Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Pamela Anderson è stata il sogno soft porn di chiunque e in costume intero nessuno l'ha più superata

Con le sue corse in costumino rosso ha levato il sonno agli uomini degli anni 90. E ora? È una lady chic molto animalista.

Pamela Anderson
Getty Images

Pamela Anderson in Baywatch è diventata un sogno universale. Vederla correre sulla spiaggia in versione bagnina l’ha resa una delle donne più desiderate dagli uomini in tutto il mondo, una bellezza esagerata che sapeva bucare lo schermo. Oggi non salva più bagnanti in difficoltà nell’Oceano Pacifico ma animali. Vediamo come ci è arrivata, partendo dagli inizi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Pamela Anderson, biografia. Nata il 1 luglio 1967 a Ladysmith, nella Columbia Britannica (Canada), Pamela Denise Anderson, chiamata in famiglia Pam o Pammy, ha origini finlandesi e russe. È figlia di una cameriera e un riparatore di forni e ha un fratello di nome Gerry. Pamela Anderson ha studiato presso la Scuola Superiore Ecole Highland di Comox, Columbia Britannica dove praticava pallavolo con assiduità, nonostante l'altezza non proprio svettante (Pamela Anderson ha un’altezza di 168 centimetri). Un giorno, durante una partita di football in cui indossava una maglietta aderente con il marchio della birra Labatt, è stata notata dal regista televisivo che stava curando le immagini della partita sullo schermo gigante dello stadio. I maschi sugli spalti la stavano spingendo ad andare verso il prato, venne inquadrata e poco dopo era la testimonial della Labatt. Del resto Pamela Anderson col seno e le forme che si ritrovava attirava facilmente l'attenzione.

Pamela nel 1991
Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Pamela Anderson su Playboy. Nel 1990 posa per la rivista Playboy del famoso Hugh Hefner, diventando la Playmate del mese di febbraio, e poi dell'anno. La popolarità internazionale è arrivato però nel 1992, anno in cui ha esce in tv Baywatch, la serie televisiva in cui interpreta il personaggio di CJ Parker. Il suo fisico prorompente crea scompiglio già dalla prima puntata. Tutti vogliono sapere chi è. Alcuni anni prima, aveva partecipato a episodi di Sposati…con figli e I giorni della nostra vita, ma a fare il miracolo è il costumino rosso da bagnina che indossa nella serie per cui entrerà nella leggenda. Nel cinema debutta con Steven Bauer nel thriller Snapdragon (1993), diretto da Worth Keeter. Poi Pamela Anderson in Raw Justice 1994) si cimenta anche con i ruoli d’azione. In tv è stata anche protagonista della serie V.I.P. (1998).

Getty Images

Pamela Anderson, Tommy Lee e gli altri fidanzati. Per quanto riguarda la sua vivace vita sentimentale, Pamela ha intrattenuto relazioni con il fotografo Dan Ilicic, con l’attore di Baywatch David Charvet e anche con l'attore Scott Baio. Poco dopo è stata la fidanzata del membro della rock band Poison, Brett Michaels. Si è poi sposata nel 1995 con Tommy Lee, batterista dei Motley Crue, con cui ebbe un matrimonio difficile che si è concluso con un divorzio nel 1998. Ma nel frattempo si è parlato molto di loro a causa del video privato in cui facevano sesso in barca, e che finì "per sbaglio" su un sito porno (oggi la teoria più accreditata è che fu un geniale sistema per far parlare di sé, imitato da tante altre star). Successivamente è tornata con Tommy Lee, ma nel 2000 hanno rotto definitivamente.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Pamela Anderson ha due figli: Brandon (1996) e Dylan (1997), frutto del matrimonio con Tommy Lee. Successivamente ha avuto una relazione con il modello Markus Schenkenberg e con il rocker Kid Rock, che ha sposato nel mese di luglio del 2006. Nel 2007, ahimè, avevano già divorziato. Nello stesso anno sposò subito il produttore Rick Salomon. La coppia ha annullato il matrimonio nel marzo 2008. Non si può dire che sia molto fortunata in amore (forse la batte solo Sandra Bullock). L'ultima storia d'amore di Pamela che ha fatto discutere è quella con Julian Assange, conosciuto tramite la Westwood e al quale portava i pasti vegetariani nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra dove è barricato. Ma non è durata molto.

Pamela con Vivienne Westwood
Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Pamela Anderson e l’epatite. Nel 2003 Pamela ha dichiarato di aver contratto l’epatite C, una malattia del fegato molto pericolosa. È un brutto ricordo del rapporto con Tommy Lee, quando condivisero un ago per tatuaggi infetto. Un anno dopo ha ottenuto la doppia nazionalità per essere naturalizzata statunitense. Nonostante sia riconoscibilissima e amatissima, la Anderson non ha lavorato con molto profitto al cinema: ha fatto molti camei e ha recitato nell'adattamento cinematografico di Baywatch (2017). L’unico film tagliato su misura per lei, e su cui contava molto era Barb Wire(1996), in cui interpretava l’eroina dell’omonimo fumetto, ma che si rivelò un clamoroso flop.

Pamela Anderson con Stella Mccartney
Getty Images

Pamela Anderson e PETA. Pamela è diventata vegetariana da adolescente, dopo aver visto suo padre scuoiare la carcassa di un animale da lui cacciato. Da diversi anni ha estremizzato la scelta fino a diventare vegana ed una appassionata attivista per i diritti degli animali. Infatti, è stata scelta dalla People for the Ethical Treatment of Animals (PETA) come Persona dell’Anno 2016. Oggi è una signora elegantissima, che frequenta stiliste impegnate come Stella Mccartney e Vivienne Westwood e si è liberata dell’immagine di bomba sexy. Ora è “solo” un’icona di stile che continua a lasciare a bocca aperta tutti quelli che la vedono arrivare come ospite agli eventi. Che fosse molto più di una bambola bionda ce n’eravamo già accorti da tempo. Lo ha solo confermato.

Pamela Anderson oggi, una 50enne raffinata
Getty Images

photo GettyImages.com

Pubblicità - Continua a leggere di seguito