Le spose bambine vedove dell'Iran, senza infanzia e senza futuro

In Iran una "donna" si può sposare a partire dal suo 13esimo compleanno. Quali sono le terribili conseguenze di questa assurdità legalizzata?

image
Janko Ferlic su Unsplash

Un'associazione di volontariato iraniana ha deciso di lanciare l'allarme sul numero impressionante di spose bambine vedove e sulla loro situazione. Drammatica conseguenza di un altro dramma: i matrimoni forzati di ragazze minorenni, di bambine. In Iran sono 24 mila le vedove sotto i 18 anni.

In un discorso pronunciato il 24 luglio 2018, Hassan Moussavi Chelak, direttore della Social Work Association, ha parlato di questo terribile fenomeno, una delle conseguenze dei matrimoni forzati e dei matrimoni precoci con uomini molto più anziani. Perché in Iran, secondo l'articolo 1041 del Codice Civile, l'età minima del matrimonio per le bambine è di 13 anni (15 per i bambini).

Seyed Reza Jafari / EyeEmGetty Images

La realtà è ancora meno sopportabile perché mostra l'entità di questo disastro: tra marzo 2017 e marzo 2018, in Iran si sono sposate 41 mila ragazzine sotto i 15 anni. Già nel 2016, il Comitato per i diritti del bambino delle Nazioni Unite aveva denunciato l'aumento del numero dei matrimoni di bambine che a volte non hanno nemmeno 10 anni. "Alcune di queste vedove bambine potrebbero diventare vittime di pregiudizi sociali e/o commettere crimini per guadagnarsi da vivere", ha detto Hassan Moussavi Chelak preoccupato. "Le pressioni economiche e psicologiche pesano su queste giovani donne che spesso sprofondano in crisi interiori e sociali".

Hasan Almasi su Unsplash

Prima di lui, a maggio, il deputato Massoumeh Alishahi (del partito dei mullah) ha ricordato il legame tra povertà e matrimonio forzato nella Repubblica islamica: "Purtroppo, le ragazze di campagna devono lasciare gli studi a causa della mancanza di scuole secondarie per loro nei paesi e i loro genitori le costringono a sposarsi alla fine della scuola primaria. La povertà gioca un ruolo importante nei matrimoni precoci". Il deputato ha poi riconosciuto il fenomeno delle spose bambine: "È una pratica che porta a un aumento del numero delle vedove bambine".

Pubblicità - Continua a leggere di seguito