Il film Pomodori verdi fritti diventerà finalmente una serie tv

La NBC produrrà un nuovo adattamento semi-sequel della storia raccontata nel romanzo di Fannie Flagg e nel film dal cast eccezionale.

pomodori verdi fritti film serie tv
Getty Images

Towanda!, abbiamo pensato tutte di fronte alla liberazione della casalinga oppressa e frustrata Kathy Bates nel parcheggio del centro commerciale. "Care signore, sono più vecchia e meglio assicurata": da questa battuta sembra nascere la decisione della NBC di riprendere in mano un film amatissimo e tradurlo in serialità. Pomodori Verdi Fritti serie tv in arrivo, promette il network americano: Towanda immediato, anche se si spera di non doverlo gridare davvero per vendicarsi sulla rete. Perché sì, il film di Pomodori verdi fritti (alla fermata del treno) diventerà effettivamente una serie tv, ma tradirà ancor di più l'omonimo romanzo di Fannie Flagg, già fortemente adattato nella trasposizione cinematografica. Infatti la trama di Pomodori verdi fritti non sarà la storia originaria, bensì una sorta di sequel,che comincerà dal ritorno di una delle protagoniste, Idgie Threadgoode, alla locanda ormai caduta in disuso.

Getty Images

Il romanzo Pomodori verdi fritti alla fermata del treno è stato pubblicato nel 1987 negli Stati Uniti, l'adattamento cinematografico di quattro anni dopo. Il cast fece faville nelle interpretazioni del poker di protagoniste, donne diversissime in rappresentazione di altrettante personalità: la volitiva Idgie (Mary Stuart Masterson), la dolce e forte Ruth (Mary-Louise Parker), la vessata Evelyn (Kathy Bates, che ricevette una nomination agli Oscar per il ruolo) e la saggia Ninny (Jessica Tandy) entrarono nel cuore degli spettatori, dando corpo a storie stratificate, profondamente innovative per l'epoca. Anche se uno dei punti cruciali del libro, la storia d'amore tra Idgie e Ruth, fu annacquato in un'amicizia "speciale", mentre ben più presenti restarono i temi della segregazione razziale e della forza femminile.

Getty Images

Cambierà anche questo, promettono i primi rumors sulla serie tv svelati da Variety, tra cui il produttore Norman Lear (già alla cura de I Jefferson, Good Times, One day at a time) e la stessa Fannie Flagg, che sarà tra gli executive: "una modernizzazione del romanzo e del film che esplora le vite dei discendenti del lavoro originale" si legge tra le anticipazioni. Gli episodi della serie tv Green Fried Tomatoes (at the Whistle Stop Café) saranno di un'ora circa ciascuno e la storia sarà ambientata ai giorni nostri, quando Idgie Threadgoode torna al Café dopo dieci anni e dovrà confrontarsi con una cittadina completamente cambiata, una figlia distante, la decadenza del locale e un segreto che potrebbe cambiarle la vita. La rappresentazione della storia d'amore tra Idgie e Ruth sarà finalmente portata alla luce nella sua complessità, non mascherata da semplice amicizia come avveniva nel film. A interpretare la Idgie dei giorni nostri sarà la cantante country Reba McEntire, anche produttrice esecutiva: già vincitrice di Grammy e premi musicali, la McEntire è un'apprezzata attrice e ha lavorato già in serie tv come Reba, per cui ha ottenuto una nomination ai Golden Globe 20024, Young Sheldon e Frasier. A 30 anni dall'uscita del film, riportare sullo schermo le quattro donne che hanno strutturato uno dei film femministi più riusciti del cinema è una sfida. Ma che tenga in mente una delle frasi del film più celebri: "Care signorine, sono più vecchia e meglio assicurata".

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito