Years and Years è la serie tv da guardare per convincerci che la nostra società resiste a tutto

Populismi, tecnologia, economia, famiglia, la distopia brillante di Years and Years è il ritratto del 21esimo secolo.

Courtesy Photo

Quando uscì su BBC One tra maggio e giugno dello scorso anno, la serie tv Years and Years ricevette il plauso quasi unanime della critica e del pubblico e venne accolto come una distopia brillante, spaventosa e spesso estremamente divertente sulla nostra contemporaneità tra populismi, tecnologia ed economia. A quasi un anno di distanza, la serie arriva finalmente in Italia (la trovate su Starz Play, disponibile sulla piattaforma di Apple TV+) ma in un momento storico profondamente differente, in cui la sua distopia appare quasi come un'inquietante profezia. Rispetto a un anno fa infatti, la storia dei futuri quindici anni della famiglia britannica che sta al centro della serie – i Lyons, borghesi dalle età, abilità e identità assortite – assume tutt'altra potenza simbolica: alla luce del drammatico presente che stiamo vivendo, Years and Years fa eco alle nostre incertezze quotidiane e apre uno squarcio interessante su un futuro ipotetico che sembra molto più plausibile oggi, durante questa pausa collettiva in cui ogni sviluppo futuro appare incerto e nebuloso. A differenza degli show di fantascienza apocalittici e pessimisti come Black Mirror però, Years and Years ha la capacità di restare ancorata alla realtà, seguendo lo sviluppo degli eventi lentamente (anno per anno appunto, come dice il titolo) e con il punto di vista “interno” delle persone comuni. Anche quando ci racconta gli eventi più drammatici, lo show sa concentrarsi su una dimensione intima, personale e domestica che lascia sempre spazio alla capacità di adattamento del singolo ma anche a quella della famiglia di accogliere, consolare, perdonare. Questo perché Years and Years prima ancora di essere una storia sul futuro prossimo è una storia sulla famiglia nel ventunesimo secolo. I Lyons infatti sono un perfetto ritratto della famiglia borghese di oggi in tutte le sue sfaccettature, un microcosmo tendenzialmente privilegiato per cultura e per posizione sociale che la serie ritrae prima in tutta la sua immobilità e nei suoi conflitti, per poi mostrarne la capacità di convergere sugli affetti e sui valori reali.

This content is imported from YouTube. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

Divisi politicamente e dalle esigenze personali, i Lyons ci vengono inizialmente presentati nella più classica delle dinamiche famigliari contemporanee, quella del conflitto: alcuni di loro sono benestanti e di successo, altri sono attivisti impegnati sul fronte sociale, altri vivono in condizioni economiche più precarie del resto della famiglia e sentono il richiamo del populismo politico (tipico ormai della working class di tutti i paesi), mentre i membri più giovani mostrano un rapporto con la propria identità e con le tecnologie che i meno giovani faticano a capire, reagendo con istintivo scetticismo. Un quadro che chiunque di noi, in gradi diversi, può ritrovare nel proprio quotidiano fatto di inattesi ma sempre più comuni contrasti ideologici e politici che avvengono anche con le persone che più ci sono vicine, spesso anche frutto delle visioni antitetiche rispetto al futuro tra le diverse generazioni. Years and Years mette questa famiglia “tipo” a confronto con il degenerare degli eventi esterni, fatto di crisi economiche e sociali, emergenze migratorie, stravolgimenti politici e mutazioni culturali che sconvolgono nel profondo la visione del mondo di ciascuno di loro, costringendoli a mettere in discussioni le certezze di sempre. Scontrandosi con la dura realtà (che sia l'immigrazione vista in prima persona, la povertà inaspettata o la dimostrazione pratica che la politica autoritaria che spesso si invoca presenta dei lati oscuri imprevedibili) i conflitti preesistenti dei Lyons prima esplodono, finendo per separarli e metterli gli uni contro gli altri, poi gradualmente, ma immancabilmente, l'affetto reciproco che li lega e che li porta a fare quadrato di fronte alle difficoltà.

Courtesy Photo

È una storia dei nostri tempi, in cui tutti prima o poi ci troviamo a riscoprire il valore dei legami famigliari (per tanti non solo naturali, ma anche d'elezione) e degli affetti come rifugio dalle tempeste che scuotono il nostro mondo; una serie perfetta da consumare in questo momento in cui più che mai abbiamo bisogno di riflettere, oltre che di distrarci. Mettendo a nudo le debolezze e i rischi del nostro sistema di vita grazie all'escamotage di una narrazione ambientata in un futuro molto prossimo, Years and Years non si pone l'obiettivo di rassicurarci – anzi, spesso ci colpisce dove fa più male – ma lo fa a fin di bene e non soltanto per il puro gusto di suscitare uno shock. Years and Years ci dice che la nostra società è destinata, per sua stessa natura, a cambiare in modo irrevocabile nel giro di pochi anni, ma anche che le sue fondamenta più profonde sono in grado di resistere a ogni cambiamento: l'amore, la solidarietà, la comprensione che uniscono la famiglia Lyons sono le stesse che sentiamo per la nostra stessa famiglia, che sia parentale o acquisita o scelta, e sono le basi che ci serviranno non solo per sopravvivere a ogni scossone, ma anche per rialzarci più forti di prima.

This content is imported from {embed-name}. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito