Se lo chiedeva Giulietta e ce lo chiediamo (ancora) noi: come conquistare un ragazzo che ti piace?

Non c'è epoca, età e paese nella storia in cui una donna non si sia chiesta come far perdere la testa a QUELLO, e quello solo.

image
Photo by Juan Crusoe on Unsplash

La ricetta perfetta? Una pozione magica? Un filtro d’amore? Per favore, qualcuno ci aiuti! Tutto questo non esiste, ma di certo per conquistare un ragazzo che ci piace possiamo e DOBBIAMO fare di tutto perché, come dice un vecchio adagio «in guerra e in amore tutto è lecito» e purtroppo non siamo noi a decidere di chi innamorarci (che a volte è la persona sbagliata). Se è vero che la prima buona norma per fare colpo su di un ‘lui’ è quella di essere se stesse (sì, okay, diciamo che sia così) è anche vero che per attirare l’attenzione di un uomo, a volte, bisogna fare qualche piccola strategia. Qualcosa per sorprenderlo, per mettersi in evidenza. Non la fanno anche gli animali, in natura? Ci sono delle fasi per fare innamorare un ragazzo. Diciamo una banalità: prima regola d’oro, curate l’aspetto fisico. Sì, lo sapevamo, maddai? Va bene, ma nell’era delle visualizzazioni digitali la percezione dell’apparire belle è diventata ancor più importante dell’essere belle. Severo ma onesto. State attente alla cura dell’igiene e del vostro look. Scusa, ci stai dicendo di lavarci? Ma no, non riguarda sicuramente le presenti. Ma profumare di buono sarà sempre meglio che profumare dopo due ore di spinning (senza aver fatto lo spinning). Puntate sulle vostre caratteristiche migliori, ad esempio lo sguardo. Ma le nonne dicevano che “chi non mostra non vende”. Okay, non c’è nulla da vendere, ma un po’ di civetteria senza dare l’impressione di essere un po’ troppo disinibite non guasta. Come sempre, l’equilibrio è la cosa che conta. Siate seducenti ma mai tanto da sembrare sopra le righe.

Tra i consigli per conquistare un ragazzo c’è sicuramente quello di trovare un modo per rompere il ghiaccio. Se il vostro Romeo fa parte della vostra comitiva, è già più facile trovare una scusa, per cominciare a parlare. Con la complicità di amici comuni (fidati) potete provare a capire cosa gli piace, alcuni argomenti di interesse comund, in modo da sorprenderlo. Ma non fingete di essere appassionate di qualcosa che non vi è mai interessata, o peggio, che avete sempre odiato, solo per cercare di compiacerlo. Se invece il ragazzo che vi fa impazzire lo avete solo intravisto, a scuola, all’Università, in palestra o altrove, beh allora la cosa si complica. Avete bisogno di un diversivo, una scusa, per attaccare bottone e iniziare a flirtare con lui. Se ve la sentite di fare la ‘femme fatale’ potete provare qualche gioco di sguardi per capire se l’interesse è reciproco. Se invece volete che il vostro incontro sembri accidentale allora ‘scontratevi’ letteralmente e fisicamente con lui. Senza sembrare troppo maldestre, possibilmente. In ultima ipotesi, se ne avete la faccia tosta, andate direttamente da lui, con o senza scuse, e cominciate a parlargli. Tutto deve sembrare tranne che lo stiate rimorchiando. Se lui pare completamente disinteressato, lasciate perdere. Ma se una volta presa confidenza cerca delle scuse per toccarvi, non molestarvi, ma sfiorarvi una spalla, se vi leva un pelucco dalla manica del maglione, o vi prende la mano per vederne lo smalto o con una scusa qualsiasi, state sicure che gli interessate molto. Queste sono situazioni classiche. Ma oggi i rapporti di coppia sono fatti di mille sfaccettature per cui anche i consigli d’amore devono stare al passo coi tempi. Molte relazioni nascono sulla rete, in chat, sui social, a volte diventano amori veri e propri, altre volte restano solamente ‘virtuali’.

Quando siete ormai entrate in possesso del numero di telefono, per conquistare un ragazzo che vi piace su Whatsapp è importante gestire la chat al meglio per evitare di sembrare troppo noiose o assillanti. Cercate di essere divertenti, visto che sulle chat il malinteso è sempre dietro l’angolo vista la comunicazione non verbale. Accompagnate sempre con uno emoji un messaggio ironico, non troppi perché non a tutti piace riceverne decine (e fanno anche un po’ immatura). Usatele al momento giusto e senza esagerare. Se vi siete visti di persona non siate precipitose nell’invio del messaggino della buonanotte e del buongiorno. La regola delle piccole dosi vale in tutti i campi. Fatevi desiderare un po’.

Diverso è il discorso quando si parla di far innamorare un ragazzo su Facebook o altri social. Le richieste d’amicizia oramai sono all’ordine del giorno e quindi non creano più di tanto imbarazzo né in chi le chiede né in chi le riceve. Il problema riguarda sempre l’inizio di qualsiasi tipo di conversazione, anche virtuale. Sicuramente ai ragazzi piace tanto ricevere i ‘like’ su qualsiasi cosa pubblichino, quindi procedete con cautela, magari usando anche gli smiles al posto del classico pollice alzato. Occhio all’uso smodato del cuoricino perché i maschietti, come si dice in gergo, si fanno subito i film in testa, quindi sembrereste troppo sfacciate e potreste finire con avere due obiettivi molto diversi: voi per una relazione vera, lui per un’avventura cotta e mangiata. Detto questo, che aggiungere? In bocca al lupo!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito