Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Perché dormire con i capelli legati è molto meglio?

Provato per voi: acconciarsi prima di andare a letto rivoluzionerà la piega del mattino dopo.

Chignon
Getty

Per la serie: provato per voi. La beauty editor di She Finds Rachel Gulmi ha recentemente sperimentato quello che per lei non era altro che un dejâ-vù di bellezza. Ha dormito con i capelli raccolti in uno chignon morbido, proprio come faceva quando frequentava la scuola media. Allora però, forse a causa dell’aggiunta (imprevista e decisamente d'impiccio) del gel, e di un fissaggio eccessivamente rigoroso, il risultato al risveglio non le regalava la pioggia di beach waves che desiderava. Anzi. Prima di riprovarci, abbandonata la tecnica infruttuosa dello chignon impomatato, per riuscire a svegliarsi con i ricci morbidi e naturali che sognava, le ha provate tutte: dallo sciolto e umido, alla coda zuppa.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ma ancora una volta il risultato, o troppo piatto o troppo disordinato, non la convinceva affatto. Finché non ha nuovamente sperimentato la vecchia tecnica dello chignon, ma questa volta appena inumidito e legato in una sola asola morbida. Bingo! Addormentarsi con i capelli raccolti in uno chignon molle, assicura che la chioma non si increspi né aggrovigli (a causa del contatto con il cuscino) e garantisce decisamente più volume. Il mattino seguente? Onde e ondine naturali effetto WOW! Insomma, provare per credere.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Capelli