Il trucco di Valentino nasconde un messaggio positivo: "la magia può essere reale"

Il prossimo Autunno Inverno indosseremo cappe, mantelle, grandi bucket hat e smokey eye futuristici.

image
Armando GrilloImaxtree

“Couture e poesia si incontrano” questo è il claim dolce e ovattato che racchiude la sfilata Autunno Inverno 2019/2020 di Valentino. In quella Parigi che non vuole ancora affrontare la primavera la maison guidata da Pierpaolo Piccioli rende couture anche il make-up: quattro poeti contemporanei (Mustafa The Poet, Yrsa Daley-Ward, Robert Montgomery) e una pubblicazione speciale, Valentino ON LOVE, i collage di Jun Takahashi di Undercover, tutto si coniuga alla perfezione per diventare anche tendenza make-up. La sfilata AI 2019/2020 di Valentino che si è tenuta domenica all'Hôtel des Invalides a Parigi ne è l'ennesima conferma. Se Pierpaolo Piccioli ha mostrato una collezione che porta la magia nel quotidiano e dà potenza alle parole - alcune poesie sono ricamate all’interno delle fodere e nelle maniche, - Pat McGrath per quanto riguarda il make-up e Guido Palau per quanta riguarda i capelli hanno fatto sfilare nuovi spunti beauty. Da analizzare/studiare/amare/reinterpretare/copiare.

Mentre il make-up era perlopiù semplice - pelle pulita, labbra naturali e sopracciglia sbiancate - la maggior parte delle modelle ha sfoggiato uno smokey eye (anche) sui toni del rosa (Rose Risque) e del viola (Purple Reign) della MTHRSHP Subversive La Vie En Rose Palette firmata dalla celebre truccatrice che riprendevano i colori degli abiti. A vestire le ciglia inferiori e superiori una generosa dose di mascara. Un trucco occhi monocromatico può sembrare rétro, cancellare le sopracciglia può portare le nostre menti e la nostra fantasia verso territori extraterrestri.

Armando GrilloImaxtree

Per l'hairstyle Guido Palau, invece, si è stato ispirato alle ragazze borghesi degli anni Settanta, ispirazione tradotta in uno chignon stretto e qualche ciuffetto lasciato sciolto dall'attaccatura dei capelli. "È uno chignon super anni Settanta, asciugato con [Redken] Satinwear. Ho lasciato un "velo" di capelli e ho usato il mio nuovo prodotto preferito, Triple Dry 15, per separare e texturizzare queste piccole ciocche", ha rivelato Palau nel backstage, come si legge su fashionista.com.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Makeup