Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Come si mette, e soprattutto come si toglie, lo smalto semipermanente

Ecco il vero gioiello dell'estate per avere unghie colorate e/o decorate e sempre perfettamente "laccate".

Getty ImagesGettyImages.com

All summer long cantava Kid Rock nel 2007. Tutta l'estate. Se le unghie dell'Estate 2018 sono rigorosamente colorate, biensûr, ma soprattutto decorate, devono però anche essere perfette a lungo. Un'ottima soluzione per averle meravigliose e impeccabilmente laccate per giorni e giorni è lo smalto semipermanente.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Al giorno d'oggi avere unghie lunghissime e ben curate è un'arma importantissima di seduzione: le fantasie colorate che mostrerete alla fine delle vostre falangi diventeranno un gioco divertente. Eppure, come ogni donna sa bene, curare le proprie unghie è un atto lungo e spesso noioso, composto da tanti procedimenti lunghi e macchinosi. La precisione con cui dovrete "smaltare" le unghie dovrà essere quasi pittoresca, inoltre dovrete restare a lungo immobili aspettando che lo smalto si asciughi, senza contare che basta che lo smalto si scrosti un po' da un solo dito per dover cambiare look anche alle altre nove unghie. Senza contare tutto il tempo che ci vuole per smacchiarlo, con la puzza di acetone che dà alla testa. Fortunatamente oggi esiste lo smalto semipermanente: vi basterà applicare i colori e le fantasie che più riterrete adatte al vostro look, per avere un effetto che durerà a lungo nel tempo sottraendovi dalle noie della cura maniacale delle vostre unghie. Andiamo a vedere più nello specifico come si applica, e anche come si toglie lo smalto semipermanente.

Come si mette lo smalto semipermanente. È un mix tra uno smalto comune e la ricostruzione gel permanente. Un modo pratico per ottenere unghie belle e curate a lungo. Nello specifico si tratta di un prodotto fotoindurente in gel, semplicissimo da applicare e altrettanto facile da rimuovere. Andiamo a vedere come applicare nel migliore dei modi lo smalto semipermanente: limate e pulite le unghie con prodotti specifici alla preparazione della stesura dello smalto, opacizzate la cheratina dell'unghia con un lavoro attento di lima a blocco, e rimuovete con un pennellino tutti i residui di polvere. Soltanto successivamente applicate la base dello smalto e fatelo asciugare all'aria aperta senza muovere le mani per almeno un minuto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Quando la base dello smalto avrà fatto presa dovrete passare il defence coat, ovvero uno strato protettivo per l'unghia naturale che lo separerà dal gel vero e proprio: questa operazione eviterà che il gel si adagi direttamente sull'unghia creando effetti di ingiallimento. Soltanto dopo aver steso lo strato protettivo vi sarà possibile spalmare lo smalto semipermanente da fare successivamente asciugare sotto i raggi ultravioletti di una apposita lampada che almeno 180 secondi. Sarebbe consigliato, per ottenere un effetto più omogeneo e duraturo, ripetere l'operazione due volte: ovvero applicare una seconda passata di smalto semipermanente e di polimerizzarlo per altri 180 secondi. Infine, una passata di lucidante, per dare quell'effetto scintillante, e tornare sotto la lampada Uv per altri tre minuti. Infine, ripulite gli ultimi residui di dispersione, sgrassando le vostre unghie con il cleanser.

Come si toglie lo smalto semipermanente. Anche in questo caso non c'è nulla di particolarmente difficile. Cominciate prima di tutto con il limare le unghie sulla parta superiore, in modo da rimuovere automaticamente tutto lo strato superiore dello smalto, ma limate delicatamente, onde evitare di rovinare l'unghia naturale. Dopo aver eliminato il primo strato, posate la limetta e armatevi di cotone e acetone, poggiatelo sull'unghia e fate in modo che il resto dello smalto si sciolga. Per ottenere un effetto soddisfacente, avvolgete le dita nella carta stagnola contenente i tamponi di acetone e restate in questa posizione almeno per un quarto d'ora. Successivamente ripulite il tutto con un batuffolo di cotone. Infine, è molto raccomandato non procedere con la stessa operazione il giorno stesso, meglio lasciare riposare le vostre unghie per qualche giorno e poi ritornare "all'attacco".

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Makeup