Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Farsi lo shampoo con la Coca Cola funziona

Può una cascata di zuccheri e bollicine dare un tocco più glam alla chioma? Una coraggiosa blogger ci ha provato e…

photo Gettyimages.com

LE BOLLICINE AIUTANO Anche quando si tratta di capelli. Shampoo finito? Usate la Coca Cola. Lo suggerisce Ellko, audace blogger newyorkese che incuriosita dalla bizzarra abitudine confessata dalla top model Suki Waterhouse di lavarsi i capelli con la Coca Cola, ha deciso di provare. Per la sua chioma folta e lunga, si è servita di due bottiglie da un litro ciascuna di cola («per i capelli corti invece, ne basta uno soltanto») e una bacinella. Sui capelli completamente asciutti, ha versato l'intero contenuto delle bottiglie, per poi risciacquarli usando soltanto acqua. Il risultato? Ellko ha constato istantaneamente una texture più corposa, alcun residuo appiccicoso, ma qua e là ondine inaspettate. Una volta asciugati i capelli hanno acquistato un volume naturale, beach waves che di beach hanno ben poco ma che mantengono l'effetto sea salt garantito dagli spray salini. Come avere trascorso un pomeriggio tra i fiati tropicali di una foresta pluviale, insomma.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Per cominciare, due litri di cola e una bacinella...

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Prima di lei (e di Suki) anche Catherine Zeta Jones che alla cola preferisce un mix di birra e miele («rituale vitaminico per i miei capelli. Anche se l'odore di bar irlandese non se ne va per almeno una settimana»). Insomma, la piega perfetta? Si "stappa", insieme alla felicità e i capelli? Più sani? Dubitiamo, sicuramente più frizzanti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Capelli