Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

I 10 intellettuali più sexy di sempre

Il successo in tv di Alberto Angela, il divulgatore più affascinante secondo il web, ha riportato in auge gli uomini con il cervello: ecco la nostra hit parade.

Getty Images

Sei milioni di italiani l'altra sera sono rimasti incollati alla tv per vedere lo speciale su San Pietro trasmesso da Rai1. Il merito non è stato solo di Michelangelo Buonarroti & C. ma anche di Alberto Angela, super divulgatore e vero sex symbol per milioni di donne. Quindi, ok a bicipiti, petto e spalle muscolosi, ma resta il cervello la parte del corpo maschile più sensuale di tutte. Chi sono stati gli intellettuali più irresistibili della storia? Ecco una gallery che spazza via ogni dubbio.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

1. Serge Gainsbourg

Chansonnier, scrittore, attore e vera icona sexy. Artista maledetto, scandaloso e tormentato, decisamente non bello, ha usato il suo grande talento cantando l’amore e la passione, ma soprattutto interpretando in maniera innovativa i cambiamenti culturali e sociali degli anni 60, 70 e 80, conquistando il cuore di donne come Brigitte Bardot e Jane Birkin (non proprio le ultime arrivate) grazie a charme, aspetto stropicciato e tanto cervello.

Getty Images

2. Bernard-Henri Lévy

Francese, classe 1943, è il massimo rappresentante della nouvelle philosophie, fondata con altri intellettuali negli anni settanta. Il numero di gennaio della rivista Glam'Mag lo ha nominato “lo scrittore più sexy del mondo”. Filosofo, saggista e giornalista, in patria lo conoscono anche con la sigla BHL, dalle iniziali del suo nome, quasi un marchio di fabbrica.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

3. Arthur Miller

Figura di primo piano nella letteratura americana, ha al suo attivo perle come Il Crogiuolo, Erano tutti miei figli (che vinse nel 1947 il Tony Award), Morte di un commesso viaggiatore.Ma il suo vero grande capolavoro fu il matrimonio con Marilyn Monroe. Proprio all'attrice Miller dedicò la sceneggiatura de Gli spostati, e fu l'ultimo film che la Monroe interpretò nel 1961.

Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

4. Woody Allen

Regista e scrittore, classe 1935, è l'esempio più classico di intellettuale bruttarello che le donne trovano dannatamente sexy (per lui parlano le storie d'amore con attrici come Diane Keaton e Mia Farrow). Newyorkese doc, ha diretto capolavori come Manhattan e Io & Annie puntando i riflettori su crisi esistenziale degli ambienti intellettuali, critica alla borghesia e del capitalismo.

Getty Images

5. Ernest Hemingway

Tra i più celebri romanzieri del XX secolo, Tra le sue opere principali gli immortali Per chi suona la campana, Addio alle armi e Il vecchio e il mare. Mito per generazioni di scrittori, premio Pulitzer nel 1953 e Nobel per la letteratura nel 1954, ha condotto una vita iper turbolenta: si è sposato quattro volte e gli sono state attribuite innumerevoli love story: dalla cantante Josephine Baker alla modella Kiki de Montparnasse, passando per Marlene Dietrich. What else?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

6. Sergej Aleksandrovič Esenin

Poeta russo dalla vita tormentata e breve. Romantico fino al midollo, si innamorò frequentemente ed ebbe tre mogli. Ai suoi piedi sono cadute poetesse, artiste, nobildonne e ballerine (sposò la danzatrice Usa, Isadora Duncan, foto sotto). Morì suicida a soli 30 anni, come si conviene a un vero artista maledetto. Leggendaria fu l'interpretazione della poesia L'uomo nero, che Carmelo Bene portò a teatro nel 1977.

Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

7. Roberto Rossellini

Padre nel neorealismo ha firmato film come Roma città aperta, Paisà e Germania anno zero. Dotato di talento e intelligenza straordinari, tombeur de femme (ebbe una relazione con Anna Magnani), fu corteggiato da Ingrid Bergman, con una lettera dolcissima poi passata alla storia: "Caro Signor Rossellini, ho visto i suoi film Roma città aperta e Paisà e li ho apprezzati moltissimo. Se ha bisogno di un'attrice svedese che parla inglese molto bene, che non ha dimenticato il suo tedesco, non si fa quasi capire in francese, e in italiano sa dire solo 'ti amo', sono pronta a venire in Italia per lavorare con lei".

Getty Images

8. Paul Auster

Scrittore dal fascino indiscutibile, newyorkese doc (anche se è nato a Newark), classe 1947, fa parte della corrente letteraria del postmodernismo. Ha fatto della Grande Mela la metafora del mondo contemporaneo, snodo attorno a cui si accavallano temi come la ricerca dell'identità, del senso dell'esistenza (vedi la Trilogia di New York). Due matrimoni, l'ultimo ancora in corso è con la donna della sua vita: la scrittrice di origine norvegese Siri Hustvedt.

Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

9. Renato Guttuso

Artista, uomo politico ma anche intellettuale siciliano, è stato un esponente della corrente pittorica neorealista. Visse per anni a Roma, nel palazzo del Grillo, accanto ai giardini della Domus Aurea. Uomo molto attraente, portava i segni di un tormento interiore dovuto alla sua incontrollabile passione per le donne. La figura femminile, dunque, costituisce un soggetto privilegiato. Indimenticabile la love story con Marta Marzotto: della loro passione amorosa rimangono centinaia di disegni, molti dei quali ad alto contenuto erotico.

Getty Images

10. Alberto Moravia

Romano, è stato uno dei più grandi romanzieri del 900 (il suo lavoro più noto è Gli Indifferenti). Nei suoi libri ha indagato i temi della sessualità, dell'alienazione sociale e dell'esistenzialismo. Argomenti che hanno spesso toccato il cuore dell'universo femminile. Non a caso ha avuto diverse donne, da Elsa Morante a Dacia Maraini. L'ultima è stata Carmen Llera, sposata nel 1986 (il matrimonio suscitò scandalo per il fatto che la sposa aveva 45 anni meno di lui).

Getty Images

Foto Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito