Il gioco del silenzio fra Rihanna e Donald Glover serve a ricordarci com'è essere innamorati

Guava Island è il titolo del nuovo film della coppia Riri-Gambino e guardarlo è un atto d'amore per noi stessi.

image
Getty Images

È uscito, è tra noi. In concomitanza con la performance al Coachella 2019, il film con Rihanna e Donald Glover è stato rilasciato su Prime Video di Amazon. Per 24 ore Guava Island è stato visibile gratuitamente a tutti, anche a chi non ha una subscription Prime. Riconfermando non solo l’esplosiva mediaticità di Donald Glover fu Childish Gambino ma anche la potenza alchemica tra i due protagonisti principali sullo schermo. Diretto da Hiro Murai, collaboratore di Donald Glover e già regista dello strepitoso video di This Is America, in Guava Island Rihanna e Donald Glover sono così credibili che viene voglia di sperare davvero nella potenza salvifica post-denuncia di questa deliziosa, classicissima storia d’amore che fa da sottofondo gentile ad una lotta ambientalista e politica. Beh, da Donald Glover non ci saremmo aspettati nulla di diverso. E la presenza calda e centrale della poliedrica RiRi, nostra signora della Fenty Beauty e del lusso tropicale, ambasciatrice dei Caraibi uniti evocati nell'ambientazione, accompagna la fiaba anticapitalista che si scaglia contro un potere che pensa solo alla produttività.

Guava Island è un racconto d’amore per le comunità. Un inno alla bellezza della musica, una protesta contro la crudeltà della cultura della produttività a tutti i costi, condensato in 55 minuti di durata. E già dai titoli di apertura, con una splendida animazione coloratissima che fa da riassunto senza spoiler nella voce caraibica di Rihanna, si viene catapultati in un’atmosfera caraibica di innocente meraviglia. Il film Guava Island dura quanto la puntata di una serie tv, ma resta dentro più del consumo rapidissimo da streaming. “Ovunque ci sia l’amore, arriva la guerra” narra RiRi in apertura. Ed è su questa contrapposizione che si muove il film Guava Island, un tropical thriller lo ha definito il New York Times, dolcemente imperfetto ma impreziosito dall’alchimia fenomenale, vibrante, tra i protagonisti Rihanna e Donald Glover che giocano di silenzi, sguardi e sottrazioni.

Nel film Rihanna e Donald Glover sono una coppia innamorata, lei musa di lui e narratrice iniziale della storia animata, lui musicista legato alla sua terra che vuole organizzare un festival sull’isola (la Guava Island del titolo, appunto) per offrire gratuitamente la bellezza della musica a tutti gli abitanti per una sera sola. Una favola che (spoilerrrrr) non ha un happy ending come spereremmo, ma ci regala quell’agrodolce che ammorbidisce il dolore, un colpo finale in Princess Blue Pantone 2019 da maestri dell'insubordinazione meritata. Con Rihanna attrice d’eccezione e un Donald Glover in grandioso spolvero, Guava Island è una piacevole pausa da concedersi, sopratutto per vedere questi due giganti della migliore pop culture interagire e superare ogni barriera fisica per restituirci il senso di un amore infinito, quasi sovrannaturale, in grado di resistere al peggio e consegnarsi all’eredità. Tra i film di Rihanna questo è indubbiamente da vedere, assieme a Donald Glover Rihanna ci restituisce un amore da sogno. Solo sulla carta, purtroppo. Ma in fondo, che cosa ci resta se non i sogni?


Pubblicità - Continua a leggere di seguito