrinati del duca di Sussex con suo padre, il principe Carlo, o con suo fratello, il principe William. Intanto, ha già preso vita un botta e risposta contraddittorio di reazioni. Secondo il Telegraph, c'è imbarazzo fra i reali e la Penguin perché l'annuncio non è stato dato alla famiglia reale con il largo anticipo previsto dal protocollo, ma solo poche ore prima. In teoria, infatti, trattandosi di rivelazioni che provengono da un membro della famiglia reale, il libro si potrebbe pubblicare solo con l'autorizzazione della regina Elisabetta e dopo che i suoi collaboratori avranno letto attentamente le bozze per chiedere eventuali modifiche. Ma un portavoce di Harry ha già fatto sapere di non ritenere necessario un permesso da Buckingham Palace perché ha già parlato del progetto con la sua famiglia "in privato in una delle ultime occasioni" in cui si sono visti, presumibilmente al funerale del principe Filippo o allo svelamento della statua di lady Diana. A smentirlo c'è però una fonte vicina a Clarence House secondo cui il principe di Galles sarebbe rimasto molto sorpreso quando gli è stata comunicata la notizia lunedì sera, mentre non è stato reso noto il nome del membro della royal family che avrebbe reagito esclamando: "Oh mio Dio!". Il principe Harry ha fatto sapere che il ricavato della vendita di quello che definisce "un resoconto di prima mano della mia vita" sarà devoluto in beneficenza e che ha deciso di fare questo passo per raccontarsi: "non come il principe che sono nato, ma come l'uomo che sono diventato".

This content is imported from {embed-name}. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip