Paesi, atleti e curiosità, guida rapida alle Olimpiadi di Tokyo 2021

Chi partecipa, chi è escluso, bignami pratico sulle Olimpiadi 2021 in Giappone.

Sui documenti sono ancora le Olimpiadi di Tokyo 2020, nelle comunicazioni e negli hashtag ufficiali. Ma l'annus horribilis e un filino di buonsenso impongono l'aggiornamento dell'anno e una denominazione diversa: benvenute Olimpiadi Tokyo 2021, trentaduesima edizione dei Giochi olimpici dell'era moderna dopo l'ultimo appuntamento a Rio de Janeiro 2016. Il +1 sul logo immutato segna l'unicità dell'evento: per la prima volta nella storia, la manifestazione si tiene in un anno dispari. La capitale nipponica torna dopo 57 anni a sventolare la bandiera a cinque cerchi, e il Giappone si fregia del poker di ospitate dei Giochi dopo Tokyo 1964 (estive), Sapporo 1972 e Nagano 1998 (invernali). Pronti con il bignami di pratica consultazione che riassume curiosità, extra e info utili per prepararsi alle lunghe giornate di gare che costelleranno i giorni più caldi dell'estate.

Olimpiadi Tokyo 2021, le date. I giochi olimpici numero 32 dell'era moderna si terranno dal 23 luglio all'8 agosto 2021, per un totale di 17 giorni di gare. Le Paraolimpiadi si svolgeranno invece dal 24 agosto al 5 settembre 2021.

Olimpiadi Tokyo 2021, il fuso orario. Il Giappone è avanti 7 ore rispetto all’Italia: qualche alzataccia, specialmente per le gare mattutine e determinate qualificazioni, va messa in conto.

Olimpiadi Tokyo 2021, dove e come vederle in tv. In Italia le Olimpiadi saranno in diretta in chiaro su Rai2 e in streaming su Discovery+ e Eurosport.

Olimpiadi Tokyo 2021, i paesi partecipanti. Ci si aspetta la conferma da 207 nazioni che prenderanno parte ai Giochi, ciascuna con la propria delegazione di atleti (in via di definizione, alcune qualificazioni sono ancora in corso). Assente annunciata la Russia, deferita nel 2019 dall’agenzia mondiale antidoping WADA dalle competizioni internazionali per quattro anni, dopo recidive ai controlli. Mancherà anche la Corea del Nord, ufficialmente per non esporre i propri atleti al rischio di contagio da Covid-19: per il paese asiatico si tratta della seconda mancata partecipazione dopo il boicottaggio a Seul 1988.

Olimpiadi Tokyo 2021, gli sport. Un record di quantità: sono ben 33 gli sport, con 50 discipline distribuite su 339 eventi complessivi in 42 location differenti. I 5 nuovi sport olimpici che debuttano a Tokyo 2021 sono baseball e softball (riuniti in un’unica federazione), skateboard, karate, arrampicata sportiva e surf.

Olimpiadi Tokyo 2021, gli atleti. Si parla di più di 10mila sportivi che prenderanno parte alle gare, alloggiando al Villaggio Olimpico. Per la sicurezza e la salute degli sportivi, il Comitato organizzatore ha previsto tamponi quotidiani. Stando alle ultime dichiarazioni, circa l’80% dei partecipanti dovrebbe arrivare a Tokyo già vaccinato. Gli atleti devono rispettare un protocollo del CIO che ha bandito gesti, proteste e dichiarazioni politiche dal podio durante le premiazioni, lasciando la libertà di espressione alle conferenze stampa, alle interviste con i media e alle zone miste. Dopo il debutto a Rio 2016, anche a Tokyo 2021 sarà presente il Refugee Olympic Team composto da atleti rifugiati provenienti quest'anno da Siria, Afghanistan, Sud Sudan, Iran, Eritrea, Repubblica Democratica del Congo, Camerun e Venezuela.

Olimpiadi Tokyo 2021, la torcia olimpica. Sul sito ufficiale delle Olimpiadi si può seguire in livestreaming il percorso della torcia olimpica attraverso le prefetture del Giappone, con i tedofori (10mila runner selezionati) che trasportano la fiamma olimpica dopo l’arrivo a Fukushima lo scorso 25 marzo. Le 47 tappe distinte, consultabili anche su Google Maps, prevedono l’arrivo nella prefettura di Tokyo il prossimo 9 luglio e alcuni itinerari di avvicinamento alla città, fino alla cerimonia di apertura.

Olimpiadi Tokyo 2021, cerimonia di apertura. L'attesissima festa che dichiara ufficialmente l'inizio dei Giochi è prevista per il 23 luglio 2021, allo Stadio olimpico (poi nazionale) nel quartiere Shinjuku di Tokyo. La cerimonia di apertura rispetta un determinato protocollo, disciplinato e codificato dalla Carta Olimpica, e si conclude con l’accensione del braciere olimpico da parte di un tedoforo d'eccezione (non ancora annunciato), e dovrà ardere per tutta la durata dei Giochi. La scaletta del programma della cerimonia tradizionalmente inneggia alla cultura e alla storia del paese ospitante, e deve essere preventivamente approvata dal CIO. I paesi vengono presentati in ordine alfabetico prima in inglese e francese, poi nella loro lingua; uniche eccezioni la Grecia, che sfila per prima in quanto paese dove sono nate le Olimpiadi, e il paese ospitante, cui è riservata l'ultima uscita. La novità riguarda il paese che ospiterà i prossimi Giochi, che il CIO ha stabilito dovrà sfilare per penultimo. A Tokyo 2021 il finale della cerimonia di apertura sarà quindi affidato alla Francia (che ospiterà le Olimpiadi di Parigi 2024) e infine al Giappone.

Olimpiadi Tokyo 2021, la mascotte. Idolo dei collezionisti di gadget nostalgici, la mascotte di Tokyo 2021 si è sdoppiata: Miraitowa in indaco per i Giochi Olimpici e Someity in rosa sakura per le Paraolimpiadi. Le due figure, che ricordano vagamente un gatto in chiave anime, sono state scelte dagli studenti delle scuole elementari del Giappone e delle scuole giapponesi all’estero per un totale di 16769 istituti (e 205755 classi). Il nome Miraitowa è composto dalle parole giapponesi mirai (futuro), e towa (eternità), sintesi del proverbio giapponese "imparare dal passato per sviluppare nuove idee” e un vero e proprio inno alla speranza, mentre Someity si ispira al Someiyoshino, un tipo di fiore di ciliegio, e al suono della frase inglese so mighty, che celebra la forza degli atleti paralimpici. Hanno anche i rispettivi profili Instagram: @miraitowa e @someity.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito