Pochi giorni fa mi sono trovato ad aprire alcuni scatoloni che mia madre aveva riempito mentre svuotava la mia vecchia camera, nella casa dove abitavo fuori Firenze. In uno di questi ho trovato alcune foto che avevo scattato l’11 settembre 2001 a New York. All’epoca stavo facendo un dottorato in biologia, quel giorno avevo con me la macchina fotografica e un rullino in bianco e nero. Ricordo il mattino terso, e mentre attraversavo in bicicletta il Williamsburg Bridge per andare a Manhattan da Brooklyn, dove vivevo, a ovest ho visto le Torri Gemelle stagliarsi sul profilo della città. Poche ore dopo, non esistevano più. Per molti, quel giorno rappresentò l’inizio - o la fine - di qualcosa. Pochi mesi dopo ho fatto ritorno in Italia, e l’anno successivo ho seguito un corso di fotogiornalismo. Di lì a poco avrei maturato l’idea di dedicarmi alla fotografia documentaria.

Rorandelli Rocco
Rorandelli Rocco
Rorandelli Rocco
Rorandelli Rocco

Rocco Rorandelli
nyc
Rocco Rorandelli
nyc
Rocco Rorandelli

nyc
Rocco Rorandelli