Stefano Manili #time2share

Il CEO di cosaporto.it ci racconta cosa condividerà per #time2share.

manili
Courtesy

Stefano Manili 49 anni, romano di nascita , milanese “in fase” di adozione. Marito di Mariachiara e papà di Claudia e Alice. Ha lavorato per 20 anni in consulenza, poi in due compagnie di assicurazione. Nel 2017 ha fondato cosaporto.it di cui è attualmente CEO, triatleta "per dilett0, tanto diletto e poco agonismo!".

Che cosa puoi fare tu per gli altri in questo momento e condividerai per #time2share?
Mi piacerebbe mettere a disposizione il mio tempo e la mia esperienza da imprenditore nel mondo digitale per connettere e raccontare due generazioni che in questo momento stanno soffrendo in modo particolare le restrizioni che viviamo a causa della lotta alla pandemia. Non a livello economico ma sociale. La generazione B, quella di mia mamma, che non può ma soprattutto non deve uscire di casa e che è sempre più sola e la generazione Z, quella delle mie figlie, che non può uscire, andare a scuola (luogo destinato a creare la loro cultura e la loro socialità in contesto sano). La B è sola, la Z si annoia e passa sempre più tempo sui social. Arriva Natale, il momento di fare i regali, quale momento di scambio di affetto e pensieri. Qui entra l’online, per una volta, ad aiutare. La B deve fare i regali (alla vicina di casa, al medico, ai nipoti) ma non può andare per negozi e non sa usare internet, la Z sa usare internet ma non ha la capacità di spesa. Nasce Z4B: i nipoti aiutano i nonni a fare la lista dei regali e ad acquistarli online. I Nipoti parlano con i Nonni. Con la scusa di una cosa pratica si sentono utili, magari fanno una video call ed è l’occasione più sana e bella per farli parlare e stare vicini. Sentendosi utili e condividendo un loro progetto.

Com’è nata questa tua passione?
Cosaporto.it principalmente è un sito di regalistica e il nostro target sono donne e uomini 30-55. Le altre due fasce di età agli estremi, per motivi di cui sopra, non lo sono. In questo momento ho notato sia tra i clienti che personalmente questa possibile funzione di “aiuto”. Mia mamma mi chiedeva una mano per i regali di Natale, io non riesco ad avere mai tempo e così ho chiesto a Claudia, mia figlia di 15 anni di aiutarla. Perfetto! Organizzazione svizzera, cosaporto.it a supporto, si mandavano link dei prodotti su WhatsApp e soprattutto si facevano delle grandi risate. Basta questo per far nascere un’idea. Anche una bella risata!

Che cosa ti piacerebbe imparare da qualcun altro?
La capacità di “staccare” veramente, di prendersi un'ora per sé in modo sano e salutare.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da #time2share