Sarah Jessica Parker e Robert Downey jr, la coppia perfetta nel momento sbagliato dei favolosi 80s

Quando avevano appena 18 anni, Carrie Bradshaw e Iron Man si innamorarono perdutamente l'uno dell'altra, ma un terzo incomodo rovinò tutto.

“Ero perdutamente innamorato di lei”. “Quelli con lui sono stati gli anni più avventurosi della mia vita”. Così Robert Downey Jr e Sarah Jessica Parker hanno ricordato - l’uno in un’intervista con Entertainment, l’altra su Yes Network -, la loro storia d’amore iniziata nel 1984 e finita nel 1991. “È stata la prima persona con cui sono andata a vivere, lui stava già diventando famoso e io ero così orgogliosa di assistere alla sua crescita professionale”, racconta lei, ma sempre con un filo di imbarazzo residuo per i motivi che hanno portato quella storia a concludersi: “non è un mistero che lui in quel momento avesse molti problemi”. Ma prima che questo accadesse, Sarah Jessica Parker e Robert Downey Jr sono stati una coppia felice e piena di aspettative e progetti per il futuro.

Sarah Jessica Parker e Robert Downey jr a 18 anni, nel 1984
Barry KingGetty Images


Quando si sono conosciuti avevano entrambi 18 anni. I loro destini si incrociarono sul set del film Firstborn, dove entrambi avevano dei piccoli ruoli. La storia ruotava intorno a un ragazzo di nome Jake, interpretato da Christopher Collet, alle prese con il nuovo compagno della madre che scopre essere uno spacciatore. Nel cast di ragazzini amici del protagonista c’era anche il debuttante Corey Haim, ma l’atmosfera era molto pesante perché Peter Weller, l’attore che interpretava lo spacciatore, non usciva mai dal personaggio e aggrediva i giovani colleghi se si rivolgevano a lui come “Peter”. Sarah Jessica Parker interpretava la fidanzatina del protagonista ma la scintilla non scoccò fra lei e Collet, come capita a volte fra partner sul set. Chi la fissava a lungo tra un ciak e l’altro era invece Robert Downey Jr che interpretava Lee, un amico di Jake. “Era seduto dall'altra parte della stanza e la guardavo con la sensazione di avere molto da imparare da quella ragazza", ricorda oggi lui di quei giorni insieme sul set. Finite le riprese, Sarah Jessica e Robert continuarono a frequentarsi e dopo due settimane era scoppiato un amore così travolgente che decisero di andare a vivere insieme anche se erano giovanissimi. Fu lui a trasferirsi inizialmente a casa di lei. Poi, con le scritture che aumentavano, traslocarono in una bellissima casa di Hollywood che fra i suoi proprietari aveva annoverato anche John Lennon e Bette Davis. Una particolarità della casa erano i murales in stile art déco che la rendevano fin troppo elegante e impegnativa per due teenagers. Infatti, passò poco tempo prima che quella villa diventasse praticamente un parco giochi. Robert e Sarah Jessica presero l’abitudine di lanciare palloncini pieni d'acqua nelle finestre dei loro vicini. Quando quelli se ne accorgevano, si vendicavano prendendo la mira con il tubo da giardino per spruzzargli l’acqua dentro casa, costringendoli a correre a chiudere tutte le finestre, cosa che non riuscivano mai a fare in tempo. “Erano scherzi da bambini stupidi, lo so”, ha raccontato lei a People, “ma ci divertivamo tanto". A Hollywood li ricordano ancora quando uscivano di casa insieme, sempre vestiti in modo più che casual ma non trascurato, con lei che tagliava i jeans quando se ne stancava e li portava come hotpants, e lui con le t-shirt tie-dye.

Poco dopo l’inizio della loro convivenza, Sarah Jessica Parker si è resa conto che a mano a mano che Robert diventava famoso, indulgeva sempre di più nel consumo di droga e alcol. Ma la futura Carrie di Sex and The City, allora ventenne, teneva duro e non lo ha abbandonato per sette lunghi anni perché "non volevo che morisse". Sarah Jessica si prendeva letteralmente cura di lui ma questo rallentava la sua, di carriera. "Mi piaceva bere e avevo un problema con la droga, e questo non andava d'accordo con Sarah Jessica perché è quanto di più lontano da quello che è lei", ha raccontato lui anni dopo. "Mi ha dato una casa e tutta la sua comprensione, ha cercato di aiutarmi, io le davo solo il mio amore, e chiaramente non era abbastanza". Nonostante tutto, i due parlavano addirittura di sposarsi e per un po' hanno anche finto di averlo già fatto in segreto con una cerimonia ebraica all'Hotel Mondrian di Hollywood, raccontando anche il party con tanto di ballerine e ballerini di flamenco. Ma era solo uno dei loro tanto scherzi. Dopo sette anni di sforzi e di dedizione Sarah Jessica Parker, ormai 25enne, cominciò a trovare sempre meno romantico e sempre meno eroico raccogliere da terra il suo ragazzo ubriaco, che spesso non riusciva nemmeno più a portare a termine un rapporto con lei senza addormentarsi. Proprio come la Carrie Bradshaw che avrebbe interpretato un giorno, sognava una relazione tradizionale ma si stava rendendo conto di essere caduta nella trappola femminile dell'io ti salverò. Quasi allo scadere dell'ottavo anno dal loro primo bacio, Sarah si è arresa. Ha affrontato Robert e gli ha detto: "Me ne vado, pregherò solo che tu non muoia”. Robert Downey jr, non ha provato a fermarla, anche se aveva il cuore spezzato: "sapevo che meritava molto di meglio di me". Come sappiamo, per fortuna, non è morto. Dopo il film Charlot, che lo ha reso una grande star internazionale, ha girato molte altre pellicole mentre scendeva fino agli inferi. Cacciato e sostituito nel cast di qualche film, è riemerso dal disagio all'inizio del millennio e non ha più toccato alcol e droga, diventando una star ancora più grande. “La scelta più difficile, in questo tipo di relazioni, consiste nel trovare abbastanza coraggio da andarsene", racconta lei che nel frattempo, dopo vari film tra cui Mars Attacks diretto da Tim Burton, è cresciuta fino a diventare un'icona con Sex and The City. Sarah Jessica Parker non considera tempo sprecato quegli anni con Robert Downey Jr perché le hanno insegnato come prendersi cura di qualcuno in modo totale, cosa che le è tornato utile quando è diventata madre. Robert, dal canto suo, non perde occasione per ringraziare pubblicamente Sarah Jessica che, secondo lui e secondo i suoi genitori, gli ha permesso di schivare una morte tragica e precoce e di arrivare a un'età in cui, dopo aver toccato il fondo, è riuscito a riprendere il controllo della sua vita. Ora sono entrambi felicemente sposati, ma non tra loro. Lei con Matthew Broderick, lui con la produttrice Susan Levin. Se la loro storia forse iniziata dopo la rinascita di lui, probabilmente, ora sarebbero una delle coppie di Hollywood più amate in assoluto.

This content is imported from {embed-name}. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Amori Sto(r)ici