Quanto costa una statuetta degli Oscar è una domanda che ora ha una risposta

Ogni anno, assistendo alla cerimonia degli Academy Awards, ci si pone lo stesso quesito...

Sappiamo quasi tutti come nacque il nome, quando la bibliotecaria dell'Academy, Margaret Herrick, vedendone una esclamò: "Somiglia a mio zio Oscar", Ma le nostre percezioni hanno i loro automatismi che "cancellano" le cose viste e riviste, ed è per colpa di questi meccanismi mentali che qualcuno, invece, deve riflettere un attimo prima di realizzare che la statuetta degli Oscar raffigura un cavaliere stilizzato con tanto di spada, in piedi su una bobina di pellicola, e che non è sempre stata uguale nei decenni ma ha subito delle modifiche, fino alla versione di oggi in cui la spada è appena visibile. Ogni volta che si avvicina la cerimonia degli Oscar, guardando i red carpet di stelle, rispuntano mille curiosità sulla statuetta più famosa e riconoscibile del mondo e si esprime il desiderio di poterne toccare uno dal vivo almeno una volta nella vita, per provare la sensazione che si prova. Ma mettendo insieme un po' di informazioni si può provare a immaginarlo, a cominciare dallo scoprire: quanto costa una statuetta degli Oscar?

Getty Images

Nel corso della storia del celebre premio cinematografico di Hollywood, fra attrici, attori, registi, sceneggiatori e via sono state consegnate circa 2600 statuette. Chi fabbrica le statuette degli Oscar? Nel tempo sono stati prodotti da due diverse fonderie: la prima si chiamava R.S. Owens, con la sede a Chicago, mentre quella attuale, che ne ha preso l'appalto nel 2016, si chiama Polich Tallix Fine Art Foundry. Una statuetta degli Oscar può trasformarsi in un'arma impropria: è fatta di bronzo placcato d'oro 24k, è alta circa 34 cm e pesa 2 chili e 400 grammi. Come è immaginabile, confezionare una statuetta non ha un costo indifferente. Si dice che una valga circa 900 dollari, ma secondo il portavoce dell'attuale azienda produttrice, tra manifattura e materiali avrebbero un costo di circa 400 dollari l'una, quasi 340 euro. Quel valore, viene da pensare, sale a dismisura a seconda del nome che c'è inciso sotto. Eppure non esistono collezionisti che possono vantare di avere un Oscar in casa, nemmeno il più facoltoso e appassionato di cinema. Come è possibile? Il motivo sta in una clausola rigorosa imposta dall'Academy che gli attori e gli eredi sono costretti a rispettare: in caso di vendita, l'Academy stessa ha la priorità assoluta di acquisto e la cifra con la quale ha diritto a ricomprare il manufatto è di un solo dollaro. Questo fa sì che per ottenere un Oscar ci sia un modo, e uno soltanto: vincerlo. Di fatto, questo mantiene il valore sul mercato della statuetta a meno di quello di un gelato.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito