Sveva casati Modignani il mistero della scrittrice una e binaria, e poi ancora una

Molto prima di Elena Ferrante c'era già una romanziera con l'identità misteriosa che ha affascinato milioni di lettori (e ancora lo fa).

image
Getty Images

Qual è il vostro romanzo preferito di Sveva Casati Modignani? In 30 anni di bestseller del duo composto da Bice Cairati e dal marito Nullo Cantaroni, la scelta potrebbe essere dura. Per qualcuno è Lezione di Tango, per altri Vicolo della Duchesca. Oppure Anna dagli occhi verdi, Vaniglia e cioccolato, Leonie. Ci vuole una libreria intera per contenerli tutti. E di tutti Bice Cairati, che dalla scomparsa del marito nel 2004 continua a scrivere da sola, va fiera come se fossero figli.

Festa di famiglia
PANDORA amazon.it
14,90 €
12,66 € (15% off)


Che Bice Cairati, classe 1938, sia una gran dama dei nostri tempi si intuisce dalla leggerezza con cui traduce ogni fatto sulla carta, dalle interviste che rilascia e dalla sua rinomata eleganza. Vive a Milano con il bassotto Rambo e dimostra un grazioso attaccamento alle cose del passato. Pare che non abbia mollato la sua macchina da scrivere Olivetti per il computer, almeno fino a poco fa, e nella sua casa ci sono ancora oggetti dell’arredamento originale della mamma, da cui l’ha ereditata.

Anna dagli occhi verdi (Super bestseller)
amazon.it

In una recente intervista all’Huffington Post ha dichiarato candidamente di avere intrapreso la carriera di scrittrice perché le piace scrivere, e che la famiglia non la mandò all’università perché tanto, al tempo, si credeva che i titoli di studio non servissero a una donna destinata a sposarsi e fare figli. Lei, invece, iniziò a fare la giornalista di nascosto, e dalla prima intervista (addirittura a Josephine Baker) lavorò ancora un po’ per i giornali, fino ad accorgersi che non era quello il modo in cui voleva sfruttare la sua inclinazione alla scrittura.

Vaniglia e cioccolato
PICKWICK amazon.it
10,90 €
9,26 € (15% off)

Il primo romanzo Anna dagli occhi verdi, pieno di ricordi delle donne di famiglia, lo scrisse quasi per gioco, e non sarebbe mai uscito se un giorno il marito non avesse letto quelle pagine e l’avesse convinta ad andare avanti e a pubblicare. Il resto è storia. Il sodalizio fra Bice Cairati e Nullo Cantaroni è stato per i primi tempi ammantato di un po’ di mistero, per cui ci sono alcune curiosità su Sveva Casati Modignani che forse non conosciamo. Eccone dieci.

Un amore di marito
PICKWICK amazon.it
8,90 €
7,56 € (15% off)

#1 Lo pseudonimo è nato quasi trent'anni fa, quando ha scritto il primo romanzo col marito Nullo. Bice Cairati racconta che lei e il marito non volevano pubblicare col doppio nome e così l'editore Tiziano Barbieri si ispirò alla moda americana delle autrici con nomi di tre parole. Portò fortuna, e quindi il nome è rimasto.

E infine una pioggia di diamanti
PICKWICK amazon.it
10,90 €
9,26 € (15% off)

#2 Quando Nullo Cantaroni è morto, c’è stato chi è andato a esprimere alla Cairati il dispiacere per la fine della sua carriera. In molti erano infatti convinti che a scrivere fosse soprattutto lui. In realtà i romanzi di Sveva Casati Modigliani sono quasi esclusivamente farina del sacco di madame Bice: il marito si limitava a criticare a posteriori.

Il corsaro e la rosa
PICKWICK amazon.it
10,90 €
9,26 € (15% off)


#3 Bice Cairati ha attinto dalla memoria della sua famiglia, ma ha detto di non identificarsi con nessuno dei suoi personaggi: «Direi che tutti i personaggi che io racconto, sia maschi che femmine, hanno qualcosa di me, inevitabilmente, perché sono io che li racconto. Quindi probabilmente hanno il mio linguaggio, hanno i miei pensieri, qualche volta hanno anche le mie stesse reazioni, stessi comportamenti, però sono altro» ha dichiarato in un’intervista rilasciata a Sara Missorini per il sito Mangialibri.

6 Aprile '96 (Super bestseller Vol. 1000)
amazon.it



#4
L'ispirazione per il romanzo Il gioco delle verità le è venuta da un prete ascoltato in tv che sosteneva che «il matrimonio deve essere finalizzato alla procreazione» e che se non c'è questo fine quando moglie e marito fanno l'amore commettono peccato: affermazione che secondo la Modigliani è «di una violenza spaventosa».

#5 Milano, che è l’ambientazione principale dei suoi racconti, secondo lei è «cambiata tanto e male», in questi anni. Indubbiamente un giudizio controcorrente (e coraggioso).

#6 Le piace il lieto fine. Dice che non vuole deprimere i lettori con finali brutti? E citando Alfred Hitchcock dice che, «i film non sono pezzi di realtà, sono pezzi di torta». Meno male che c’è almeno lei a tenere a bada

#7 Una delle sue citazioni più famose (e più insolite) è tratta da E infine una pioggia di diamanti: «Una puttana onesta non deve innamorarsi mai, né fare il suo lavoro per piacere ma soltanto per dovere. Amore è dolore».

    Pubblicità - Continua a leggere di seguito