Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

«Per anni ho tradito il mio fidanzato che amavo. E per guarire sono finita in rehab».

Storia di dipendenza da sesso e amore. Di scuse e “sconti” fatti a se stessi per poi non uscirne più.

Getty Images

Si può amare il proprio ragazzo di un amore indiscutibile, di una routine di fatti e fiducia, eppure tradirlo con la propria migliore amica? Si può scegliere di rimanere fidanzati con il proprio ragazzo del liceo e scegliere che tutto quello di extra che succederà sarà solo un incidente di percorso? Melissa ci ha creduto per molto tempo. E poi…«Rick è stato il mio primo ragazzo, quello con cui sono andata a quattro balli di fine anno, quello che mia madre ha guardato negli occhi, e quello a cui ho affidato il mio cuore un anno dopo: quando mio padre ha lasciato me e mia madre». Melissa si affida ciecamente a Rick: e Rick non l’abbandonerà mai. Perché è così la prassi. Perché è così che funziona quando resti fidanzata con il tuo amore del liceo (e poi commetti l’errore di sposarti). Poi tutto cambia come ha svelato Melissa a Marieclaire.com. Melissa va al college e iniziano i problemi: iniziano quelli che sembrano problemi ma solo per qualche minuto. Sono dei casi fortuiti «la prima volta che ho tradito Rick ero una matricola, da un anno studiavo in Messico e sono andata a letto con un ragazzo che lavorava in un negozio di alimentari. Mi sono detta: quello che succede in Messico rimane in Messico. Mi dissi che non contava». Come confessare un tradimento al proprio ragazzo? Non confessando(lo).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Melissa torna negli States. Il segreto rimane in Messico «mi sono detta che era stato un semplice errore». Ma il desiderio, inaspettato e incontrollato di andare a letto con sconosciuti no. E in tutto questo Rick rimane all’oscuro: i due sono felici insieme. Apparentemente. «Una notte mi sono ubriacata, e sono finita a letto con un ragazzo. Non ho confessato nulla a Rick. Neanche questa volta. Molte persone credono che la monogamia non esista: che è impossibile che una persona desideri restare sempre e solo con lo stesso partner. Mi sono detta che era la natura umana, non ero io». Melissa continua a vivere la sua vita convinta che Rick sia la persona da amare incondizionatamente. E il resto, gli inciampi, i desideri, sono solo “natura umana”. Poi però, anche l’amore che non dovrebbe mai entrare in crisi frana piano «per colpa della mia migliore amica Brie con la quale ho iniziato una relazione. Una relazione di amicizia che è diventata ancora più profonda quando abbiamo iniziato a fare sesso. Ho creduto di essermi innamorata di lei: così ho confessato il mio nuovo amore a Rick. Credevo che confessare la mia storia con Brie mi assolvesse da tutte le altre scappatelle avute prima».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Confessare al proprio ragazzo di averlo tradito con una donna ci fa sentire meno in colpa? Pensiamo che potremmo essere non capite ma sicuramente perdonate? «Rick ne è uscito devastato: abbiamo deciso di superala, di restare insieme. E io mi sono convinta del fatto che Brie mi avesse forzato. Che volesse mandare in crisi il mio rapporto con Rick. Ho cercato di diventare una persona diversa: ho smesso di bere, ho cambiato lavoro, ho concentrato tutte le mie energie nel nostro rapporto. Due anni più tardi io e Rick ci siamo fidanzati ufficialmente». Eppure per Melissa la nuova vita non procede come da copione: si iscrive a un master, conosce un nuovo gruppo di persone (gruppo di studio), passano molto tempo insieme, scoprono tabù da analizzare per esami di costume e società ma alla voce “liberazione sessuale” Melissa va in crisi. O meglio: libera tutta la tensione sessuale tenuta a bada negli ultimi due anni iniziando una relazione platonica con Justin, brillante scrittore in corso con lei. E poi una storia meno platonica e molto più istintiva con Elliott «l’impossibilità di poter essere di uno dei due rendeva tutto eccitante. Tremendamente eccitante». Quando con Justin è finita Melissa non si riprende davvero: si appoggia a Rick che non capisce la sua tristezza, non può capirla. Mentre Melissa realizza di avere una natura che non può gestire in una semplice sceneggiatura di coppia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

«Dopo troppi mesi di quella strana sensazione: essere fidanzata con l’uomo della mia vita, fare sesso con un altro uomo e avere il cuore a pezzi per un altro uomo ancora ho deciso di lasciare Rick. Quando me ne sono andata ho portato via tutto. La notte dopo ho trovato Rick a casa, seduto per terra, che piangeva. Gli ho detto “smettila di piangere o me ne vado” ma Rick mi ha risposto la più lucida verità “tanto te ne andrai. Non c’è niente che possa farti smettere"». Smettere stava per tradire. Smettere significava cambiare la propria natura. «Mi ci è voluto molto tempo per riprendermi: i miei amici mi hanno abbandonato. Non mi riconoscevano più. Il vero recupero è iniziato quando ho scelto di prendermi le responsabilità delle mie azioni: sono andata in riabilitazione per l’alcolismo, la dipendenza da sesso e…dall’amore».

courtesy photo Getty Images (i protagonisti delle foto NON sono i protagonisti della storia)

Pubblicità - Continua a leggere di seguito