5 situazioni in cui è assolutamente okay non lavare i capelli per più di tre giorni di fila

Boiler k.o., camping selvaggio o piega perfetta, sul forum più vivo d’America si è scatenato un dibattito degno del miglior salone di bellezza del centro.

image
Getty Images

Spiacevoli questioni, argute considerazioni: eppure c’è ancora da discutere sugli effetti del non lavarsi. Non lavarsi almeno tutti i giorni i capelli soprattutto. Se c’è chi ha provato a non lavarsi per un mese, tale James Hambmun firma dell’Atlantic, con effetti immediati (risparmiare tempo, almeno 20 minuti al giorno, e denaro), c’è chi, secondo quanto emerso da una discussione partita su Reddit.com, ha individuato le cinque situazioni borderline durante le quali però è ammesso non lavarsi i capelli per più di tre giorni. Dal boiler rotto al camping selvaggio passando per la piega epica e lo chignon a regola d’arte, ecco i 5 momenti in cui possiamo concederci di essere meravigliosamente sciatte. Ps: il dry shampoo ci salverà!

Vacanza in barca. «L’unica volta in cui mi è capitato di non lavare i capelli per più di tre giorni di fila, è stata una vacanza in barca in Croazia. Era uno di quei viaggi organizzati da estranei tra estranei, con escursioni programmate e uscite ad hoc. Beh, vi lascio immaginare il livello di privacy… Scarsa in intimità a parte, tentavo di limitare al minimo indispensabile le i lavaggi con shampoo di fortuna e acqua salata. L’incubo era riuscire poi a districarli!». Jesse2.0.

Camping selvaggio. «Da tutta la vita trascorro le mie vacanze in campeggio. Conosco le sue dinamiche praticamente a memoria ed essendo una persona estremamente pratica, non avuto mai alcun problema ad abituarmi alle sue regole. Camping è sinonimo di viaggio on the road, di tende lanciate e aperte in una manciata di secondi, di notti al chiaro di luna e di risvegli in mezzo al nulla. Per affrontare questi viaggi organizzo tutto nel dettaglio, dalle tappe al numero di slip da portare con me senza rubare troppo spazio al resto… Chi ama questi viaggi lo sa, la doccia quando c’è è un miracolo, l’acqua calda invece resta un miraggio. Ecco questa è la mia situazione borderline durante la quale il lavaggio e la piega dei capelli passa decisamente in secondo piano…». Vickybythesea.

Getty Images

Boiler rotto. «Avete presente il mal di testa che può esplodere dopo aver lavato i capelli con l’acqua ge-la-ta? Bene, è la sensazione peggiore che qualcuno possa vivere, in pieno febbraio soprattutto. Io l’ho vissuta per ben due inverni di fila e vi posso assicurare che lo stato dei miei capelli è passato inevitabilmente in secondo piano. Alla chioma profumata ho preferito pensieri scongelati!». Robbie.

Piega epica. «Le uniche volte che sono riuscita a non lavarmi i capelli per più di tre volte durante la stessa settimana, è stato quando la mia parrucchiera di fiducia ha azzeccato il taglio e la piega perfette. Un lavoro così ben riuscito che disfarlo sarebbe stato un vero peccato». Theory222.

Se hai capito come fare lo chignon a regola d’arte. «Dopo decine, e dico decine di ore spese a guardare tutorial su youtube, sono finalmente stata in grado di realizzare uno chignon a regola d’arte! Con forcine e spugnetta incluse! Una soddisfazione enorme, una resa a dir poco impeccabile e una sola certezza: nessuno shampoo avrebbe mai rovinato quel duro lavoro. Almeno per qualche giorno». SunshineBaby.

Courtesy photo Gettyimages.com

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Capelli