Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

"Storia di come usare lo shampoo secco ha salvato il mio tempo"

Ci sono almeno dieci utilizzi e consigli per chi è in attesa di amare/scoprire lo shampoo a secco

Quindi se il ritorno dei capelli lunghi è una piccola-grande rivoluzione di stagione ciò significa che dobbiamo cercare altre piccole-grandi rivoluzioni nella cura dei capelli amatissimi anche quando non lunghissimi? Siamo la generazione che ai tagli capelli 2018 chiede sempre di più ma siamo anche la generazione che vuole "seguirli" il meno possibile e nel minor tempo possibile? Sì. Motivo? Non abbiamo dedicato troppo tempo per troppi anni alla cura dei capelli medi da manuale togliendolo ad altri momenti ludico/beauty? Prima risposta: welcome shampoo secco. Seconda risposta: lo shampoo secco non sostituisce lo shampoo. Il suo ruolo è alt(r)o quanto mai interessante. Non deve essere usato come alternativa al lavaggio dei capelli, ma per distanziare i lavaggi. Fa bene ai capelli perché riduce il loro stress dovuto a detersioni e pieghe frequenti (1), ma lo shampoo secco fa bene anche all'ambiente perché aiuta a risparmiare acqua, prodotti, energia (2) e, quindi, anche denaro (3). Se tra i vostri crucci ci sono la mancanza di tempo (4) e/o i capelli fini (5) e/o grassi (6), poi, il dry shampoo diventerà, se non lo è già, il vostro must have di bellezza. Tipo? Dizionario (ragionato) dello shampoo fast&sweet.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

# A cosa serve lo shampoo secco? Trasforma la chioma lavata da due o tre giorni in una chioma che appare come appena lavata, ricca di volume e con una piega impeccabile. Lo sanno bene modelle e attrici che conoscono questo prodotto miracoloso da molto prima di noi. Oltre a rinfrescare un look creato giorni prima è prezioso per chi ha i capelli grassi perché è in grado di assorbire quella patina lucida che si forma alla radice. Infine è il prodotto ideale per chi ama i capelli raccolti perché aiuta a mantenere più a lungo un'acconciatura tipo chignon (7).

## Come si usa lo shampoo secco? Va vaporizzato su radici e punte a una distanza di circa 30 cm, scuotendo, successivamente, i capelli con le mani o con un getto d'aria fredda. Difetti: l'unico è legato a un suo cattivo utilizzo. Se se ne usa troppo lascia una polverina bianca che si può facilmente rimuovere con un colpo di spazzola o strofinando i capelli con un panno.

### Con che frequenza usare lo shampoo secco? Gli esperti consigliano di usarlo un paio di volte prima dello shampoo tradizionale. Non di più perché un suo uso eccessivo porta, come detto sopra, alla presenza di un'antiestetica polvere sul cuoio capelluto.

#### Cosa lo differenzia dal balsamo secco? Quest'ultimo lascia la chioma piena di energia e irresistibile al tocco perché la sua formulazione, a metà tra cura estrema del capello e styling-coccola, dona ai capelli idratazione, elasticità e morbidezza assicurando tenuta e definizione.

##### Quando lo shampoo secco è indispensabile? Oltre alla classica mancanza di tempo, è una manna dal cielo se avete un taglio con frangia che tende a sporcarsi (8), dopo avere fatto sport (9), quando siete malati o in ospedale (10).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

###### Come farlo in casa. Seguire step by step la ricetta del libro A Wilder Life. Cosa serve? Tre cucchiaini di farina di riso o bicarbonato, due cucchiaini di amido di tapioca o amido di patate, un cucchiaino di polvere di argilla e qualche goccia di olio o di oli essenziali a scelta.

Deterge in delicatezza grazie alle proprietà addolcenti, idratanti e protettive del latte di avena: Shampooing sec au lait d'avoine, Klorane (da 4,90 euro). La sua formula è a base di Puryfing Powder, un agente purificante dalle straordinarie capacità sebo-assorbenti che permette di rimuovere il sebo in eccesso: Shampoo Secco Instant Beauty, Biopoint (8,90 euro). In un solo gesto, elimina l'eccesso di sebo e eventuali odori sgradevoli: Shampoo Secco Tè Verde Rinfrescante Purificante, Sephora (5,90 euro). Dedicato ai capelli grassi, associa l'estratto di cetriolo e agenti purificanti: Fructis Pure Non-Stop Cucumber Fresh Shampoo Secco, Garnier (5,49 euro).

Consente di creare leggerezza, senza sacrificare la lucentezza: Russian Amber Imperial Dry Shampoo, Philip B (35 euro da Saccani o philipb.com). Dalla consistenza finissima è indispensabile per rinfrescare il look e donare ai capelli tutta la loro luminosità: Oh Bee Hive! shampoo secco, Tigi (20,50 euro). A base di estratti di ortica, moringa oleifera, ginseng, oligo-complex e resine volumizzanti: Speciale Capelli Perfetti Shampoo Secco Magico Seboriduttore Ultra Volume, Collistar (13 euro). Ideale per chi ha i capelli lisci e poca massa rimuove i residui, contrasta l’”effetto cuscino” dando un senso di freschezza: Pillow Proof Two Day Extender, Redken.

photo Imaxtree.com/Courtesy photo

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Capelli