Chi sono gli italiani under 30 più influenti in Europa

Gli undici giovani talenti sono stati selezionati da Forbes, suddivisi in 10 categorie che vanno dalla finanza allo sport, dalla scienza all'imprenditoria sociale.

image
Unsplash.com

Per il quarto anno consecutivo, Forbes ha selezionato i 300 talenti di età inferiore ai 30 anni che, a suo parere, si sono distinti per come stanno trasformando i settori in cui operano, raggruppati in 10 categorie: Art & Style, Entertainment, Finance, Media & Marketing, Manufacturing & Industry, Reatail & Ecommerce, Science & Healthcare, Social Entrepreneurs, Sports & Games e Technology. Tra questi, ci sono anche 11 italiani, due dei quali erano stati selezionati già nell'edizione dello scorso anno. Partiamo quindi da loro, cioè dal ballerino classico Giacomo Rovero e dall'imprenditore-startupper Davide Dattoli. Rovero, 21 anni, è l'unico italiano ad essere riuscito a entrare nel Royal Ballet di Londra. Il suo primo riconoscimento internazionale lo ha avuto in tenerissima età, quando a 13 anni è riuscito a vincere lo Youth American Gran Prix di New York.



In una posizione diametralmente opposta c'è Dattoli che oggi ha 28 anni e che già da diverso tempo è a capo di Talent Garden, la più grande rete europea di coworking, da lui stesso fondata. Coetaneo di Dattoli, nella categoria Art & Style, è stato incluso Giovanni Rastrelli, Ceo di Edit (Eat Drink Innovate Together), un locale pulifunzionale che ha come elemento di spicco la condivisione. Nella stessa suddivisione c'è anche il 30enne Andrea Moggia, divenuto celebre per le sue illustrazioni pubblicate da diverse testate di primissimo piano statunitensi e britanniche. Nutrito il gruppo dei giovani influenti presenti nella categoria Manufacturing & Industry, conNunzio Yari Cecere, Ceo di una holding che opera nel real estate e in particolare nello sviluppo di edilizia sostenibile, Domenico Colucci e Giangiuseppe Tateo che hanno realizzato un'app che permette di navigare in modalità Gps all'interno degli edifici, e Jonathan Fiorentini, fondatore di hiLyte, una start-up che produce batterie di nuova concezione.

Per la categoria Finance, a essersi distinto è stato Francesco Corea, 29enne esperto di intelligenza artificiale e vice president del fondo Four Tree MP di Madrid, che ha, tra le sue attività in via di sviluppo, un sistema di machine learning applicato al business. Si chiama Arianna Fontana, è una pattinatrice di short track di 29 anni, nonché l'unica esponente della categoria Sport&Games. Ha vinto 8 medaglie alle ultime olimpiadi e 14 ai mondiali. Per quando riguarda la scienza, per l'esattezza nella categoria Science & Healtcare, le presenze sono due: Riccardo Patriarca, 29 anni, ricercatore, che sta studiando come gestire meglio le emergenze in aereo, e Guido Zicchitella, suo quasi coetaneo impegnato nello sviluppo di una tecnologia che riduce le emissioni di anidride carbonica. Last but not least, Lucrezia Bisignani, Social Entrepeneur che ha fondato una start-up destinata a ridurre l'analfabetismo infantile.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito