Celebrare il Nelson Mandela Day significa celebrare chi si batte per i sogni (che sembrano impossibili)

A cento anni dalla nascita di Nelson Mandela, ricordiamo (e mettiamo in pratica!) il suo messaggio contro l'orgoglio e l'arroganza dei "più forti".

image
John Paul Henry su Unsplash

Oggi Nelson Mandela compirebbe 100 anni, e il suo messaggio e la sua forza ci sembrano ancora attuali, vicini. L’eroe dei diritti civili nacque infatti il 18 luglio 1918 alle 14.54, un Cancro con l’ascendente in Sagittario. È per ciò che, in questa data, si celebra ogni anno in tutto il mondo il Nelson Mandela Day. Nel suo tema natale possiamo leggere e trovare tante verità che lo hanno accompagnato nella sua lunga e importante esistenza. Da un Giove appena entrato in Cancro (e dunque esaltato) che lo rappresenta e che lo porta a pensare sempre e solo in grande (non ebbe mai paura di affrontare il potere in ogni sua forma o minaccia), sino a Aculeus, il pungiglione dello Scorpione, sull’ascendente che gli insegnò a riconoscere meglio l’orgoglio e l’arroganza per combatterli.

Venere, proprio sul discendente, racconta poi di un amore generoso, del bisogno profondo di diffondere bellezza e armonia, mentre Marte - sulla cuspide 11 - rendeva il portavoce più significativo dell'apartheid Nelson Mandela un uomo combattivo quando si trattava di battersi per un sogno, per un ideale. Infine, la Luna in Scorpione, le emozioni difficili (soprattutto se si parla di un Cancro come lui) proprio sulla casa 12, quella delle prigioni, dei 27 anni di carcere durante i quali non scese mai a compromessi, non barattò mai i suoi ideali. Buon compleanno, Madiba.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito